Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Il Gilwell...che senso ha???
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
BOBOMAN



Età: 57
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 00:27    Oggetto: Il Gilwell...che senso ha??? Rispondi citando

Un solo Movimento,una sola associazione ....UN SOLO METODO.
"L'uomo dai mille nomi" la pensava così....ma non gli andò bene...quasi da subito...allora puntò TUTTO su Gilwell come faro,garante e custode del Metodo...all'epoca la Manica era un grosso ostacolo e comunque il mondo non era "piccolo" come lo è oggi....quindi le frequenze ai Woodbadge erano non equilibrate rispetto alla diffusione del movimento.
Gilwell pensò allora di fare il "Servizio a domicilio"....Corsi Woodbadge tenuti in varie aree del Mondo...ma i problemi della lingua eran molto importanti...all'epoca le lingue non si studiavano come oggi.....così si decise...di formare dei formatori per ogni nazione e la formazione sarebbe stata nazionale.
PERO'

Però i formatori si sarebbero dovuti formare a Gilwell e avrebbero dovuto,annualmente,tornarvici per fare verifica ed aggiornamento...........invece a parte il Commonwealth ,gli USA e Scandinavia e qualche altro ognuno si fabbricò il suo...business.

Gilwell riprese piu volte i "battitori liberi" ma senza successo......

Ora che Gilwell non esiste piu,ora che ogni paese,ogni sua associazione,
...ogni suo Scouter si fà il metodo un po come vuole lui

Che senso ha avere un Gilwell che invece è simbolo di unità Metodologica Mondiale ma soprattutto fedeltà al "Metodo per Patttuglie" di B.-P. ???
Che è simbolo di uniformità e di aderenza all'autoeducazione.
Che trova il suo cardine nella Corte d'Onore-Consiglio dei Leader di Pattuglia(ma come concepita da B.-P.)

Mi pare,per un Movimento legato quasi all'inverosimile al linguaggio simbologico del Metodo,una cosa senza senso.
Mi pare come un "collo di pelliccia"...per di più finto...solo per far vedere che si ha qualcosa a che fare con lo Scoutismo quello originario.

Mi pare a questo punto sia diventato il voler affermare la propria ..."Capità".....una finta corona ad un finto Re.
E questo Re non conosce nemmeno cosa profondamente significhi e la corona e l'indossarla.

Un antitesi ed un abominio a quello che significava ed ancora significa l' IPISE................messo nell'oblio forse perchè impedirebbe la "Capità" e porterebbe ai Mastri ???

A questo punto ribadisco la domanda

CHE SENSO HA IL GILWELL???
Come per le riviste ???.....Un allegato omaggio con la "Rivista del..Capatazz"???


Snoaring Bear

Orso ronfante

Orig.Gil.'85
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 01:15    Oggetto: Rispondi citando

per tenere aperta un'unità.
(mi riservo di altre risposte)
Top
BOBOMAN



Età: 57
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 02:14    Oggetto: Rispondi citando

Attenzione io sto parlando di due cose e funzioni diverse............una è il brevetto,l'altra è il Gilwell.
Un Brevetto da Capo è una cosa e puoi definirla con qualsiasi altro tipo di segno,certificato,fazzolettone ......il Gilwell è tutt'altra cosa è un attinenza al Metodo è un giuramento di fedeltà al sentiero originario di B.-P.

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil'85
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 13:47    Oggetto: Rispondi citando

uhm.
fatto il cfa, io posso tenere aperta un'unità per due anni.
Dopo, o entro i due anni, o ho chiesto la nomina a capo, oppure l'unità chiude.
Insieme alla nomina, mi arriva il brevetto.
E siamo gli unici al mondo a fare così (altrimenti bisogna fare una richiesta aggiuntiva).
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 16:16    Oggetto: Rispondi citando

L'impressione è che stiate parlando di due cose diverse:

La domanda di Boboman è intesa come una ricerca delle origini, mentre la risposta di rinoceronte è molto più tecnica e pragmatica... penso che Boboman sappia bene a cosa serva il Gilwell attualmente in Italia, ma vorrebbe che significasse qualcosa di più, qualcosa che negli anni è andato perduto.
Top
francesco.c



Età: 52
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 06/05/07 17:21
Messaggi: 417
Residenza: Pomezia 1

