Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Scout + Esercito
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
stambeccosincero



Età: 67
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 03/03/07 13:05
Messaggi: 718
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Giovedì 17 Gennaio 2008, 14:50    Oggetto: Rispondi citando

Proviamo in momento a non pensare al soldato solo coma ad un automa incapace di ragionare e pronto solo ad uccidere.
Non è un idiota che sta lì, fermo, in attesa che qualcuno gli dia un'ordine, non importa quale, da eseguire immediatamente esenza replicare.

Il concetto di obbedire ad un'ordine non è quello comunemente inteso dalla massa, bensì quello di eseguire con tempestività ed immediatezza una disposizione impartita da un elemento gerarchicamente predisposto alla elaborazione dell'ordine stesso, ordine che sarà stato oggetto di valutazione da chi questa capacità l'avrà guadagnata con studi, esperienza, pratica.
Il soldato semplice, ammesso che ve ne siano ancora, vista la propensione ad una sempre maggiore specializzazione dell'elemento umano "soldato", deve eseguire l'ordine solo se questo non è illegale, ha potere di discernimento, di ragionamento e, entro certi ovvii limiti, di decisione. E' lampante che il potere decisionale non può essere "di tutti", sarebbe il caos, l'anarchia assoluta. Ecco quindi che l'organizzazione deve essere "piramidale" con un capo unico e via via a scendere con l'aumento delle attribuzioni e, di conseguenza, delle responsabilità.

Oggi, poi, con la fine del servizio militare obbligatorio, i cui effetti si potranno vedere solo tra qualche anno, se non di più, il soldato ha tutto l'interesse ad espletare il suo servizio nel migliore dei modi (lo sapete, sì, che anche se sei un esperto specialista, rischi di venire allontanato dall'arma di appartenenza se non ti rinnovano la "ferma") senza che questo debba anche lontanamente significare che tu debba essere preposto "solo ad uccidere".

Concordo, comunque con Boboman: BP è stato un grande, per quanto ha fatto, ma era sempre un soldato. Da punto di vista della corona britannica è stato un eroe, ma....ma.... dal punto di vista dei "colonizzati"?? Cosa pensavano di lui gli indiani? e gli afghani? e i boeri? Era sicuramente visto come un invasore da scacciare (e ci sarebbero riusciti se non fosse stato un così bravo soldato!!!!)

Non bisogna poi dimenticare la leggendaria fama dell'esercito (e della Marina) britannico dove il militare è da sempre un professionista preparato (ho avuto occasione di partecipare, da spettatore, al Navy-Day a Plymouth, sulla Manica, e posso garantirvi che quanto dimostrato non ha nulla a che vedere con le nostra parate e dimostrazioni varie. Questo senza nulla togliere ai nostri militari (dei quali tra l'altro conosco ben poco) che, per contro, si sono sempre distinti non tanto per le loro capacità belliche, quanto per quelle, forse più importanti, logistiche ed umanitarie.
Ecco quanto deve essere considerato quando parliamo di esercito.

Quanto poi di questo possa essere assorbito o emulato dallo scout, sta a noi stessi, alla nostra capacità di discernimento e di valutazione il saper prendere il buono e lasciare il cattivo.
Top
sponsor
sponsor
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Venerdì 18 Gennaio 2008, 01:18    Oggetto: Rispondi citando

Stambecco sincero dice
Concordo, comunque con Boboman: BP è stato un grande, per quanto ha fatto, ma era sempre un soldato. Da punto di vista della corona britannica è stato un eroe, ma....ma.... dal punto di vista dei "colonizzati"?? Cosa pensavano di lui gli indiani? e gli afghani? e i boeri? Era sicuramente visto come un invasore da scacciare (e ci sarebbero riusciti se non fosse stato un così bravo soldato!!!!)

