Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Pantaloni lunghi o corti?!?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9 ... 16, 17, 18  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
Gerri



Età: 37
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 12:55    Oggetto: Rispondi citando

polvansen ha scritto:
Io nell'uniforme ci vedo l'appartenenza e l'uniformità, nel senso di abbattere le differenze esteriori.
perfettamente d'accordo, sono stato proprio io a lanciare questa scuola nel pensiero ..
polvansen ha scritto:
In questo senso non vedo problemi nel creare una uniforme per un evento particolare, tenendo conto che non è stato fatto un completino giallo a righe rosse ma semplicemente aggiunto un cappellino.
No, non vedo problemi a farsi la maglietta del campo o un distintivo particolare del clan, ho già visto creare anche un fazzolettone differente per una certa unità, perché ce n'era bisogno. Lo scopo è sempre quello originale: uniformità e appartenenza. Naturalmente nulla di questo diventa ufficiale, ma resta legato all'evento o alla situazione in cui si voleva generare un simbolo di appartenenza particolare.
Che differenza c'è tra il completino giallo a righe rosse la maglietta da campo ricordo dell'evento? la conformità al regolamento! e tra il completino e il berrettino del C.N. ? l'estetica! l'eststica è soggettiva, il regolamente no! il completino giallo a righe non è nel regolamente il berrettino.... NEMMENO!
Io non capisco questo: se volevano fare un ricordino, non ne potevano fare uno conforme al regolamento? una maglietta da campo blu con il logo del *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...*, un cappellino CON VISIERA, una borchia per la cintura, una fibbia (come hanno fatto per il centenario)... c'erano tante mille cosucce da fare che rientravano nel regolamento...
Invece il nazionale ha dato secondo me UN PESSIMO ESEMPIO ignorando in maniera troppo leggera i regolamente da esso stesso messi..
Se poi un riparto un anno decide di cambiare la camicia dell'uniforme con una bianca con gilet nero perché quell'anno hanno il tema dei "tre moschettieri" è legittimo? o è legittimo solo il distintivo (che rientra nel regolamento)?
Top
sponsor
sponsor
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 13:17    Oggetto: Rispondi citando

Gerri ha scritto:
polvansen ha scritto:
Io nell'uniforme ci vedo l'appartenenza e l'uniformità, nel senso di abbattere le differenze esteriori.
perfettamente d'accordo, sono stato proprio io a lanciare questa scuola nel pensiero ..
Beh, in realtà mi pare sia stato un altro un po' prima di te... Very Happy
Citazione:
Invece il nazionale ha dato secondo me UN PESSIMO ESEMPIO ignorando in maniera troppo leggera i regolamente da esso stesso messi..
Se poi un riparto un anno decide di cambiare la camicia dell'uniforme con una bianca con gilet nero perché quell'anno hanno il tema dei "tre moschettieri" è legittimo? o è legittimo solo il distintivo (che rientra nel regolamento)?
Guarda che non hanno inserito il berretto orrido nell'uniforme ufficiale, nè hanno sostituito nulla. Si parla di elementi dedicati a un evento. Tra l'altro anche la maglietta blu o il distintivo dei tre moschettieri non rientrano nell'uniforme, da regolamento...
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 18:55    Oggetto: Rispondi citando

Tutto questo parlare di Uniformi evidenzia una cosa prima di tutto: l'Uniforme non è sentita dai capi per primi, perchè se lo fosse un'orrido come il cappello da pescatore non sarebbe stato neppure concepito perchè un cappello E' parte dell'Uniforme.
Nel 1989 ci furono gli Alisei, evento nazionale E/G, e il "gadget" fu un distintivo raffigurante un veliero.
Niente cappelli, niente scemenze, niente oggetti come il cappello - questo si - che svigliaccano l'Uniforme.
Agli Alisei chi voleva si cuciva il distintivo.
L'Uniforme era salva.
Ma se l'anno prossimo decidono di creare un gadget per un evento e pensano a pantaloni bianchi a righe nere?
Siamo così sicuri che siamo così MATURI da comprendere che NON è una concessione all'Uniforme? E di saperlo trasmettere? Io non ne sono così sicuro. D'altra parte ci sono Capi che confondono l'Uniforme stracciata con il vissuto da Scout. O il fazzolettone zozzo quale segno di grande utilizzo.
Queste aberrazioni ci sono perchè noi stessi non abbiamo la cultura dell'Uniforme. E la cultura dell'Uniforme scema proprio dove l'attività non è più vissuta come prettamente Scout e si riduce a cose che chiunque, in qualunque parrocchia è in grado di svolgere. A questo punto l'Uniforme diventa un "perchè esiste"?
Cosa mi caratterizza così tanto come Uomo sul sentiero da volerlo mostrare con orgoglio con una Uniforme?
Top
Bombo



