Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


che fareste se:
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
mangusta perspicace



Età: 40
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 16/01/07 18:13
Messaggi: 173

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 09:43    Oggetto: che fareste se: Rispondi citando

uno dei vs ragazzi del reparto,al 1o anno fosse palesemente gay. [prendetelo come un dato di fatto. diciamo che è un caso teorico]
E molti degli altri lo prendessero in giro dandogli del frocio e simili gentilezze.
A parte punire o qmq far cessare questi atteggiamenti da bullo,
parlereste con la "vittima" del suo stato (ovviament nei giusti termini), o fareste finta di niente?
E al reparto direste qualcosa?
Top
sponsor
sponsor
*alice



Età: 37
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 18/02/08 22:52
Messaggi: 21
Residenza: Mestre

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 11:11    Oggetto: Rispondi citando

io sfrutterei la progressione personale, ma senza grossi riferimenti alla cosa in sè...punterei maggiormente a chiedergli con discrezione della propria personalità nei vari ambiti "io e me stesso", "io e il mondo", ecc..e tutto questo al solo scopo di aiutarlo a (non so bene come esprimere il concetto rendendolo chiaro Wink ) "stare tranquillo con se stesso"...
...e credo che al reparto, oltre a riprenderli per il fatto che prendono in giro qualcuno, non direi proprio niente...
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 11:29    Oggetto: Rispondi citando

Se il fatto di essere palesemente gay lo riteniamo una caratteristica qualunque come può essere il colore dei capelli, al ragazzo non direi nulla, per non fargli pensare che quella caratteristica non sia del tutto normale.
In quanto al reparto, dato che il problema è del reparto che ci pesta sopra e non di colui che è fatto così, ci va un grosso lavoro sulle diversità.
Su due piedi non ho molte idee, ma qualcosa che evidenzi le diversità di ognuno e come tali diversità siano tutte normali e comunque più o meno prendibili in giro, se si volesse, bulli compresi.
Una cosa: è il bersaglio preferito o comunque ogni appiglio è sfruttato per prendere in giro qualcuno? Tipo Tizio puzza, Caio è piccolo, eccetera?
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 15:58    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
Se il fatto di essere palesemente gay lo riteniamo una caratteristica qualunque come può essere il colore dei capelli, al ragazzo non direi nulla, per non fargli pensare che quella caratteristica non sia del tutto normale.


Non capisco esattamente cosa intendi... detto così mi sembra un pio desiderio. Soprattutto considerando la fascia di età del Reparto, che tu gli dica nulla oppure no, è impossibile che un ragazzo adolescente non si renda conto della sua diversità...

E poi mi pare che con la politically correctness spinta si ottenga l'effetto contrario a quello che si prefigge: anche in un mondo di totale fratellanza, voler parificare una questione così complessa come la sessualità al colore dei capelli mi sembra assurdo, e anche poco rispettoso per chi comunque, qualunque sia il motivo, a torto o a ragione, lo vive come un problema.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 16:24    Oggetto: Rispondi citando

elfo ha scritto:
Non capisco esattamente cosa intendi... detto così mi sembra un pio desiderio. Soprattutto considerando la fascia di età del Reparto, che tu gli dica nulla oppure no, è impossibile che un ragazzo adolescente non si renda conto della sua diversità...

Si rende conto della sua diversità, certo, ma la sua diversità diventa problema nella misura in cui gli altri gliela fanno notare. Se tu avessi i capelli rossi e tutti ti prendessero per i fondelli dal mattino alla sera per questo motivo, forse penseresti di non essere normale.

Citazione:
E poi mi pare che con la politically correctness spinta si ottenga l'effetto contrario a quello che si prefigge: anche in un mondo di totale fratellanza, voler parificare una questione così complessa come la sessualità al colore dei capelli mi sembra assurdo, e anche poco rispettoso per chi comunque, qualunque sia il motivo, a torto o a ragione, lo vive come un problema.