In India il motto dell'Impero la chiave di volta della Potere della Regina Vittoria e di chi ne fece la sua fortuna...Disraeli.
DIVIDI ET IMPERA...quindi erano amici,amici da "sfruttare",alleati, nemici a seconda dei momenti e dei bisogni....nonostante un Grandioso Ghandi...la malattia resto anche dopo l'indipendenza....in Italia non se ne parla molto..ma se qualcuno è interessato alla Storia..si vada a leggere cosa è successo con il disfacimento dell'Impero Britannico in India....l'esodo da una parte all'altra del paese degli Indiani Mussulmani o Indu,le stragi durante le imboscate fatte alle carovane in trasferimento da est a ovest e da ovest a est nei nuovi Pakistan e Pakistan Orientale(Bangladesh)e le stragi quando due carovane di fede e direzioni opposte si incontravano.....da accapponare la pelle....quello che succede oggi in quei paesi son rose e fiori rispetto allora.....

Gli Afghani.....ci legnarono e a Sandhurst si usa quella campagna per insegnare COME ASSOLUTAMENTE NON BISOGNA AFFRONTARE UNA CAMPAGNA MILITARE.

I Boeri...una lotta tra vicini abusivi.....ma quello che han fatto dopo non so a chi da ragione o comunque meno torto...APARTHEID....la Gran Bretagna si dissociò tanto da espellere il Sud Africa dal Commonwealth e chiudere South Africa House a Londra.Un aspetto poco Scout che molti Scout che Divinizzano B.P. non conoscono è quello della Bufala della collana di Dinizulu quella delle perline che han fatto di noi dei MastriScout.....lasciate perdere la storia tutta Italiana dei tizzoni...dell'ultimo fuoco di B.P. questa invece è una MEGA Bufala....
Comunque B.P. raccontò di averla conquistata dopo aver sconfitto e quindi messo in fuga il Principe Dinizulu e che l'avrebbe trovata nel suo accampamento abbandonata nella sua capanna da una fuga precipitosa....
Invece di questa fandonia B.P. se ne fece cruccio per molti anni...un Ufficiale Inglese è pur sempre un gentiluomo ed uno Scout poi....
Ma vi pose rimedio e si mise il cuore in pace quando dopo un po di anni spontaneamente i MastriScout di Gilwell restituirono le perline originali che erano state loro date come WOODBADGE,la collana fu ricomposta e riconsegnata agli eredi di Dinizulu,ora non ricordo se la moglie o un figlio,vado a rivedere nella mia documentazione Gilwelliana e vi confermo.


Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil. '85
Top
Crigianfy





Registrato: 17/01/08 17:18
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Venerdì 18 Gennaio 2008, 12:37    Oggetto: Rispondi citando

B.P. prese proprio spunto dalla sua esperienza maturata in ambito militare per ideare lo scautismo... si accorse di alcune limitazioni e ne prese solo alcuni aspetti, quelli positivi.

Anzi vide che l'impronta militare aveva dei propri limiti in un concetto di dare tutto se stessi e credere nelle persone e rispettarle in quanto uomimi e non per incarichi o peggior modo gradi che rivestivano.

Lui cambiò anche il modo di rapportarsi con i soldati e cercò di predilire il confronto e il trascorrere più tempo possibile con loro. Si fece promotore di aprire circoli di aggregazioni per loro, e prediligeva spiagre loro rispetto strategie militari attorno ad un fuoco...

Non dimentichiamo che essendo militare di professione aveva tutti i requisiti ferrei per esserlo (è stato pure il più giovane generale della storia inglese) e lo ha dimostrato.