Età: 31
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 24/08/07 12:12
Messaggi: 472
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 20:15    Oggetto: Rispondi citando

Gerri ha scritto:
polvansen ha scritto:
Io nell'uniforme ci vedo l'appartenenza e l'uniformità, nel senso di abbattere le differenze esteriori.
perfettamente d'accordo, sono stato proprio io a lanciare questa scuola nel pensiero ..
polvansen ha scritto:
In questo senso non vedo problemi nel creare una uniforme per un evento particolare, tenendo conto che non è stato fatto un completino giallo a righe rosse ma semplicemente aggiunto un cappellino.
No, non vedo problemi a farsi la maglietta del campo o un distintivo particolare del clan, ho già visto creare anche un fazzolettone differente per una certa unità, perché ce n'era bisogno. Lo scopo è sempre quello originale: uniformità e appartenenza. Naturalmente nulla di questo diventa ufficiale, ma resta legato all'evento o alla situazione in cui si voleva generare un simbolo di appartenenza particolare.
Che differenza c'è tra il completino giallo a righe rosse la maglietta da campo ricordo dell'evento? la conformità al regolamento! e tra il completino e il berrettino del C.N. ? l'estetica! l'eststica è soggettiva, il regolamente no! il completino giallo a righe non è nel regolamente il berrettino.... NEMMENO!
Io non capisco questo: se volevano fare un ricordino, non ne potevano fare uno conforme al regolamento? una maglietta da campo blu con il logo del *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...*, un cappellino CON VISIERA, una borchia per la cintura, una fibbia (come hanno fatto per il centenario)... c'erano tante mille cosucce da fare che rientravano nel regolamento...
Invece il nazionale ha dato secondo me UN PESSIMO ESEMPIO ignorando in maniera troppo leggera i regolamente da esso stesso messi..
Se poi un riparto un anno decide di cambiare la camicia dell'uniforme con una bianca con gilet nero perché quell'anno hanno il tema dei "tre moschettieri" è legittimo? o è legittimo solo il distintivo (che rientra nel regolamento)?


secondo me ha ragione polvansen...insomma...quando due noviziati si gemellano si creano un nuovo fazzolettone..che il nuovo noviziato indosserà finchè non verà sciolto....se durante un evento di zona si vuole dare una maglietta per ricordo non penso che ci siano problemi se qualcuno laa indossi con la divisa da campo....comunque leggendo questo topic mi è venuto lo spunto per aprirne un'altro...ma in R/S...aspettate e vedrete...hihihihihhihhi:D
Top
Gerri



Età: 37
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 20:27    Oggetto: Rispondi citando

Bombo ha scritto:
secondo me ha ragione polvansen...insomma...quando due noviziati si gemellano si creano un nuovo fazzolettone..che il nuovo noviziato indosserà finchè non verà sciolto....se durante un evento di zona si vuole dare una maglietta per ricordo non penso che ci siano problemi se qualcuno laa indossi con la divisa da campo....comunque leggendo questo topic mi è venuto lo spunto per aprirne un'altro...ma in R/S...aspettate e vedrete...hihihihihhihhi:D
su quanto dici sono perfettamente d'accordo, infatti tutte queste cose rientrano nel regolamento uniformi quindi vanno bene, il cappello alla pescatore invece ne esula... per me il cappellino alla pescatora è come il completino a righe... al contrario i distintivi, magliette da campo, borchie per cinture zainetti, fibbie, fermafazzolettoni, fazzolettoni vanno benissimo, perché non entrano in contrasto con il regolamento, unico garante delle uniformi!
Top
koalalibero