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 17:18    Oggetto: Rispondi citando

ok, sto per dire una sequenza di bestialità... ma consideratelo come un test delle vostre capacità di perdono Rolling Eyes
mi sfugge completamente come si possa parlare di Gilwell in un paese che oggi più che mai si propone come una babele metodologica (magari qualcuno ha smesso di spararsi e scriversi letterine di fuoco, forse nessuno perde più il proprio tempo appresso a dossier, ma comunque il clima non è certo di fraterno cammino verso mete comuni)

da quel poco che ho capito di storia dello scautismo italiano, i nostri di andare in inghilterra non ne hanno avuto mai gran voglia...
a chi proporre oggi l'adeguamento al metodo originale ?
quali orecchie son tese ?
quali cervelli pronti ad elaborare ?
a cosa si dovrebbe rinunciare ?
quale è la proposta ?

risposta alla domanda ribadita:
avrebbe un senso fondamentale riunificare le bandiere affinchè si possa essere vera comunità e vera fratellanza e si corra sempre meno il rischio di costituire un ghiotto boccone per il "qualcuno di turno". noi italiani questo dovremmo saperlo bene.
bon... vado a rimettere a posto le filagne Very Happy
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 17:22    Oggetto: Rispondi citando

Ma comunque... fosse solo in Italia... anzi, direi che malgrado tutto, in Italia lo scautismo non è stato semplicemente ridotto ad una sorta di doposcuola. Comunque è sempre inteso come una scelta di vita.

Inoltre, vedi anche lo snaturamento delle branche avvenuto nella stessa Inghilterra...
Top
pacio



Età: 61
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 21:21    Oggetto: Rispondi citando

mah...a dire il vero non ho capito niente dell'intervento di francesco.....
quale paese e quale babele metodologica?
letterine di fuoco?
dossier?
poca voglia di andare in inghilterra?

e questro cosa vuol dire?
"a chi proporre oggi l'adeguamento al metodo originale ?
quali orecchie son tese ?
quali cervelli pronti ad elaborare ?
a cosa si dovrebbe rinunciare ?
quale è la proposta ? "

riunficare le bandiere?

scusami tanto, francesco ma non riesco a mettere insieme il tuo post.
giusto per sapere: di che associazione sei?

potresti spendere due parole in più?
Top
francesco.c



Età: 52
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 06/05/07 17:21
Messaggi: 417
Residenza: Pomezia 1

MessaggioInviato: Lunedì 27 Ottobre 2008, 22:48    Oggetto: Rispondi citando

pronti, ti rispondo in modo puntuale solo per chiarezza e non per polemica

Pacio ha scritto:
quale paese e quale babele metodologica?
letterine di fuoco?
dossier?
poca voglia di andare in inghilterra?


paese intendo l'Italia delle 30 e passa associazioni che fanno scautismo
letterine di fuoco e dossier, purtroppo alla fine degli anni '70 inizio '80, mentre io cacciavo felice sulla pista di Akela, qualcuno invece di concentrare i propri sforzi sui ragazzi, pensò bene di perdere tempo per elaborare un complesso e accurato, quanto sballato, dossier per mettere in guardia la Santa Sede verso i pericoli rappresentati dalla nascente associazione. le letterine di fuoco ahimè son quelle spedite successivamente da ambo le parti.
poca voglia di andare in inghilterra, ho ripreso un pensiero di boboman che faceva notare l'assenza dei capi italiani da Gilwell. effettivamente vero, credo però che Gilwell non fosse aperto a tutti i provenienti da tutte le associazioni (nota bene, non sono affatto sicuro di questa ultima mia affermazione, prego boboman confermare o sconfessare)

Pacio ha scritto:

"a chi proporre oggi l'adeguamento al metodo originale ?
quali orecchie son tese ?
quali cervelli pronti ad elaborare ?
a cosa si dovrebbe rinunciare ?
quale è la proposta ? "


a chi proponiamo di riprendere in mano il metodo originale (o comunque quello di estrazione gilwelliana) ? a tutti e trenta e passa i soggetti attivi oggi come associazione scout ?

quali orecchie son tese: quali capi di quali associazioni sono interessati a valutare questa opportunità ? boh... a sentirli, tutti con lo scettro del "vero assoluto" non saprei proprio

a cosa si dovrebbe rinunciare ? sono felice per te che sei al di fuori delle fisime politichescout, ma adeguarsi caro mio significa rinunciare a molto e non saprei effettivamente quanti sarebbero pronti a fare questo.