Adesso estremizzo ma posso rendere bene il concetto: In ambito militare la personalità del singolo viene appiattita e fatta convergere verso un modello di soldato ideale. Un rambo che non discute gli ordini... Poi c'è stato e ci sarà sempre un discorso nazionalistico delle nazioni e quindi dell'esercito a suo servizio di prevalsa sugli altri...
Nello scautismo ci sono portatori di valori (quando ci si riesce) degli educatori/Capi e vengono riconosciuti tali per autorevolezza altrimenti non vengono seguiti dai ragazzi e si cerca di capire e far emergere il almeno il 5% di buono che ha in ugnuno di noi (educazione=tirar fuori) e si punta a trasmettere valori di fratellanza che vede nelle guerra la morte del concetto universale di uomini... è proprio il contrario!

Anche BP nel corso della sua vita ha preso sempre più coscenza delle prerogative dello scautismo insenso antimilitare... perfino Scouting for Boys fu rivisto più volte... all'inizio era proprio un manuale del come divenire un "bravo soldato" e di sopravvivenza (militare).

Si potrebbero aggiungere tante informazioni... vedremo Wink Rolling Eyes Very Happy Surprised
Top
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 00:25    Oggetto: Rispondi citando

Books For Scouts : The Scout's Active Service Book, Edited by Morley Adams. A first edition published by Henry Frowde, Hodder & Stoughton of London in 1916. Hardback, 7.5 x 5.5 inches, with 100 pages, many illustrations from photographs, and many more diagrams.

Preface : The great European War has proved, among other things, something of the real value of the Boy Scout organization. Hundreds of thousands of boys in every part of the Empire have served their King and Country in a manner which would have been impossible but for the discipline and training received in Boy Scout Companies. This Scout's Active Service Book, it is hoped, will prove of service to Boy Scouts in that it teaches them many things that will be of special service in wartime, and will help them in the performance of those duties they will be still further called upon to do in the defence of the Empire.

Contents : Naval & Military Terms & What They Mean ; First Aid--Making Of Bandages--Stopping Of Haemorrhage--Treatment Of Wounds---Sprains, Fractures---Drowning, Burns ; Map-Making For Scouts ; The Scout's "Housewife" ; Camp Games That Teach Strategy ; Bridge-Making ; Flags & What They Mean ; The Flags Of Nations ; Regimental Colours ; Code Flags ; Storm Signals.



Prefazione:La grande guerra Europea(Lontana l'idea di 1a Guerra Mondiale in quanto all'epoca non si sapeva ancora che vi sarebbe stata un altra carneficina e che questa volta sarebbe stata ancora più grande e VERAMENTE MONDIALE,NdR)ha provato ,tra le altre cose,qualcosa del reale valore/utilità dell'organizzazione dei Boy scout.
Centinaia di migliaia di ragazzi in tutte la parti dell' Impero hanno servito il loro Re e la Nazione in una maniera che sarebbe stata impossibile se non con la Disciplina ed istruzione ricevute nelle Compagnie di Boy Scout.
Questo libro "Il libro del Servizio Attivo dello Scout" si spera,si dimostri di aiuto ai Boy Scout per il fatto che insegna loro molte cose che saranno di grande aiuto durante periodi di guerra,ed aiuterà loro nel espletare quelle mansioni che ancora saranno chiamati a svolgere nella difesa dell'Impero.

Contenuti:Termini Militari e Navali e cosa significano:Primo Soccorso--Fasciature--Arrestare emorragie--Trattamento di ferite--Slogature,Fratture---Annegamento,Ustioni;Topopgrafia per Scouts;La "Donna di casa" degli Scouts(Termine Militare Britannico,arcaico ma ancora abbastanza diffuso che indica tutte le corvee necessarie considerate "femminili" Cucina,Cucito,Ordine e pulizia negli aquartieramenti ecc. NdR);Giochi al Campo che insegnano la Strategia;Costruzione di ponti;Bandiere e cosa significano (Riconoscimento delle varie bandiere e tutte quelle segnalazioni fatte tramite bandiere e drappi di stoffa,NdR);Bandiere di tutte le Nazioni;Colori Reggimentali;Codice delle bandiere;Segnali d'attacco.


