Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Tettamanzi: "I divorziati vanno assolti"

 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro
Autore Messaggio
militeGhejardo





Registrato: 14/11/07 11:17
Messaggi: 240

MessaggioInviato: Lunedì 21 Gennaio 2008, 23:01    Oggetto: Tettamanzi: "I divorziati vanno assolti" Rispondi citando

Vi sembra corretto che il cardinale di Milano se ne esca con affermazioni di questo tipo soprattutto pubblicandole in un libro?

Io da buon cattolico faccio fatica ad accettare quello che afferma, non perche ce l'abbia con i devorziati e i separati, ma perche credo che il matrimonio sia il sacramento piu importante e come tale meriti un'attenzione maggiore a chi si pone difronte a lui.

Non credo propio che gli altri organi appoggino questo pensiero, soprattutto in quest'era di divorzio-addicted (divorzio dipendente) dove sembra che ci si debba sposare cosi perche ve bene ma poi tanto se va male c'è il divorzio e la separazione...
Chi si sposa si assume una responsabilita e un dovere ben preciso e se sottovaluta l'importanza non è un vero cristiano...Altrettante responsabilita derivano dalla volonta di separarsi dal partner...

A volte mi sembra veramente di vivere sulla luna.

Cosa ne pensate? Badate bene che qui si parla prima di tutto di FEDE e poi di scautismo e spirito scaoutista..

http://www.tg5.mediaset.it/cronaca/articoli/2008/01/articolo6059.shtml
Top
sponsor
sponsor
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 09:01    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo con il Cardinale, mi sembra ovvio.
Non si può fare di tutta l'erba un fascio, e mi sembra che lo esprima con chiarezza:
Citazione:
Il cardinale non solo scrive che la Chiesa sa bene che, in certi casi, la separazione è inevitabile, per difendere la dignità delle persone

ghejardo ha scritto:
Io da buon cattolico faccio fatica ad accettare quello che afferma, non perche ce l'abbia con i devorziati e i separati, ma perche credo che il matrimonio sia il sacramento piu importante e come tale meriti un'attenzione maggiore a chi si pone difronte a lui.

Il Sacramento più importante è il Battesimo, che fa di noi dei Cristiani, non il matrimonio, che tra l'altro può anche non esserci nella vita di un Cristiano.
Forse sono un cattivo cattolico perchè mi ritrovo nelle sue parole?
Top
gufopreciso



Età: 32
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 09:39    Oggetto: Rispondi citando

Io sono perfettamente d'accordo col Cardinal Tettamanzi (nonchè ex-arcivescovo della mia città.. ci manche Tetta!! ci è toccato prima bertone e ora bagnasco Shocked ). Non si può condannare in toto una categoria di persone formata da individui diversissimi e con motivazioni diverse pure quelle. E il non riconoscere molte volte le situazioni chiaramente non più sostenibili e deleterie per tutti coloro che gravitino intorno a quel nucleo è secondo me arrecare ancora più danno pure alla dignità di quelle persone.

Si tratta poi della sua opinione, e se la Chiesa di Ratzinger non la condivide, che sottolinei pure il fatto che non sia politica ufficiale. Le opinione comunque, come sempre, restano e vanno rispettate. E poi non si tratta certo di una novità che Tettamanzi non appartenga alla stessa ala di Ratzinger...
Top
DiavolettoCustode





Registrato: 25/11/07 06:31
Messaggi: 19
Residenza: Il mondo

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 18:37    Oggetto: Re: Tettamanzi: "I divorziati vanno assolti" Rispondi citando

Twisted Evil E' un discorso lungo e complesso e liquidarlo in due parole sarebbe riduttivi, e non esaustivo.

Ma se non sbaglio un "Tizio" disse un giorno "non voglio la morte del peccatore ma che si converta e viva".


Nel mio ministero pastorale mi è capitato di incontrare divorziati, magari anche risposati, che pur sentendo il peso del loro "errore" (chiamiamolo così) bramavano una vita di fede, e, ancor più, una vita Sacramentaria, cosa che MOLTI che vivono "in grazia di Dio" (chiamiamola così) non bramano... Twisted Evil
Buona Caccia
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 23 Gennaio 2008, 19:35    Oggetto: Rispondi citando

diavoletto custode ha scritto:
divorziati, magari anche risposati, che pur sentendo il peso del loro "errore" (chiamiamolo così) bramavano una vita di fede, e, ancor più, una vita Sacramentaria

