Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Perchè? la Domanda!
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro
Autore Messaggio
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 10:12    Oggetto: Perchè? la Domanda! Rispondi citando

E' da qualche giorno che cerco una risposta ad una domanda:
Perchè?
Perchè Dio, ad un certo punto, si è messo a creare l'Universo?
Discutiamo tantissimo sul perchè&percome della salvezza, del peccato originale, le Scritture, eccetera, ma perchè Dio si è messo a creare l'Universo con tutto quel che ne è seguito?
Voglio dire: se Dio c'era anche prima di noi, noi non abbiamo chiesto di essere messi in una situazione potenzialemtne pericolosa che poi ha portato a tutto ciò.
Potevamo non esistere e basta. Dio c'era già anche senza di noi.
Quindi, perchè Dio ci ha creati?
Top
sponsor
sponsor
Finrod91



Età: 28
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 16:00    Oggetto: Rispondi citando

'azz... filosofia pura e per quanto mi affascini questa materia non sono in grado di risponderti
Top
DiavolettoCustode





Registrato: 25/11/07 06:31
Messaggi: 19
Residenza: Il mondo

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 16:06    Oggetto: Re: Perchè? la Domanda! Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
E' da qualche giorno che cerco una risposta ad una domanda:
Perchè?
Perchè Dio, ad un certo punto, si è messo a creare l'Universo?
Discutiamo tantissimo sul perchè&percome della salvezza, del peccato originale, le Scritture, eccetera, ma perchè Dio si è messo a creare l'Universo con tutto quel che ne è seguito?
Voglio dire: se Dio c'era anche prima di noi, noi non abbiamo chiesto di essere messi in una situazione potenzialemtne pericolosa che poi ha portato a tutto ciò.
Potevamo non esistere e basta. Dio c'era già anche senza di noi.
Quindi, perchè Dio ci ha creati?



Twisted Evil Salve!!!

Spero proprio che i miei lupetti/e non mi facciano mai una domanda del gnenere, altrimenti come maestro delle legge dovrei dare le dimissioni e darmi all'ippica... come cavallo

Purtroppo è una domanda a cui non c'è risposta, se non quella della fede, tipo il famoso (famigerato) Catechismo di S. Pio X, tanto caro alle nostre (mie) catechiste…
Oppure tipo la domanda, se non sbagli posta da S. Agostino: “che faceva Dio prima di creare il tempo? Creava l’inferno per quelli che si ponevano tale domanda”
Nel senso che essendo delle domande filosofiche senza una risposta ci si crea il proprio inferno personale nello spaccarsi la testa con speculazioni e arzigogoli…
Credo, ed è una teoria tutta mia, che Dio essendo sommo Bene non può che essere creatore, il bene non è statico, è sempre in movimento e genera… anzi crea.
Poi purtroppo, essendo stanco per i troppo lavoro, ha creato l’uomo, e decisamente non è stata la Sua invenzione più brillante… Se non sbaglio lo dice poco prima del diluvio universale “Ops che abbiamo fatto?” Scherzo, un po di sana ironia…
Ricordiamoci, poi, che il nostro peccare non è che (paradossalmente) frutto dell’amore di Dio per noi… Ci ha amato, e ci ama, così tanto che ci permette perfino di rinnegarlo, Lui è fedele, noi un po’ meno.
Il peccato non è altro che il nostro “NO” a Dio, la nostra presunzione di poter fare ammeno di Lui, ricordiamoci il discorso del serpente con Adamo ed Eva “diventerete come lui”.
Non siamo cagnolini tenuti al guinzaglio ma esseri senzienti (almeno la maggior parte) capaci di decidere ed autodeterminarsi…

Buona Caccia
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 16:23    Oggetto: Rispondi citando

diavoletto custode ha scritto:
Oppure tipo la domanda, se non sbagli posta da S. Agostino: “che faceva Dio prima di creare il tempo? Creava l’inferno per quelli che si ponevano tale domanda”
Nel senso che essendo delle domande filosofiche senza una risposta ci si crea il proprio inferno personale nello spaccarsi la testa con speculazioni e arzigogoli…