Traduzione

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil. '85



0fed_1.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  15.57 KB
 Visualizzato:  File visto o scaricato 7590 volta(e)

0fed_1.jpg



0f40_1.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  27.73 KB
 Visualizzato:  File visto o scaricato 7590 volta(e)

0f40_1.jpg




L'ultima modifica di BOBOMAN il Mercoledì 23 Gennaio 2008, 10:28, modificato 1 volta
Top
gufopreciso



Età: 36
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 10:14    Oggetto: Rispondi citando

Bè, d'altronde...

"[...] Prometto sul mio onore di fare del mio meglio per compiere il mio dovere verso [...] la mia Patria/il mio Paese" e ad esso/a essere fedele sempre (art.2).

Lo scout è cittadino del mondo, propugna i valori universali di Pace e di Fratellanza mondiale. Ma dev'essere anche portatore di un sano "amor di Patria", non nazionalismo, non rifiuto di essa. Personalmente sono umanamente avverso alla guerra e ogni persona, popolo e nazione deve ricercare la Pace, e lo scautismo è un grande esempio in questo. Ma se qualcuno attaccasse il mio Paese/la mia Patria (che dopo 60 anni dalla caduta del fascismo ci vergognamo ancora di usare questo termine, lo trovo di cattivo gusto) o l'Europa (da grande euroentusiasta quale sono) trovo che sia mio dovere di uomo, cittadino e Scout che ha promesso sul suo onore fare tutto il possibile si per evitarla, ma anche, come ultima soluzione, di difenderla. Sebbene uno scenario quanto mai improbabile... Per quanto, ripeto, la guerra dovrebbe essere l'ultima parola ad entrare in un vocabolario scautistico. Anzi, se non ci entrasse sarebbe ancora meglio, c'è posto solo per Pace e Fratellanza.

Quale grave perdita è stato il dismettere il triplice urlo "San Giorgio!Italia!" e ben venga coloro che ancora lo lanciano all'Alzabandiera. Lo scautismo non è solo una delle tante associazioni che educano, ma deve formare un ben preciso tipo d'uomo, l'uomo scout come si diceva una volta. E l'uomo scout è anche e soprattutto si cittadino del mondo, ma cittadino anche della sua nazione. E non si tratta badate di influenze di convinzioni politiche (che magari potrebbero anche stupire le mie alla luce di questo), perchè nulla c'entrano con lo scautismo.

P.S.:Non mi ricordo dove l'ho letta, ma personalmente sono d'accordo con l'affermazione che "lo scautismo non dovrebbe addattarsi ai ragazzi, ma adattare loro allo scautismo", e non lo vedo molto applicato, anzi... bisogna si innovarsi ed adattarsi alla nuova società e restare al passo coi tempi, ma non dimenticarsi da dove veniamo e tradirne le basi. Lo scautismo non deve essere, come giustamente si legge nel nuovo progetto AGESCI, una forma di "educazione minima". Ma questo è OT...


L'ultima modifica di gufopreciso il Mercoledì 23 Gennaio 2008, 10:43, modificato 2 volte
Top
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 10:34    Oggetto: Rispondi citando

Per chi ha letto il mio post nella notte o all'alba ho aggiunto la traduzione.....perdonatemi.....son lento...ma lo facessi per lavoro.....invece ho pure quello,famiglia e tanti altri impegni ...."CHE L'UOMO MODERNO...." ci vorrebbe un buon Carciofon
Top
Sentry





