Capi Squadriglia sull’Olimpo


per capi squadriglia

Questa volta anche se Pollon c’era non è servita la sua magica polverina per renderla felice! Sono bastati i sorrisi e l’impegno di 32 che si sono catapultati in questa esperienza, quale il campetto per capi squadriglia, svoltosi in varie zone della Campania, tra cui Montella, in provincia di Avellino, nei giorni 31 ottobre, 1 e 2 novembre.

 

 

Proprio a Montella, presso il convento di san Francesco a Folloni i ragazzi, accolti da Pollon e da Eros, i capi campo, rispettivamente Annalisa Sarno e Carmine Carbone, hanno vissuto questa esperienza divisi in quattro miste (saette, , bacco, erotici). Ogni squadriglia ha avuto modo di apprendere delle da alcune botteghe organizzate dai capi, per poi impegnarsi in un’ impresa, infatti hanno imparato manuali, di animazione e di giornalismo.

Hanno realizzato uno spettacolo modellando palloncini,  organizzato un fuoco di bivacco, redatto un giornalino del campo,  creato dei ferma foulard  con il pannolencio e anche dei tao lavorando il legno.

 

 

L’esperienza ha coinvolto non solo gruppi della zona Hirpinia, ma anche gruppi di Napoli, Torre del greco, Giugliano e  Benevento. E i ragazzi? Che cosa vogliono portarsi a casa? Per i ragazzi è stata un’esperienza di confronto, dove hanno appreso il valore della collaborazione con la squadriglia, in cui i capi squadriglia devono cercare di pensare come gli squadriglieri.

Eros, proprio durante la verifica, si è augurato che ciò venga portato nei loro cuori, e ha spiegato che per gli squadriglieri loro sono un punto di riferimento, degli “dei”, e che devono considerare la squadriglia un po’ come se fosse una seconda casa. Importante per la riuscita del campetto anche il supporto logistico del clan dell’ Av1 e l’impegno degli altri capi della zona che hanno organizzato il campo.

Eleonora Pattuglia stampa zona Hirpinia
m4s0n501