E' assurdo nella misura in cui tu non credi che la differente sessualità possa essere una caratteristica come un'altra.
Su questo tema - ampiamente discusso - c'è già un topic.
Rimango nell'esempio-capelli:
Supponiamo che io abbia pochi capelli in testa. Cominciano a prendermi in giro, battute, scherzi e quant'altro. Dopo un pò comincio a pensare che è effettivamente un problema, dato che tutti lo notano e lo usano per deridermi. Da lì si affaccia il pensiero che devo essere proprio brutto, conciato così, penso di non essere normale e mi getto sulle lozioni salva-crine, mi vergogno, ho paura che le donne lo notino e non mi trovino piacente, eccetera.
Un fatto normale, la caduta dei capelli, si è trasformato in un problema. In un falso problema, dato che da che esiste il mondo c'è sempre stato e sempre ci sarà qualcuno con pochi capelli.
Top
serpentecombattivo





Registrato: 18/07/06 16:34
Messaggi: 386
Residenza: Branco di bufali vicino all'Albert Memorial

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 17:32    Oggetto: Rispondi citando

Francamente mi sembra campato in aria il presupposto primo.
A 11-12 anni le inclinazioni affettive non sono ancora maturate...

SC
Top
frageorges





Registrato: 08/12/05 12:23
Messaggi: 138

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 17:39    Oggetto: Rispondi citando

Che significa è palesemente gay?

- è effemminato?
- ha una relazione omosessuale?
- ci ha provato con i compagni di squadriglia?
- ha fatto "coming out"?

Mi pare che la pre-adolescenza (11 anni) sia assolutamente troppo presto perché si possa definire una persona gay. Ancora un ragazzo deve svilupparsi fisicamente, immaginiamoci psicologicamente. Anzi considerare gay un ragazzo di 11 anni, può essere un modo per non sostenerlo nella scoperta della sua sessualità, ma di confermarlo in qualcosa che magari nemmeno esiste.
Se un ragazzo millanta (coscientemente o meno) un dato orientamento sessuale in età così precoce, sotto potrebbe esserci una crisi di identità ben più profonda e forse una richiesta di aiuto.

Forse la cosa più saggia, prima di ergersi a paladini delle pari opportunità e della non emarginazione, è informarsi da qualcuno che ci capisca veramente di come funziona lo sviluppo psico-sessuale e di come si struttura l'omosessualità nelle persone... prima di fare danni. E' meglio non improvvisare interventi in cose così delicate se non se ne conoscono "veramente" i meccanismi.
Top
mangusta perspicace



Età: 40
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 16/01/07 18:13
Messaggi: 173

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 17:43    Oggetto: Rispondi citando

può essere. ma secondo me a 13 anni l maggioranza ha già sviluppato le proprie attitudini sessuali.
ma nella mia limitata esperienza in reparto con me c'erano 4 che sembravano gay. e a distanza di anni ho avuto le conferme. e tutti quelli che sembavano etero, hanno continuato a mostrarsi tali
e gli altri amici gay che ho mi confermano che a quell'età sapevano bene da cosa erano attratti.

e in ogni caso,visto che è un caso teorico metto come ipotesi iniziale che lo sia per certo perchè il mio interesse non è essere certa o meno che sia/sarà gay, bensì far smettere le prese in giro, e sapere come muovermi eventualmente con un ragazzo così.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 18:04    Oggetto: Rispondi citando

mangusta perspicace ha scritto:
e in ogni caso,visto che è un caso teorico metto come ipotesi iniziale che lo sia per certo perchè il mio interesse non è essere certa o meno che sia/sarà gay, bensì far smettere le prese in giro, e sapere come muovermi eventualmente con un ragazzo così.

Il punto è effettivamente questo. Non è importante se sia o meno gay. E' importante il fatto che per quello viene mazzuolato dagli altri.
Da questo punto di vista poteva esserci anche una qualsiasi altra causa scatenante, dal naso lungo alla voce stridula, da comportamenti strani a modi di fare curiosi.
Se spostiamo la focale, è principalmente un caso di bullismo, a meno che il ragazzo non scateni reazioni per comportamenti "al limite".
Top
sponsor
sponsor
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 19:20    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:

E' assurdo nella misura in cui tu non credi che la differente sessualità possa essere una caratteristica come un'altra.


