Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


quali sono le sostanziali differenze fra AGESCI e FSE?
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot
Autore Messaggio
Marco86



Età: 34
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/04/06 17:31
Messaggi: 803
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Domenica 15 Gennaio 2012, 10:56    Oggetto: quali sono le sostanziali differenze fra AGESCI e FSE? Rispondi citando

me lo chiedevo da un po' ho letto diverse cose ma mi piacerebbe sentire chi c'è dentro quali differenze sa', quali sente di più e di quali va più "fiero"
Top
sponsor
sponsor
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Domenica 15 Gennaio 2012, 16:05    Oggetto: Rispondi citando

Direi innanzitutto che l'FSE è fortemente tradizionalista, mentre l'AGESCI, pur mantenendo un forte attaccamento alla tradizione Scout, tende ad introdurre elementi di novità (con i quali si può essere d'accordo o meno), non sul Metodo, ma sui suoi strumenti, e quindi sull'applicazione dello stesso. Per esempio, per quanto riguarda l'aspetto della Progressione Personale, la riforma della Pista di Branco all'inizio degli anni '90 (con l'abbandono delle Stelle e l'introduzione delle Tappe), e del Sentiero di Reparto negli scorsi anni (da 4 a 3 Tappe, all'interno del concetto del percorso AGESCI costituito da Scoperta, Competenza, Responsabilità, in tutti i livelli di formazione del ragazzo).

Una delle differenze più evidenti tra le due associazioni è che l'FSE utilizza soltanto Unità monosessuali, mentre l'AGESCI, pur consentendo la possibilità di apertura di Unità monosessuali, prevede in genere Unità formate da ambo i sessi, con la particolarità della Diarchia, ovvero tali Unità devono essere guidate da due Capi di entrambi i sessi.
In particolare, in tale contesto, metodologicamente in FSE si parla di "intereducazione" (educazione al rapporto con gli altri), mentre in AGESCI si preme maggiormente sulla "coeducazione" (educazione insieme all'altro sesso).
L'unica struttura esclusivamente monosessuale in AGESCI è la Squadriglia.

L'applicazione del Metodo in FSE è molto più rigida, e lascia molto meno spazio alle fantasie del Capo. Per contro la formazione metodologica in AGESCI propone più che altro linee guida e insegna come utilizzare gli strumenti del Metodo, lasciando molto più spazio ai Capi. Questa, anche se concettualmente è una visione molto vicina a certi scritti di B.-P., è un'arma a doppio taglio, perché un bravo Capo saprà adattare meglio le attività alla specificità dei suoi ragazzi, ma può portare a storture metodologiche in Unità e Gruppi guidati da Capi meno abili.

In questa pagina web ho trovato un testo molto interessante sulle specificità dell'FSE, con cenni di riferimento anche alle altre associazioni (pur senza citarle): Specificità proprie degli "Scouts d'Europa" - Sito Ufficiale del Gruppo Roma 5 - Orione - FSE.
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Lunedì 16 Gennaio 2012, 16:54    Oggetto: Rispondi citando

cercando un pò anche nel forum ci sono molte discussione con Gerry, che è un pò che non si vede...
Top
falco impetuoso



Età: 36
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 26/01/11 12:17
Messaggi: 40
Residenza: Veneto

MessaggioInviato: Martedì 24 Gennaio 2012, 12:52    Oggetto: Rispondi citando

leggere le righe di Elfo mi fanno un certo che..
mi pare di vivere in un freezer - bloccata/congelata -
tuttavia apprezzo il suo politicamente corretto.

A me ha sempre colpito anche il fatto della scelta politica - che poi è stato uno dei cavalli di battaglia nella nascenda agesci - che in fse non si trova

Per quel che mi riguarda devo dire che ho parlato di metodo con capi che potrebbero essere miei nonni e debbo dire che a livello metodologico mi sono ritrovata perfettamente...
certo il linguaggio è cambiato
per cui non ho mai vissuto male il fatto della tradizione:
Mi emoziono ancora a cantare i canti delle Aquile Randagie come li cantavano loro senza doverli adattare alla musica contemporanea...
per fare un paragone.