Età: 35
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 14/10/06 15:30
Messaggi: 65
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 20:47    Oggetto: Rispondi citando

...io al ricevimento del papa in piazza S.Pietro, del 23 Ottobre 2004, ero sul sacrato e con tanto di microfono, facciona sul maxischermo e vestito a cono color castagna fino ai piedi urlavo: sono grande e marrone!!!

...Sono il disonore di tutta l'associazione???
Top
BOBOMAN



Età: 58
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Giovedì 22 Novembre 2007, 02:56    Oggetto: Rispondi citando

Gerri ha scritto:
Bombo ha scritto:
secondo me ha ragione polvansen...insomma...quando due noviziati si gemellano si creano un nuovo fazzolettone..che il nuovo noviziato indosserà finchè non verà sciolto....se durante un evento di zona si vuole dare una maglietta per ricordo non penso che ci siano problemi se qualcuno laa indossi con la divisa da campo....comunque leggendo questo topic mi è venuto lo spunto per aprirne un'altro...ma in R/S...aspettate e vedrete...hihihihihhihhi:D
su quanto dici sono perfettamente d'accordo, infatti tutte queste cose rientrano nel regolamento uniformi quindi vanno bene, il cappello alla pescatore invece ne esula... per me il cappellino alla pescatora è come il completino a righe... al contrario i distintivi, magliette da campo, borchie per cinture zainetti, fibbie, fermafazzolettoni, fazzolettoni vanno benissimo, perché non entrano in contrasto con il regolamento, unico garante delle uniformi!


CONCORDO PERFETTAMENTE,è storicamente anche coerente, il Gilwell era per un evento,i fazzolettoni dei vari gang show(sapete cosa sono?) lo sono,dei jamboree lo sono,
(senza però esagerare) Si và su patch,distintivi,spillette-
Mai sentito poi parlare di coperta di bivacco???.
Sul cappellino,se è usato mentre si lavora in campo fisso son d'accordo.
Magari pero uno da baseball "come si deve"...tanto quelli si mettono i ragazzi.Avete visto quello in uso oggi in Gran Bretagna?Non è malaccio.
Per invece qualcosa da sostituire al Boero in attività che non vedano la sua obbligatorietà....il basco ma lo so che è controverso...qui son aperto a proposte.
Sicuramente però il Lemon Squeeze dovrebbe essere richiesto il più possibile.....e tolto solo se VERAMENTE d'impaccio.

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil '85
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Giovedì 22 Novembre 2007, 09:10    Oggetto: Rispondi citando

koalalibero ha scritto:
...io al ricevimento del papa in piazza S.Pietro, del 23 Ottobre 2004, ero sul sacrato e con tanto di microfono, facciona sul maxischermo e vestito a cono color castagna fino ai piedi urlavo: sono grande e marrone!!!

...Sono il disonore di tutta l'associazione???

E il senso di questa cosa?
Top
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Giovedì 22 Novembre 2007, 09:46    Oggetto: Rispondi citando

BOBOMAN ha scritto:
Sul cappellino,se è usato mentre si lavora in campo fisso son d'accordo. Magari pero uno da baseball "come si deve"...tanto quelli si mettono i ragazzi.Avete visto quello in uso oggi in Gran Bretagna?Non è malaccio.
Checché ne diciate, state criticando massimi sistemi e minimi capi solo sulla base di vostre preferenze.
Guarda che anche a me il berretto alla pescatora non piace, ma che un berretto da baseball vada bene (perché lo usano i ragazzi... bah!) e quell'altro no è una tua opinione basata sui tuoi gusti. I ragazzi usano anche le braghe a vita bassa, se è per questo. Prendono i pantaloncini dell'uniforme, come da regolamento, e se li mettono a cavallo delle mutande. E immagino che non ti vada proprio bene "perché tanto quello si mettono i ragazzi", giusto? E allora perché il berretto da baseball sì e l'altro no?