quale è la proposta ? ( Embarassed mi spiace, ma chiedevo proprio quale fosse la proposta )

di che associazione sono ? devo decidermi a cambiare l'avatar Very Happy
comunque non credo che abbia molta importanza proprio all'interno di questo 3ad Smile

spero di aver aggiunto chiarezza, se serve son qui (quasi, si insomma, tu chiedi e io facico del mio meglio per rispondere)
Top
sponsor
sponsor
BOBOMAN



Età: 57
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Martedì 28 Ottobre 2008, 02:30    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto riguarda cio che dice Elfo su quello che è la realtà Britannica oggi come oggi ,sono d'accordo con lui ,non per niente sono stato uno degli ultimi Mohicani della Foresta di Epping,dopo la prima spaccatura con il "Advance Party Report" del '69,controbattuto dal "Black Report" del 1970 ci fu la definitiva rottura dell' 89/90 che segnò la definitiva morte di Gilwell.
Ora rimasta come centro attività,congressi,museo,e Comando(sede) nazionale.....avendo perso Londra.
Ma non è piu sede di corsi Woodbadge ,Internazionali già da un po di tempo,nazionali da qualche anno.
Praticamente dopo l'ammutinamento del 89/90 ..appunto...
Non avendo piu Elfi ...perchè i piu preparati avevan lasciato con il Black Report del 70...andando nei B.-P'S..e i loro discepoli ...quelli che ancora rispettavano il "volere unitario" di B.-P. e quindi rimanevano in "Scout Association"...invece li seguirono nel 89/90 ,perchè impediti di portare avanti il loro ruolo in svariate maniere e con il rinnovo del brevetto ogni 5 anni....non rinnovato a chi ...non la pensassse come loro Twisted Evil ...e con il decentramento dell'offerta dei corsi alle zone o via mezzi telematici Rolling Eyes .
DIFATTO CONDANNANDO A MORTE GILWELL ed I SUOI ELFI.

Gilwell era aperta a tutte le associazioni facenti parte del WOSM.........e all'epoca in cui bisognava farlo....l'Italia non aveva così tante divisioni....ma pochi valicarono il Leopard Gate.........se fosse stato fatto........

Una curiosità ...dai tre perline in su,ORIGINALI di Gilwell,questi formatori possono continuare a fare corsi Gilwell e quindi hanno diritto a dispensare i Woodbadge...........
Se qualcuno ad esempio degli FSE ...all'epoca fosse andato a fare i corsi a Gilwell per formatore....ora anche in FSE avrebbero la "Grigia Tortora Scozzese".
I B.P'S ad esempio proprio perchè formati dai transfughi degli Elfi hanno diritto a formare e portare il WOODBADGE.

Wink


Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85
Top
francesco.c



Età: 52
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 06/05/07 17:21
Messaggi: 417
Residenza: Pomezia 1

MessaggioInviato: Martedì 28 Ottobre 2008, 07:56    Oggetto: Rispondi citando

BOBOMAN ha scritto:

Se qualcuno ad esempio degli FSE ...all'epoca fosse andato a fare i corsi a Gilwell per formatore....ora anche in FSE avrebbero la "Grigia Tortora Scozzese".

... e se qualcuno, bussando al cancello, si fosse sentito dire: chi siete ? dove andate ? tornate quando avete fatto pace a casa vostra ? Rolling Eyes
non conosco bene questa parte di storia "oscura", ma mi darò da fare sollecitando tu sai chi a fare tu sai cosa Very Happy
(versione harrypotteriana)
Top
pacio



Età: 61
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Martedì 28 Ottobre 2008, 14:57    Oggetto: Rispondi citando