Marco chiede di cosa siamo orgogliosi
bah personalmente credo nella persona
credo nel Guidismo
ma non si ferma all'associazione
Top
Marco86



Età: 34
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/04/06 17:31
Messaggi: 803
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Martedì 24 Gennaio 2012, 20:51    Oggetto: Rispondi citando

falco impetuoso ha scritto:

A me ha sempre colpito anche il fatto della scelta politica - che poi è stato uno dei cavalli di battaglia nella nascenda agesci - che in fse non si trova

Per quel che mi riguarda devo dire che ho parlato di metodo con capi che potrebbero essere miei nonni e debbo dire che a livello metodologico mi sono ritrovata perfettamente...
certo il linguaggio è cambiato
per cui non ho mai vissuto male il fatto della tradizione:
Mi emoziono ancora a cantare i canti delle Aquile Randagie come li cantavano loro senza doverli adattare alla musica contemporanea...
per fare un paragone.


interessante
direi che l'innovazione che prova a sperimentare l'agesci non è tanto sui principi del metodo quanto sugli strumenti (tappe - specialità)
ma quindi FSE hanno le stesse dell'ASCI?
quali sono?

Tu hai detto che credi nel Guidismo, quindi nel concreto? Rolling Eyes
e in che senso, "non si ferma all'associazione", intendi più genericamente nella realtà delle donne nella società
quest'anno si è sentito molto un movimento di fondo, vedi "se non ora quando"...
Top
gufopreciso



Età: 33
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Mercoledì 25 Gennaio 2012, 10:41    Oggetto: Rispondi citando

elfo ha scritto:
Una delle differenze più evidenti tra le due associazioni è che l'FSE utilizza soltanto Unità monosessuali, mentre l'AGESCI, pur consentendo la possibilità di apertura di Unità monosessuali, prevede in genere Unità formate da ambo i sessi, con la particolarità della Diarchia, ovvero tali Unità devono essere guidate da due Capi di entrambi i sessi.


Bah, non è vero che l'associazione "prevede in genere Unità formate da ambo i sessi" ma piuttosto nella pratica sono più diffuse: ma c'è grande differenza.
I Regolamenti non individuano affatto una forma "ordinaria" od una "straordinaria", ma sono sostanzialmente neutri rispetto alla scelta. Anzi, nella parte E/G il Regolamento ritiene [i]"auspicabile il reparto parallelo qual ora in L/C l'esperienza sia stata mista".

Citazione:
In particolare, in tale contesto, metodologicamente in FSE si parla di "intereducazione" (educazione al rapporto con gli altri), mentre in AGESCI si preme maggiormente sulla "coeducazione" (educazione insieme all'altro sesso).


Non mi sembra una definizione molto corretta...
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 25 Gennaio 2012, 17:04    Oggetto: Rispondi citando

Non intendevo dire che il Regolamento parteggi per l'una o l'altra soluzione. Innanzitutto consente le Unità bisessuali, cosa che non è possibile in FSE. Seconda cosa è la scelta più praticata.

Per quanto riguarda il discorso della "coeducazione" non capisco quale parte non ti sia chiara. Su questo punto anche per quanto riguarda le Unità monosessuali, il Regolamento Metodologico AGESCI dice (Art. 12 – Significato metodologico della coeducazione): "Per le unità monosessuate, al fine di una completa e armonica dimensione educativa, è opportuno favorire periodicamente l’incontro e attività con unità di altro sesso."
Top
Marm



Età: 39
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 15/02/10 15:36
Messaggi: 984
Residenza: Veneto

MessaggioInviato: Giovedì 26 Gennaio 2012, 01:24    Oggetto: Rispondi citando

Bah, io so solo che da un'altra discussione del tema la mia sensazione fosse che coeducazione e intereducazione alla fine puntano allo stesso obiettivo, solo partendo da due punti di vista opposti, corrispondenti alla modalità mista e monosessuata: il conoscere l'altro e il conoscere se stessi. Solo che nella pratica è molto più facile che un gruppo misto AGESCI si "dimentichi" le attività separate (pur previste dal regolamento metodologico), e che un gruppo FSE si "dimentichi" di fare attività comuni.
Top
falco impetuoso