Ribadisco che un conto è lo stile e l'uso dell'uniforme che è uno _strumento_ di appartenenza e di uniformità, e quello deve restare, un altro è esserne schiavi per il solo principio, salvo poi ammettere le deroghe che ci paiono.
Io ho sempre usato e chiesto un'ottima uniforme, e non trovo affatto coerente la deriva di tantissime associazioni, all'estero, che l'hanno ridotta al solo fazzolettone o poco più. Ma non avrei nessun problema a ragionarci sopra se la situazione, l'ambiente, il momento, i ragazzi lo richiedono. È uno strumento del gioco, e se ci sono motivi per cui non funziona o funziona male o potrebbe funzionare diversamente, non ho problemi a metterla in discussione, magari temporaneamente, magari parzialmente, magari... intelligentemente (cosa che, vedo, avete escluso in partenza).
Top
sponsor
sponsor
BOBOMAN



Età: 58
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Giovedì 22 Novembre 2007, 11:55    Oggetto: Rispondi citando

Concordo perfettamente e la penso proprio come te al contrario di quello che tu dici.Forse non hai letto completamente il mio post,ma chiedevo infatti un opinione su un eventuale copricapo da fatica ASSOLUTAMENTE da mettere nei momenti in cui il Lemon Squeeze è importabile.Credo che il basco,anche se a me piaceva,incontrerebbe Molti ostacoli.
Sulla deriva della Gran Bretagna in Scoutismo........no comment,purtroppo concordo,il mio gruppo nato quasi agli albori HA CHIUSO DEFINITIVAMENTE quest'anno giuro....HO PIANTO come un vitello.
E la dov'ero ho abbandonato ...non potevo andare avanti in...... cose ,che altri,dicevano non servire.
Ma non vi credete anche lassù ci sono "MOVIMENTI CLANDESTINI"(humour) di rivincita scoutistica...mai sentito dei BADEN POWELL SCOUTS???
Egregi.
Top
pacio



Età: 61
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Giovedì 22 Novembre 2007, 23:44    Oggetto: Rispondi citando

caro polvansen
è difficile far cogliere la sottile differenza tra strumento e strumentalizzato, vero?
tra obbiettivo e mezzo, tra valore e mezzo.
eppure il gioco dovrebbe essere molto più semplice: il nostro servizio è e deve rimane per la persona, per l'uomo.
tutto il resto è "mezzo" che utilizziamo per raggiungere quello scopo specifico.
ma è e rimane mezzo: niente di più e niente di meno.
non è importante nello stesso modo in cui non è importante il metodo stesso.
perchè altrimenti si è rivisto il sentiero e/g?
perchè si sta rivedendo la foca?
eppure corriamo sempre il rischio di non scindere e definire cosa è importante e cosa no.
quale è il centro vero del nostro servizio e cosa è invece contorno.
mah......
Top
tuitt



Età: 44
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/06/06 12:37
Messaggi: 281
Residenza: Canobbio (Lugano - Svizzera)

MessaggioInviato: Venerdì 23 Novembre 2007, 08:21    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo sullo stile qui in Svizzera siamo un po' piu selvaggi, e i pantaloni sono veramente in pochi ad utilizzarli. Ricordo durante il primo corso, nel 1994, che li ho visti indossati da uno dei formatori, e, qualche anno fa, un paio di appassionati che sono andati a cercarli, ma l'uniforme si limita a camicia e fazzolettone.
Come pantaloni non c'è nulla di definito, ma la maggiornaza delle persone usa i jeans ( che ho abolito dal mio vestiario nel 2001...).

Da lupetto avevo anche il cappellino blu con le striscie gialle.... e ho un basco e un cappellone... che ormai mi va stretto, e che credo che ricomprerò come prarapioggia.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Venerdì 23 Novembre 2007, 09:01    Oggetto: Rispondi citando

pacio ha scritto:
tutto il resto è "mezzo" che utilizziamo per raggiungere quello scopo specifico.
ma è e rimane mezzo: niente di più e niente di meno.