Interessante il punto di vista di S.Agostino, e in effetti se non ci si sta attenti finisce per spaccarti la testa.
Tuttavia la domanda tanto filosofica non è. Se esistono degli atti concreti successivi alla creazione (l'uomo, le sue azioni, le conseguenze, la salvezza, ecc.) quindi ne consegue che precedentemente a tutto questo debba esserci qualcosa, una spinta concreta.
E allora la domanda: prima di tutto questo, che c'era? O meglio che faceva Dio? Si annoiava e ha deciso di dare il via a tutto questo? E perchè?
Ho immaginato che il mio piccolo prima o poi mi domandi: "papà, perchè sono nato?"
Posso spiegargli che è un dono, e la mamma e il papà sono solo intermediari con Dio, tuttavia nel caso di Dio non è possibile appellarsi a qualcosa di superiore ad Esso che attraverso di Lui possa aver creato tutto, altrimenti non sarebbe Dio.
E neppure Dio può essere condizionato da un sentimento umano quale il costruire il bene perchè il Bene lo spinge a farlo (oltretutto questo essere umano proprio perfetto non è venuto).
Quindi, se Dio, volendolo definire "ai minimi termini" è Amore, quale Amore ci sarebbe nel mettere una Sua creatura in una situazione pericolosa? Essendo Dio già sapeva della nostra debolezza e che avremmo con molta probabilità peccato. Tuttavia ci mette in questa valle di lacrime.
Perchè?
Mumble mumble...
Top
DiavolettoCustode





Registrato: 25/11/07 06:31
Messaggi: 19
Residenza: Il mondo

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 17:04    Oggetto: Rispondi citando

Twisted Evil Salve!!!

Amico mio (se posso chiamarti) così, bella domanda a cui, purtroppo, non penso ci sia risposta... mi ripeto SING!!!

E' un mistero, oppure come direbbe il caro B.D "soffia nel vento"

Buona caccia!!!
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 17:26    Oggetto: Rispondi citando

E' curioso...abbiamo Scritture che usano fiumi di parole per definire dove siamo e dove dobbiamo andare, ma neanche una parola sul da dove veniamo, sul perchè siamo qui...
Un Esploratore perso nella jungla, a meno di aver ricevuto una botta in testa, sa perchè è nella jungla. E questa conoscenza non è inifluente ai fini di quel dovrebbe fare per guadagnare la salvezza. Fa parte del suo bagaglio di risorse per andare avanti...
Tuttavia Dio sembra metterci in una situazione nella quale dobbiamo cercare la via per la salvezza e non sappiamo neppure il perchè...
Mumble...mumble...
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Lunedì 28 Gennaio 2008, 23:57    Oggetto: Rispondi citando

non sapeva come passare il tempo....




Very Happy
Top
frageorges





Registrato: 08/12/05 12:23
Messaggi: 138

MessaggioInviato: Martedì 29 Gennaio 2008, 15:53    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
Quindi, se Dio, volendolo definire "ai minimi termini" è Amore, quale Amore ci sarebbe nel mettere una Sua creatura in una situazione pericolosa? Essendo Dio già sapeva della nostra debolezza e che avremmo con molta probabilità peccato. Tuttavia ci mette in questa valle di lacrime.
Perchè?
Mumble mumble...


In realtà l'uomo, come è pensato e creato da Dio, non è incline al male: per esempio una certo Gesù, che era pienamente uomo (cioè più uomo di me e di te), non ha mai peccato.

Tuttavia l'uomo è libero, è questo che lo fa specialissimo e diverso da tutte le altre creature, è questo che lo fa capace di amare, di mettersi in relazione, di conoscere Dio, che è libertà.
In questa libertà c'è anche la possibilità di dire "NO". Ahimé!
Ma c'è anche la possibilità di dire "SI": nessun altro in tutto il creato può farlo, e in fondo è questa la santità.
Il sasso non può decidere se cadere o restare in aria, cade e basta, non è libero. Infatti non si è amati da un sasso, per quanto possa essere bello. Solo chi è libero può amare... e non amare.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Martedì 29 Gennaio 2008, 16:12    Oggetto: Rispondi citando

frageorges ha scritto:
Tuttavia l'uomo è libero, è questo che lo fa specialissimo e diverso da tutte le altre creature, è questo che lo fa capace di amare, di mettersi in relazione, di conoscere Dio, che è libertà.

Leggevo di recente in un libro il fatto che tutte le Creature di Dio, uomo compreso, siano costituite da Sarx (Carne) e Anemos (Anima), e che questo fa di loro delle creature privilegiate ai Suoi occhi. L'uomo, in più, possiede anche Pneumos (Spirito), che è la capacità di relazionarsi con Dio.
Tuttavia la domanda iniziale resta: perchè siamo stati messi alla prova dovendo scegliere di continuo tra Si e No? In questa relazione non appare la possibilità di avere risposte su questi temi.
Mi sono dato una sommaria spiegazione parziale:
Anche un papà o un Capo spingono i figli o gli Scouts in situazioni critiche perchè essi possano decidere tra il Si e il No, e, dato che li amano, sperano che attraverso la prova possano migliorarsi ed essere Uomini nuovi.
Dio potrebbe aver agito in un modo simile? E' una spiegazione plausibile?
Top
sponsor
sponsor
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Martedì 29 Gennaio 2008, 18:42    Oggetto: Rispondi citando

Consiglio la lettura di "La Mente di Dio" del fisico inglese Paul Davies, che illustra le varie teorie sull'origine dell'Universo e della vita, e i punti di vista di scienziati, fisici, matematici, filosofi, e teologi su questi argomenti.