Età: 36
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 26/01/11 12:17
Messaggi: 40
Residenza: Veneto

MessaggioInviato: Giovedì 26 Gennaio 2012, 16:44    Oggetto: Rispondi citando

La FSE non ha il “diritto d’autore” sulle specialità (nel senso distintivo) asci, quelle le ha legalmente mantenute l'agesci (prima su feltro, poi su stoffa, poi col nome "agesci" stampato, poi senza nome "agesci" stampato, poi più grande …) le FSE sono simili alle francesi (ricordo che la FSE è nata d'ispirazione francese tra contatti di capi a Roma - Grieco - e ad Udine - si narra addirittura prima del 74 - di Covacic).

Le prove invece ed il Sentiero / che non esiste in Agesci ("Sentiero" è un libercolo consegnato all'esploratore con indicate le prove da superare/le guide hanno "incordata") l'ASCI lo usava sicuramente dal 1924 (6^ edizione)
Se non erro (e qui parlino gli esperti capi reparto Gufo (neo brevettato) Elfo Marmotta ecc…) in Agesci l’Alta sq. La si frequenta per età, da noi è per le capo e le vice capo sq.
Se non erro (e chiedo sempre ai soliti) la corte d’onore in Agesci non si usa più
La Fse dal canto suo non ha mantenuto le specialità di squadriglia che aveva l’Asci (in feltro circa grande 4 specialità assieme – erano 9)
L’Agesci non ha mantenuto l’esploratore scelto (che aveva l’Asci)

Io ora parlo solo del Ri/eparto
Non mi adentro a trovare differenze in branca gialla o rossa
Per non parlare della Comunità Capi che è mooolto diversa dalla Direzione di Gruppo FSE

Per Marco:
dico che sono fedele al Guidiamo e non all’Associazione (non per femminismo post centenario / che a livello italiano a mio avviso è stato vissuto male perché non voluto dalle guide che si sentono Scout in particolare e giustamente in Agesci!!)
ma perché quando si parla di Agesci e Fse non posso fare a meno di pensare che confrontandomi ho molti più punti in comune con il buon Cervo che con tanti altri capi della mia Associazione.
Sono convinta che è la persona che fa la differenza e non la bandiera (in questo caso quella Associativa).
Se partiamo da una anzi due basi comuni difficilmente troveremo differenze:
a) l’essere cattolici
b) i testi di B.-P.

Io come FSE ho avuto forti difficoltà a parlare di Scoutismo o Guidismo quando chi avevo davanti non aveva mai letto B.-P. (Agesci o FSE che fosse…..)
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Giovedì 26 Gennaio 2012, 20:22    Oggetto: Rispondi citando

falco impetuoso ha scritto:
in Agesci l’Alta sq. La si frequenta per età, da noi è per le capo e le vice capo sq.
Se non erro (e chiedo sempre ai soliti) la corte d’onore in Agesci non si usa più

corrette entrambe.

per la seconda, trovo confortante la definizione di [url=http://it.wikipedia.org/wiki/Corte_d'Onore]wikipedia[/url]
Top
francesco.c



Età: 50
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 06/05/07 17:21
Messaggi: 417
Residenza: Pomezia 1

MessaggioInviato: Giovedì 26 Gennaio 2012, 20:54    Oggetto: Rispondi citando

falco impetuoso ha scritto:
[omiss...]
Io come FSE ho avuto forti difficoltà a parlare di Scoutismo o Guidismo quando chi avevo davanti non aveva mai letto B.-P. (Agesci o FSE che fosse…..)[/font][/color]


dov'è finito il tasto "Mi Piace" ? Very Happy
Top
Marco86



Età: 34
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/04/06 17:31
Messaggi: 803
Residenza: Bologna