Registrato: 24/10/04 21:22
Messaggi: 524

MessaggioInviato: Domenica 10 Febbraio 2008, 03:02    Oggetto: Rispondi citando

ESTOTE PARATI
"sanno obbedire" - disciplina (peccato che facciamo sempre finta che non esista)
Spirito di servizio
Prima-Seconda-Terza stella (lupetti o gradi militari?)
Tradizione
Stile
Fedeltà
Abnegazione (chiedetelo ai capi con famiglia e figli che continuano a far servizio! O anche a tutti quei capi che "semplicemente" studiano e si fanno in 8 per esserci sempre!)
Responsabilità (solo ex tappa del reparto?)
Etica
Omerali
Guidone
Scelta Politica
Onore (...prometto, sul MIO onore...)
Spirito di corpo (e quello di branco/reparto/clan/CoCa? La fraternità internazionale?)
Entusiasmo
Alzabandiera - ammainabandiera
Cultura
Motivazione
Richiami (fischi e quant'altro)
Coraggio
Professionalità (vabbè... forse è un po' tirata per i capelli ma... come la chiamiamo quella dei capi che vanno a spasso con una 30ina di ragazzini di varie età?)
"...allora giura, e lotteremo insieme e sarai mio fratello" (parte del giuramento dei cadetti dell'accademia militare... vi ricorda nulla?)

La maggiorparte delle parole che ho scritto provengono dal sito dell'accademia militare di Modena! Ma mi pare vadano benissimo anche per lo scoutismo, sbaglio?
Non voglio esprimere giudizi, solo mi chiedo, perchè rinnegare a tutti i costi le nostre origini? B.P. era un militare!
Prendiamone il buono, lasciamo quello che non ci appartiene e non ci piace ma... non facciam finta di esser venuti fuori da chissà dove!
Anzi, secondo me, se fossimo un po' furbi, dovremmo anche cominciare a riappropriarci di simboli e tradizioni fregandocene di sembrare troppo militari! Stiamo perdendo molte cose bellissime del nostro essere scout nascondendoci dietro un finto anti-militarismo banalizzato!!!

Attenzione, non sto dicendo che dobbiamo mettere i fucili in mano ai nostri ragazzi e neanche che tutti i militari sono fighissimi ecc!
Mi chiedo solo perchè non sappiamo più fare un cerchio/quadrato senza metterci 20minuti? Perchè i nostri lupi non sanno fare più di 1Km senza lamentarsi? Perchè non sappiamo più stare sull'attenti quando si legge il vangelo? Perchè ci vergogniamo di salutarci con la promessa al posto di andarne fieri? Perchè i nostri capi squadriglia non sentono la "responsabilità" e l"onore" del loro ruolo? Perchè il nostro alza bandiera sembra sempre più un pre-colazione senza senso se continuiamo a dire "...di fare del mio meglio verso il mio Paese"?
Vi sembra essere troppo militari? A me sembra voler tornare scout!
Top
20coccy03



Età: 36
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Venerdì 15 Febbraio 2008, 16:28    Oggetto: Rispondi citando

...molto bello il tuo intervento sentry...quoto in pieno!
Top
gufopreciso



Età: 36
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Venerdì 15 Febbraio 2008, 17:13    Oggetto: Rispondi citando

Un trallà per Sentry!
Top
sponsor
sponsor
Finrod91



Età: 32
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Venerdì 15 Febbraio 2008, 17:16    Oggetto: Rispondi citando

l'altro giorno mentre guardavo una puntata di "la storia siamo noi" su rai3 sul tema della tratta degli schiavi nel golfo di guinea è stato mostrato un diario autografo di BP che molto prima di mafeking (quando ancora era sconosciuto). Il nostro fondatore guidò in quegli anni una spedizione in guinea per sondare il terreno in attesa delle truppe per la colonizzazione definitiva... alla faccia di chi "santifica" Baden Powell
Top
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Febbraio 2008, 00:58    Oggetto: Rispondi citando

Rule 10.29 Royal Navy or Royal Air Force
Recognition Scheme Badges
a. Scouts, Explorer Scouts, Scout Network
Members and Leaders in or associated with a
Group, Explorer Scout Unit or Scout Network
which is recognised by the Royal Navy or
Royal Air Force may wear the appropriate
R.N. or R.A.F. Recognition Badge.