Anche se poi, sul "perché" è difficile argomentare.
Top
frageorges





Registrato: 08/12/05 12:23
Messaggi: 138

MessaggioInviato: Mercoledì 30 Gennaio 2008, 11:11    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me Dio non ha posto l'uomo in una situazione critica, anzi tutt'altro. Nel paradiso terrestre (uso il linguaggio della Bibbia non in maniera letterale, ma per quello di profondo che vuol dire) c'erano tutto sommato infinite possibilità di bene e una sola di male: volersi mettere al posto di Dio. Beh, a un certo punto l'uomo tra le infinite possibilità sceglie proprio l'unica malvagia: mettersi al posto di Dio e decidere lui stesso ciò che è bene e ciò che è male... il resto è storia.

Del resto guardatevi intorno e ditemi se tutt'oggi l'uomo non pretende di prendere lui quel posto e decidere del bene e del male, della vita e della morte, del giusto e dello sbagliato.

Per fortuna Dio non se la prende, e ci ama per primo quando noi siamo ancora malvagi.
Top
DiavolettoCustode





Registrato: 25/11/07 06:31
Messaggi: 19
Residenza: Il mondo

MessaggioInviato: Mercoledì 30 Gennaio 2008, 12:30    Oggetto: Rispondi citando


Twisted Evil Salve!!!

"Fatti non foste per viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza"
inferno XXVIII



Detto questo non posso che e essere daccordo...

Buona Caccia
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 30 Gennaio 2008, 12:35    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Secondo me Dio non ha posto l'uomo in una situazione critica, anzi tutt'altro. Nel paradiso terrestre (uso il linguaggio della Bibbia non in maniera letterale, ma per quello di profondo che vuol dire) c'erano tutto sommato infinite possibilità di bene e una sola di male:

Sono d'accordo, ma la domanda che mi pongo è precedente a questo, cioè del perchè ha dovuto/voluto metterci nel paradiso terrestre? In fondo prima neppure esistevamo...
Top
DiavolettoCustode





Registrato: 25/11/07 06:31
Messaggi: 19
Residenza: Il mondo

MessaggioInviato: Mercoledì 30 Gennaio 2008, 15:57    Oggetto: Rispondi citando

Twisted Evil Salve!!!

Un po di tempo fa mi capitò una frase "la Bibbia non insegna come è fatto il cielo ma come si va in cielo”

Non per infrangere un mito, ma il racconto della creazione (cfr Genesi) ha poco di “scientifico” e molto di spirituale. Se vogliamo è un modo un po’ mitizzato per spiegare come è nato l’uomo (e la donna) non a caso ne esistono 2 versioni. E come è nato il “peccato” cioè come l’uomo rinnegò, e continua a rinnegare, Dio nella sua vita…

Purtroppo, e mi ripeto, noi (esseri umani) non possiamo sapere il “perché”, sarebbe come voler entrare nella mente di Dio, e come ci insegna la Bibbia i pensieri di Dio sono fuori dalla nostra portata.

Buona Caccia
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 30 Gennaio 2008, 16:51    Oggetto: Rispondi citando

diavoletto custode ha scritto:
Un po di tempo fa mi capitò una frase "la Bibbia non insegna come è fatto il cielo ma come si va in cielo”

Bello...lo terrò a mente.
Forse il mio "errore" sta nell'avere davanti la carta stradale e pensare che possa spiegarmi anche perchè siamo in viaggio... Rolling Eyes
Però almeno in teoria da qualche parte ci saranno anche spiegazioni in merito.
Citazione:
Purtroppo, e mi ripeto, noi (esseri umani) non possiamo sapere il “perché”, sarebbe come voler entrare nella mente di Dio, e come ci insegna la Bibbia i pensieri di Dio sono fuori dalla nostra portata.

Si, mi rendo conto che siano fuori dalla portata, e chissà quantio altri nei secoli si sono posti la stessa domanda.
Puoi essere più preciso in riferimento all'insegnamento della Bibbia in proposito?
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org