MessaggioInviato: Giovedì 26 Gennaio 2012, 21:45    Oggetto: Rispondi citando

falco impetuoso ha scritto:
in Agesci l’Alta sq. La si frequenta per età, da noi è per le capo e le vice capo sq.
Se non erro (e chiedo sempre ai soliti) la corte d’onore in Agesci non si usa più


a dire il vero in agesci l'alta sq non dovrebbe essere di età (anche se quasi la totalità dei reparti fa' così) ma a necessità, cioè è il capo reparto che deve capire chi fra i ragazzi del reparto necessità di attività un po' più "alte" magari inadatte per i più piccoli del gruppo e di conseguenza offrire la possibilità di parteciparvici.
non dovrebbe essere un mero passaggio dal 3° anno in su ma un passaggio "gli serve - non gli serve"

interessante davvero la storia dei distintivi che proprio non sapevo
mai visti quelli con scritto AGESCI sopra Shocked

in effetti non sei la prima che mi dice che fra FSE e AGESCI infondo guardando la base non ci sono differenze... però mi par di capire che a salire 1 po' se ne formano...

e la voce che in FSE l'aspetto cattolico è molto più marcato? è vera?
cosa fareste di più marcato che un percorso di catechesi continuativo durante l'anno? Confused

in agesci si discute molto sull'aspetto del capo catechista... da voi?

comunque sul centenario del guidismo apparte il T.D. dell'anno scorso non è che a bologna si sia fatto molto altro...
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Venerdì 27 Gennaio 2012, 00:06    Oggetto: Rispondi citando

Marco86 ha scritto:

a dire il vero in agesci l'alta sq non dovrebbe essere di età


Vero:

Regolamento Metodologico AGESCI ha scritto:

Art. 23 - ALTA SQUADRIGLIA
L’alta squadriglia è l’ambiente educativo offerto ai ragazzi più grandi del reparto
per rispondere meglio alle loro esigenze mutate nel passaggio dalla preadolescenza
all’adolescenza. Lo stile e il clima dell’impresa che si vive in Alta squadriglia
si propone pertanto di aiutare i ragazzi e le ragazze ad affrontare la
ricerca della loro nuova identità nel rapporto con se stessi, con i coetanei,
con gli adulti e non ha compiti di gestione del reparto.
In questo momento di maturazione del ragazzo e della ragazza, è importante
che il capo approfondisca il dialogo con loro, per poterli aiutare maggiormente
nella loro crescita.
È formata dai ragazzi e dalle ragazze del reparto che, per la loro maturazione
personale, manifestano l’esigenza di farne parte, insieme al capo e alla caporeparto,
all’assistente e, eventualmente, agli aiuti. Sono i capireparto e l’assistente
che invitano l’esploratore e la guida, in qualsiasi momento dell’anno, a
valutare e scegliere la partecipazione alla vita dell’alta squadriglia. Non vi si
accede né perché si è capo o vice caposquadriglia, né per meriti.
[...]


Marco86 ha scritto:

interessante davvero la storia dei distintivi che proprio non sapevo
mai visti quelli con scritto AGESCI sopra Shocked


Ce li avevo da Lupetto Smile
Credo la scritta sia scomparsa con la riforma della Pista di Branco (da Stelle a Tappe) del 1990, ma non sono sicuro.



Top
falco impetuoso



Età: 36
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 26/01/11 12:17
Messaggi: 40
Residenza: Veneto

MessaggioInviato: Venerdì 27 Gennaio 2012, 09:49    Oggetto: Rispondi citando

"marcatamente cattolico"
per quel che ho appreso (questa non è la verità ma una mia interpretazione) nasce dal fatto che alla nascita dell'Agesci molti ragazzi ed alcuni giovani capi contestavano la Chiesa come istituzione vecchia (siamo attorno al periodo del '68 giovanile e i ragazzi che protestavano agli scout protestavano nelle piazze).