Questa è la regola 10.29 del P.O.R. del 2006 ancora in uso,in Gran Bretagna.
Isole di commistione vi sono ancora....anche se sempre piu labili.

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85
Top
pacio



Età: 62
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Giovedì 21 Febbraio 2008, 20:44    Oggetto: Rispondi citando

perchè non fate una bella mozione da portare al consiglio generale alle vostre prossime assemblee regionali chiedendo venga riconosciuta "ufficialmente" la nostra origine militaresca magari aggiungendoci anche tutte le motivazioni che avete espresso?
giusto per chairire una volta per tutte se noi siamo mezzi militari fanatici o educatori.
vero è che anche la dottirna militare è fonte di educazione, per cui perchè non porporre nello stesso tempo alcune modifiche sostanziali al patto associativo agesci ( per esempio ) dove oltre alle scelte presenti ( che mi pare in pochi abbiano letto attentamente qui ) si aggiunga la scelta militare con particolare attenzione ai saluti, all'attenti, al passo di corsa ecc...ecc.... e con una raccomadazione al cnud per inserire a pieno titolo la mimetica: almeno avremmo una divisa ( perchè di questo si tratta, non di uniforme ) finalmente adeguata in toto.
devo dire che le riflessioni a seguire su un titolo di topic come questo - per di più inserito nel forum delle comunità capi - mi spaventano e non pocoperchè stanno a significare la pochezza di pensiero che c'è dietro al nostro fare servizio. quella stessa pochezza che non ci permette di andare oltre il mezzo ma che per comodità, superficialità o ignoranza lo eleva a valore assoluto.
c'è molto lavoro da fare se abbiamo ancora dubbi sul fatto di essere o no militari soprattutto avvertendo che per molti questo sarebbe il vero rinnovamento.
altro che scelta politica....... Crying or Very sad
Top
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Venerdì 22 Febbraio 2008, 01:27    Oggetto: Rispondi citando

pacio ha scritto:
perchè non fate una bella mozione da portare al consiglio generale alle vostre prossime assemblee regionali chiedendo venga riconosciuta "ufficialmente" la nostra origine militaresca magari aggiungendoci anche tutte le motivazioni che avete espresso?
giusto per chairire una volta per tutte se noi siamo mezzi militari fanatici o educatori.
vero è che anche la dottirna militare è fonte di educazione, per cui perchè non porporre nello stesso tempo alcune modifiche sostanziali al patto associativo agesci ( per esempio ) dove oltre alle scelte presenti ( che mi pare in pochi abbiano letto attentamente qui ) si aggiunga la scelta militare con particolare attenzione ai saluti, all'attenti, al passo di corsa ecc...ecc.... e con una raccomadazione al cnud per inserire a pieno titolo la mimetica: almeno avremmo una divisa ( perchè di questo si tratta, non di uniforme ) finalmente adeguata in toto.
devo dire che le riflessioni a seguire su un titolo di topic come questo - per di più inserito nel forum delle comunità capi - mi spaventano e non pocoperchè stanno a significare la pochezza di pensiero che c'è dietro al nostro fare servizio. quella stessa pochezza che non ci permette di andare oltre il mezzo ma che per comodità, superficialità o ignoranza lo eleva a valore assoluto.
c'è molto lavoro da fare se abbiamo ancora dubbi sul fatto di essere o no militari soprattutto avvertendo che per molti questo sarebbe il vero rinnovamento.
altro che scelta politica....... Crying or Very sad


Pacio stai prendendo una GRANDIOSA CANTONATA.....e spari giudizi ingiusti ed illiberali....
Capisco le tue PAURE e le condivido.....quello che non capisci tu è che la grandiosità dello Scoutismo è che esso ha sempre giocato ...in un certo senso...con il fuoco,"sfruttando" certi "fascini" che hanno nei ragazzi certe cose per un fine POSITIVO,e fortemente educativo....
Trovo che questo TOPIC invece ,se affrontato obbiettivamente e MATURAMENTE,possa essere di grande aiuto,NON E' CON LA POLITICA DEGLI STRUZZI che si possono scongiurare certi pericoli....e non è con la "rivoluzione culturale" con la distruzione di "tutto cio che ci assomiglia" che si possono avere risultati.