Mi fa piacere che ci sia modo di distinguere tra errore ed errore, e mi riconosco in queste parole.
Tuttavia la strada a volte è non solo difficile, ma arriva davanti ad un muro verticale.
Nella mia ricerca, alla fine, dopo aver avuto un paio di chiacchierate con colui che avrebbe dovuto seguirmi(ci) nella pratica canonica, siamo giunti alla seguente cosa:
- lei ti ha lasciato eccetera, ma siccome non vedo motivi di annullamento direi che sei nei guai.
Ora, mi fa molto piacere che non si sia voluto a tutti i costi "inventare" un motivo di annullamento, per, credetemi, la scelta altrui non può essere condizionante al punto da schiacciarti così al muro...
Top
scoiattolo parsimonioso



Età: 36
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 11/05/07 07:26
Messaggi: 117

MessaggioInviato: Giovedì 24 Gennaio 2008, 08:48    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo con Tettamanzi...
Infatti tifavo per lui quando è stato eletto Ratzinger.

Comunque il Cardinale non ha detto nulla di nuovo. Il Codice di Diritto Canonico contempla "da sempre" la separazione, anche se la lega alla causa che l'ha prodotta. Ovvero nel momento in cui vienen meno la causa che ha portato alla separazione si dovrebbe tornare insieme. Ergo se ciò non succede, si resta separati...
Comunque il Cardinale ha "aperto" verso i divorziati, ovvero separati cui solo la legge umana consente nuove nozze, ma senza "benedire" le nozze successive. C'è da non fraintendere...
Top
Faina



Età: 41
Segno zodiacale: Scorpione
Registrato: 29/04/07 11:59
Messaggi: 24

MessaggioInviato: Giovedì 24 Gennaio 2008, 13:24    Oggetto: Rispondi citando

Se lo saranno mangiato come successe per Martini con la famosa intervista all'Espresso. Quella sul profilattico.
Per fortuna che c'è qualcuno nella chiesa che pensa con la propria testa e non si allinea ai lecchini, politici e non.
Devo essere sincero sono stato piacevolmente sorpreso, durante il conclave sembrava lui il più "conservatore" ma se si attiva per precisare certe cose vuol dire che le cose non vanno bene per niente.
Anzi quest'idea del pensiero unico nella chiesa, perchè se non sei : Lavoro (possibilmente ben retribuito) - Famiglia (eterosessuale e possibilmente con molti figli)
non vali niente, ci porterà o verso una rivoluzione o verso la lobotomia. Ma dove è finita la felicità, l'autenticità, guida la tua canoa?????
Sono pessimista parecchio, per fortuna che ogni tanto qualcuno ci tira su.
Grazie Tettamanzi

sono andato fuori tema come al solito
ciao
F
Top
scoiattolo parsimonioso



Età: 36
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 11/05/07 07:26
Messaggi: 117

MessaggioInviato: Giovedì 24 Gennaio 2008, 13:49    Oggetto: Rispondi citando

Faina ha scritto:
sono andato fuori tema come al solito
F


Eh sì, ma direi anche in modo piuttosto "pesante".
Tettamanzi non è contro quello che è la Chiesa. Anzi ha spiegato un certo atteggiamento della Chiesa stessa che tollera, anche se non avalla, determinati eventi quale il divorzio.
Ti faccio alcuni esempi:
hai mai visto un divorziato respinto all'Eucarestia? Io no.
hai mai ricevuto una penitenza per aver usato il preservativo? Io no.
hai mai visto negare il funerale ai suicidi? Io no.
Mi fermo qui ma ne potrei elencare ancora tantissime di cose.

Eppure se si parla di questi due temi la Chiesa afferma di essere assolutamente contraria ma capisce che la condizione umana ci rende diversi da Dio e non per questo immeritevoli del tentativo di avvicinarci a Lui. E' in questo atteggiamento che può sembrare contradditorio che la Chiesa dimostra di essere aperta a tutti. Io tutto il bigottismo che descrivi tu non l'ho mai visto.

Comunque, ripeto, io in conclave avrei votato Tettamanzi.
Top
gufopreciso



Età: 32
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 24/12/07 12:37
Messaggi: 909
Residenza: Genova-Voltri

MessaggioInviato: Giovedì 24 Gennaio 2008, 13:56    Oggetto: Rispondi citando

scoiattolo parsimonioso ha scritto:

Ti faccio un esempio: hai mai visto un divorziato respinto all'Eucarestia? Io no.


Non nella mia realtà, ma mi è capitato.

Un tempo avevo un parrocco (ho sempre frequentato e fatto catechismo (e preso i scaramenti) in una parrocchia diversa rispetto a quella del mio gruppo, la quale la frequento con costanza solo da quando entra in r/s) che non nascondeva di far ricadere il suo fastidio su di me, poichè i miei genitori si sono sposati solo in comune.
Top
sponsor
sponsor
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org