Non lo credo perché non lo è. E' veramente una banalizzazione dovuta alla moda corrente della politically correctness, che a mio parere fa più danni di quelli che vorrebbe correggere.

La sessualità non è solo un problema per il quale si può essere presi in giro: è legata ad amore, affetto, passione, desiderio, ricerca del compagno (o compagna). lussuria, e a tanti altri aspetti e problematiche connesse che in nessun modo possono essere ridotte e banalizzate a una semplice caratteristica fisica.

uomodelbosco ha scritto:

Su questo tema - ampiamente discusso - c'è già un topic.


Link?
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 19:29    Oggetto: Rispondi citando

serpentecombattivo ha scritto:
Francamente mi sembra campato in aria il presupposto primo.
A 11-12 anni le inclinazioni affettive non sono ancora maturate...


uhm... sicuramente sono abbastanza maturi da rendersi conto di certe differenze.

Se poi il bambino è effeminato se ne accorge da molto prima, e anche nei giochi preferirà assumere ruoli femminili (per esempio una Regina). In questo caso parlo per osservazione diretta, non di un lupetto, comunque.

Comunque è vero che il problema tenderebbe a verificarsi maggiormente in Reparto, proprio per via del periodo di profondi cambiamenti e ricerca di sé stessi, proprio dell'adoolescenza. E questo indipendentemente dal fatto che gli altri repartisti lo prendano in giro, il che ovviamente può creare gravi problemi al ragazzo.
Top
pacio



Età: 61
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 21:27    Oggetto: Rispondi citando

giuro che mi spiace..... Wink ma sono d'accordo con frageorges.....
Top
mangusta perspicace



Età: 40
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 16/01/07 18:13
Messaggi: 173

MessaggioInviato: Mercoledì 05 Marzo 2008, 21:33    Oggetto: Rispondi citando

e quindi cosa faresti nel mio supposto caso col questo esploratore preso in giro come gay (anche se non lo può essere)?
Top
Raksha



Età: 37
Segno zodiacale: Pesci
Registrato: 12/02/08 12:54
Messaggi: 316

MessaggioInviato: Giovedì 06 Marzo 2008, 00:24    Oggetto: Rispondi citando

elfo ha scritto:
Se poi il bambino è effeminato se ne accorge da molto prima, e anche nei giochi preferirà assumere ruoli femminili (per esempio una Regina). In questo caso parlo per osservazione diretta, non di un lupetto, comunque.

Shocked Shocked
Oh mon Dieu!!Io da piccola ho sempre giocato con i maschi e ho assutno quasi sempre ruoli maschili,arrivando a farmi regalare per un compleanno dei ninja...forse in me si nasconde un'omosessualità che non ho ancora scoperto.. Shocked Razz

A parte gli scherzi...non so,io mi trovo d'accordo con frageorges...e il punto focale, come ha giustamente sottolineato anche uomodelbosco,è smorzare l'attitudine degli altri ragazzi!
Io interverrei con catechesi e attività varie che passino il valore della diversità...magari partendo da differenze culturali per poi approfondire e allargare il discorso,non so....
Tipo farli incontrare con persone di altre nazioni, o di altre regioni italiane con caratteristiche particolari ecc....
Non so,è un'idea del momento...però io interverrei su questo punto...

E per la sospetta omosessualità del ragazzo....bè,lascerei tempo al tempo...
Non credo si possa conoscere la propria sessualità a quell'età...
Io sinceramente ho due amici omosessuali,ed entrambi hanno"scoperto" di esserlo in età matura,dopo anche diverse storie con donne...è una cosa un po' delicata,e prima di muoversi in questo senso mi informerei da chi ne sa più di me... Wink
Top
paciock87



Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Giovedì 06 Marzo 2008, 00:50    Oggetto: Rispondi citando

frageorges ha scritto:
di come si struttura l'omosessualità nelle persone...


Come l'eterosessualità?
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org