Dire "mezzo" come lo intedi tu è dire niente.
Ci sono mezzi e mezzi e alcuni di essi sono anche un valore.
Ritorno all'esempio del cavaliere.
Un cavaliere medioevale aveva un mezzo, il cavallo. Esso era un mezzo, gli serviva per andare in giro e nello stesso tempo lo caratterizzava. Aveva del cavallo grande cura perchè gli era costato fatica, era il suo mezzo di trasporto, era il suo "distintivo" e cercava di averne uno che fosse magnifico, forte, resistente, in modo che entrando in una città tutti si voltassero e vedendolo capivano che egli era un cavaliere e non un commerciante di cavalli. per nulla al mondo avrebbe accettato di meno. Non sarebbe andato in giro con un mulo e se fosse stato senza cavalcatura avrebbe aspettato fino ad averne una magnifica, ma non si sarebbe accontentato.
Vedendoli, tutti capivano il suo rango e sapevano che egli era lì per essere al servizio.
E' chiaro il parallelo con l'Uniforme Scout? Wink
Top
chiurlox





Registrato: 18/09/06 18:16
Messaggi: 297

MessaggioInviato: Venerdì 23 Novembre 2007, 11:27    Oggetto: Rispondi citando

L'uniforme, così come lo scoutismo sono dei mezzi per l'educazione dei ragazzi ad essere buoni cittadini, buoni cristiani, cattolici ecc ecc, però se dobbiamo stravolgere le regole del gioco per arrivare al fine, che senso ha continuare a chiamarci scout?
Altre associazioni ricreative ormai fanno le stesse cose fatte dagli scout (o meglio ormai alcuni gruppi scout fanno quello che propongono anche altre associazioni, passatemi il termini, oratoriali)....se rinunicamo alle nostre peculiarità per essere politicamente corretti con chi non la pensa come noi be....è triste, dove è l'andare controccorrente, dove è il saper guidare da soli la nostra canoa?
Top
BOBOMAN



Età: 58
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/11/07 01:30
Messaggi: 1076
Residenza: Far West

MessaggioInviato: Venerdì 23 Novembre 2007, 19:22    Oggetto: Rispondi citando

Esatto! L'ignoranza non ammette scuse.Quindi perchè cedere noi quando le rimostranze che ci vengono poste son basate su ignoranza.Perchè passare da deboli quando la ragione è dalla nostra.Militaristi e giu' cappelloni,baschi,distintivi.....togliamoci anche l'unifome,allora......
Lo Scoutismo ha fini positivi,usa certi mezzi,ha certe tradizioni,è figlio di una certa epoca storica,....STOP...so di essere nel giusto e vado avanti...
FACCIO UNA PROPOSTA....LA GUARDIA SVIZZERA IN TUTA SPORTIVA...NIENTE ALABARDE,MA....NON MI VIENE NIENTE....PERCHE' TUTTO PUO' ESSERE UN ARMA(E QUI TORNA L'USO DI COSE E PAROLE E MEZZI).
Per quanto riguarda le attività,con la dovuta preparazione,studi di fattibilità e quant'altro ...non vedo tutto questo dramma.
Guardate che ci son genitori che mandano i figli a far di peggio e di piu' pericoloso.
E comunque,chiarezza,"Signori genitori lo scoutismo è questo...accettate...bene...altrimenti ci sono altre "offerte sul mercato" "
Comunque il piu delle volte i genitori son piu delusi del poco Scoutismo che si fà negli Scout piuttosto che restii a fargli fare certe attivita.
Io non mando mia figlia a far paracadutismo(ma anche altri sport meno eclatanti son piu pericolosi dello Scoutismo) e chiedo di non fargli fare cose che potrebbero arrecargli danno....non fa paracadutismo...


Snoaring Bear


Orso Ronfante
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9 ... 16, 17, 18  Successivo
Pagina 8 di 18


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org