mah....
a dir la verità sono problemiini che non mi toccano più di tanto.
nel senso che credo nella "progressione" della proposta e nella sua interpretazione secondo i tempi.
poi ognuno grazie al cielo è libero di interpretare come meglio crede e anche di riproporre il metodo come negli anni 40.
l'importante è che però ognuno si faccia onestamente la sua verifica.
personalmente se si sta parlando di mandare tutto a catafascio e "standardizzare" la proposta su scala mondiale non credo che sarei più della partita perchè non avrebbe senso in termini educativi.
lo scoutismo è un metodo vincente perchè gli adulti sanno tradurlo secondo le proprie realtà, anche arrivando agli estremi.
ma in fin dei conti a noi adulti cosa interessa: far educazione o fare "standard"
le due cose sono in antitesi tra di loro e occorre scegliere.
e per fortuna, secondo me, il fatto di avere più associazioni è una vera ricchezza se la si guarda come possibilità di confronto.
se lo consideriamo solo come castelli chiusi nel loro territorio, non ha di nuovo alcun senso.
in effetti queste fisime politiche da finto scoutese non le capisco e non mi interessano
preferisco spendere il mio tempo con coscenza politica nel mio servizio a favore dei miei ragazzi ( in questo caso dei ragazzi della mia zona )posso assicurare che il ruolo di rz ne fa masticare di politica in questo senso
e in effetti su un punto hai ragione: non ho intenzione di rinunciare a niente del metodo solo per accontentare richieste e visioni della realtà che non mi appartengono e che non condivido.
l'importante è che se ne possa parlare, si possa continuare a confrontarci.
questa si che è politca. quella vera.
p.s. sempre se ho capito bene di cosa si sta parlando....
Top
francesco.c



Età: 52
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 06/05/07 17:21
Messaggi: 417
Residenza: Pomezia 1

MessaggioInviato: Martedì 28 Ottobre 2008, 15:32    Oggetto: Rispondi citando

pacio ha scritto:
p.s. sempre se ho capito bene di cosa si sta parlando....

bah... immagino di si, altrimenti sarebbe un caso che tu abbia risposto in modo più che consono Smile

non posso che concordare con chiunque sostenga che differenza=ricchezza, sopratutto se questa differenza raccoglie l'invito di adattare l'utilizzo dello strumento "metodo" alla realtà locale.
l'unica cosa che veramente mi preme non è il colore della camicia o del cappellone, ma che gli sforzi compiuti siano realmente volti a migliorare la proposta educativa e non si risolvano in semplici "esperimenti" effettuati sulla pelle dei ragazzi con il fine primario di allargare la base a cui proprorsi.

Gilwell ? benvenuto, o meglio bentornato. un faro che ci aiuti a misurare quanto ci siamo allontanati nel nostro cammino può rappresentare uno strumento meraviglioso per valutare se e come l'adattamento ha dato frutti.
resta la domanda: chi, oggi avrebbe interesse nel guardare quel faro ?
io personalmente si
Top
BOBOMAN



Età: 57
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Lunedì 03 Novembre 2008, 00:03    Oggetto: Rispondi citando

"Il rapido e meraviglioso successo dello scoutismo ha i suoi pericoli.
L'estensione va spesso a spese della profondità; e, nel caso specifico, l'estrema varietà delle persone che si sono innamorate del metodo scout non può non aver già provocato numerose alterazioni del programma originario.
... Il rimedio è nel ritorno alle origini.
Appena la vitalità di una qualsiasi tradizione si indebolisce, la si può rianimare ritornando alle origini. ...
É possibile che anche per lo scoutismo sia venuto il momento di intraprendere questo rinnovamento mediante quel ritorno alle origini cui tanti grandi movimenti di idee hanno dovuto ricorrere".

Pierre Bovet,

"Il genio educativo di Baden-Powell",

ed. Ancora 1984, pp.19 - 23
Top
gufopreciso



Età: 35
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Lunedì 03 Novembre 2008, 00:29    Oggetto: Rispondi citando

BOBOMAN ha scritto:
"Il rapido e meraviglioso successo dello scoutismo ha i suoi pericoli.
L'estensione va spesso a spese della profondità; e, nel caso specifico, l'estrema varietà delle persone che si sono innamorate del metodo scout non può non aver già provocato numerose alterazioni del programma originario.
... Il rimedio è nel ritorno alle origini.
Appena la vitalità di una qualsiasi tradizione si indebolisce, la si può rianimare ritornando alle origini. ...
É possibile che anche per lo scoutismo sia venuto il momento di intraprendere questo rinnovamento mediante quel ritorno alle origini cui tanti grandi movimenti di idee hanno dovuto ricorrere".

Pierre Bovet,

"Il genio educativo di Baden-Powell",

ed. Ancora 1984, pp.19 - 23


Parole sacrosante.

Che non vuol dire dimenticarsi del presente, ma smetterla con la smania di modernità...
Tra un pò rischieranno di passare ridicoli quelli che portano la divisa
ops... all'estero mi hanno già chiesto perchè portavo sempre la "cerimonial uniform"...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org