Dirti che Balilla e Pionieri del Comunismo erano scout ti scioccherà......ma è così ....erano SCOUT DEL MALE.....
Il "male" ha intuito subito che lo Scoutismo è una grande "arma" per la crescita dei ragazzi e l'ha subito fatta sua stravolgendo pero il fine...l'obbiettivo finale.....
Ma questo non deve portarci a distruggere tutto a fare tabula rasa del Metodo solo perchè qualcuno ne ha fatto un uso ORRENDO....e non dobbiamo nemmeno nascondere la polvere sotto il tappeto per paura di essere omologati a certe "BRUTTE ESPERIENZE"....bisogna parlarne , fare i distinguo, spiegare come un coltello in mano nostra puo servire per "costruire" e non uccidere....è il nostro compito.....
OGNI COSA HA UNO YING ED UNO YIANG sta a noi equilibrare le du forze.....non si puo distruggere quella che non si desidera(purtoppo).

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil'85
Top
serpentecombattivo





Registrato: 18/07/06 16:34
Messaggi: 386
Residenza: Branco di bufali vicino all'Albert Memorial

MessaggioInviato: Venerdì 22 Febbraio 2008, 11:30    Oggetto: Rispondi citando

BOBOMAN ha scritto:

Un aspetto poco Scout che molti Scout che Divinizzano B.P. non conoscono è quello della Bufala della collana di Dinizulu quella delle perline che han fatto di noi dei MastriScout.....lasciate perdere la storia tutta Italiana dei tizzoni...dell'ultimo fuoco di B.P. questa invece è una MEGA Bufala....
Comunque B.P. raccontò di averla conquistata dopo aver sconfitto e quindi messo in fuga il Principe Dinizulu e che l'avrebbe trovata nel suo accampamento abbandonata nella sua capanna da una fuga precipitosa....
Invece di questa fandonia B.P. se ne fece cruccio per molti anni...un Ufficiale Inglese è pur sempre un gentiluomo ed uno Scout poi....
Ma vi pose rimedio e si mise il cuore in pace quando dopo un po di anni spontaneamente i MastriScout di Gilwell restituirono le perline originali che erano state loro date come WOODBADGE,la collana fu ricomposta e riconsegnata agli eredi di Dinizulu,ora non ricordo se la moglie o un figlio,vado a rivedere nella mia documentazione Gilwelliana e vi confermo.


In effetti c'è una discordanza: come ha fatto Dinizulu a scappare precipitosamente di fronte a B.-P., se lo stesso Dinizulu è stato il "creatore" della stretta di mano scout?

SC
Top
BOBOMAN



Età: 59
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Venerdì 22 Febbraio 2008, 11:55    Oggetto: Rispondi citando

Snake, bisogna fare un po di ordine nella storia dello scoutismo,anche perchè la tendenza è quella di farne tutto un calderone e come un po tutte le tradizioni "orali"...da noi non vengono letti molti libri a proposito ma si imparano le cose ...andando a Scout....viene tutto rimescolato e molte azioni diverse e separate vengono attribuite a quei 2 o 3 personaggi del "presepe" Scoutistico.
La stretta di mano come molti usi e costumi Zulu B.-P. li imparoò dagli alleati dell'esercito Britannico da quei re che non si erano alleati con Dini ma con B.-P.
Non mi pare inoltre che B.-P. abbia mai incontrato Dini....ma questa la vado a verificare subito.E te la confermo.

Snoaring Bear

Orso Ronfante


Orig.Gil.'85
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 3 di 5


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org