So che durante alla celebrazione delle Sante Messe si iniziò a vedere scout e guide che non si inginocchiavano più, non recitavano in Credo in piedi (non per un motivo concreto - semplicemente per rompere gli schemi - per infastidire) ora mi direte che Gesù ti vuol bene indipendentemente dalla posizione che assumi (perchè poi il concetto passato è tuttoggi questo) il fatto è che tu ti poni in senso di sfida perchè ti pensi superiore mentre gli altri sono tutti cretini. E QUESTO E' SBAGLIATO e QUESTO NON E' UN ATTEGGIAMENTO CRISTIANO.

Ora non furono solo i due semplici episodi che ho appena narrato a creare trambusto... ci furono un sacco di episodi dove per qualche momento si sospettò che Agesci non ritenesse più importante essere Cattolici.

provate a ordinare il cd dei primi numeri di "Esperienze e Progetti" per capire come si ragionava
leggete... documentatevi...

Quando nacque l'FSE (e ricordo che nella nascita c'erano molti Agesci uscenti da una linea che non avevano trovato più valida), l'importanza alla pista bianca era rimasta intatta ma agli occhi del mondo troppo "Marcata", in verità semplicemente si era mantenuta l'importanza della pista bianca nella crescita del ragazzo.

Quando a 21 anni ho scelto di entrare in FSE invece che in AGESCI era perchè vicino a casa mia il gruppo concreto era quello FSE e quello AGESCI (dove il capo gruppo disse apertamente di essere contro il Vescovo) e a me lasciò l'amaro in bocca dato che il posto dove questo capo si esprimeva era la pastorale giovanile....

Credo dunque sia solo una leggenda metropolitana quel "Fse più maracata di Agesci" che di generazione in generazione di ignoranza e di cattive conoscenze (io se non conoscevo di persona il gufo o altri fratellini rimanevo dell'idea che agesci era quel capo gruppo sopra citato)

Cattolici si è solo in una maniera.

Se penso a tanti di Azione Cattolica
che sono pro aborto, pro rapporti prematrimoniali, pro divorzio Shocked mi cadono le penne

Top
gufopreciso



Età: 33
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Venerdì 27 Gennaio 2012, 11:06    Oggetto: Rispondi citando

falco impetuoso ha scritto:
[color=blue][font=Verdana]Le prove invece ed il Sentiero / che non esiste in Agesci ("Sentiero" è un libercolo consegnato all'esploratore con indicate le prove da superare/le guide hanno "incordata") l'ASCI lo usava sicuramente dal 1924 (6^ edizione)


Anche prima, ne ho letto uno del 1923 al Mazza, anche se al momento non ti so dire quando sia apparso precisamente il primo.

Citazione:
Gufo (neo brevettato)


blob8

Sull'Alta hanno già risposto altri...

Citazione:
La Fse dal canto suo non ha mantenuto le specialità di squadriglia che aveva l’Asci (in feltro circa grande 4 specialità assieme – erano 9)


Già, per cronaca erano appunto più grandi ma con lo stesso "design" delle Specialità individuali e venivano cucite direttamente sul guidone. In Agesci si è evoluto in farne un guidone separato a sè da legare all'alpenstock sotto al guidone di sq.

Citazione:
L’Agesci non ha mantenuto l’esploratore scelto (che aveva l’Asci)


D'altronde è coerente con l'abbandono del sistema di Classi.

Citazione:
Per non parlare della Comunità Capi che è mooolto diversa dalla Direzione di Gruppo FSE


Bè si la CoCa è una particolarità tutta AGESCI...
(nasce comunque negli ultimi anni dell'ASCI anche se restava in parallelo alla Direzione di Gruppo)

Citazione:
Io come FSE ho avuto forti difficoltà a parlare di Scoutismo o Guidismo quando chi avevo davanti non aveva mai letto B.-P. (Agesci o FSE che fosse…..)


Amen falchessa...

elfo ha scritto:
Ce li avevo da Lupetto Smile
Credo la scritta sia scomparsa con la riforma della Pista di Branco (da Stelle a Tappe) del 1990, ma non sono sicuro.


Cala cala!
Mi fai sentire vecchio, li avevo anche io Smile La scritta AGESCI dalla specialità L/C è stata tolta con l'ultima revisione delle specialità 2 o 3 anni fa...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org