Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


credete nella chiesa di roma?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro
Autore Messaggio
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Venerdì 07 Settembre 2007, 21:27    Oggetto: Rispondi citando

Ora non credo più nella chiesa di Roma, ma ci ho creduto per 30 anni. Il mio cambiamento non è stato dettato dalla ricchezza della chiesa: anche io sia nelle parrocchie di periferia di Milano che in missione non solo ho trovato povertà, ma a volte il non sapere come fare a pagare l'essenziale. Ciò non toglie, ovviamente, che ci siano sprechi, abusi ecc. Ma se uno non crede più in una realtà come la chiea cattolica, secondo me, non deve essere per i suoi, tanti, peccati: è una realtà umana, fatta da uomini e, naturalmente sbaglia. Se non credi più nella chiesa di Roma pur credendo in Cristo salvatore è perché non credi che la comunità , per quanto importante, sia vincolante nella fede. Per spiegarmi meglio: secondo il catolicesimo, pur con diversi distinguo, la via maestra, se non unica, per la salvezza è la chiesa di Roma. Ad un certo punto io mi sono accorto che non credevo in questo. Non credevo, e non credo, che ci fosse nulla di particolare, di essenziale nel cattolicesimo. per me esso è UNA forma di cristianesimo come tutte le altre senza un quid particolare.
Se il cattolicesimo perde quel quid particolare e tu non credi che il sacerdozio ordinato, cioè i preti, svolgano un ministero che tu non puoi svolgere, se credi che il culto, se preferisci la venerazione di uomini, i santi, non sia opportuna allora la chiesa di Roma comincia a perdere di senso.
Per me io e te che crediamo e insieme preghiamo siamo chiesa. Non c'è bisogno di niente altro perché lì con noi c'è Gesù
Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro (Mt 18,20)
Allora e solo allora non sei più cattolico.
Top
sponsor
sponsor
Veleno



Età: 41
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 05/12/05 09:41
Messaggi: 307
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 09:16    Oggetto: Rispondi citando

Sparviero ha scritto:
Veleno ha scritto:
Il consiglio che vorrei dare a Falco e Sparviero è documentatevi bene....ci saranno senz'altro sprechi e soldi buttati...se ne trovate andate dal "responsabile" e fategli notare la cosa!


Mi piacerebbe fare due chiacchere con il Papa ma credo che sia un po' complicato ! Wink


Partire dal basso?
Top
Fenicottero



Età: 32
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 26/02/04 17:26
Messaggi: 721
Residenza: Parma

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 09:54    Oggetto: Rispondi citando

porcellinopacifico ha scritto:

Per me io e te che crediamo e insieme preghiamo siamo chiesa. Non c'è bisogno di niente altro perché lì con noi c'è Gesù
Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro (Mt 18,20)
Allora e solo allora non sei più cattolico.


Per me, invece, quello stesso versetto è proprio l'unica (o quasi) cosa che mi ha deciso a scegliere la Chiesa di Roma Razz ...
Almeno per me, il nocciolo, la caratteristica fondamentale della Chiesa non sono i preti, non è la venerazione dei santi... Per me è proprio la comunità! Cioè, da come la vedo io, posso avere tutta la fede cieca che ne ho voglia, ma se non partecipo alla comunità dei cristiani, non mi serve a nulla o quasi... OK magari ci si può chiedere: ma perché la comunità dei cristiani deve proprio essere la Chiesa di Roma con tutti i suoi problemi? Beh io ho scelto quella perché secondo me la comunità dei crisitani dev'essere una, e non tante, o comunque non così separate da non poter vivere insieme la vita cristiana!!! E poi, secondo me le cose si cambiano meglio dall'interno!
Top
20coccy03



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 09:57    Oggetto: Rispondi citando

Sinceramente?Non mi pongo tanto il problema...dappertutto,quando si parla dell'apice di un sistema,si guarda l'apparenza senza conoscere quello che c'è sotto...altri esempi?parliamo dei parlamentari,delle forze dell'ordine,delle grandi catene commerciali....
ma forse il problema è porsi il problema...perchè tante volte con questo atteggiamento si fanno crollare anche le conquiste quotidiane...
e tanti usano questo motivo per giustificare il loro "ateismo"...
anche io vivo tra esempi contrapposti con loro...dalle suore che sono vicino a casa mia,che hanno soldi su soldi e un atteggiamento poco accogliente,ai frati francescani che ho conosciuto e che,tuttora,conosco...che vivono a 15 min da casa mia...
ovvio che ci sono tanti esempi gli uni diversi dagli altri...ma possiamo scegliere quale di questi si avvicina più a noi...
Top
falco audace endriu





Registrato: 17/06/07 21:14
Messaggi: 19
Residenza: SAN MARTINO DI LUPARI (PD)

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 12:20    Oggetto: Rispondi citando

volevo dire che neanche i miei preti sono ricchissimi anzi al contrario devono trovare qualche anima pia della parrocchia x aiutarli...anche economicamente...succede poche volte però coi missionari succede sempre più spesso e sono sempre le solite anime pie...
quest' anno al campo sono andato alla comunità di taizè in francia...è ecumenica quindi non è solo cristiana...non ho vito un singolo calice d' oro e l' altare era prepatato in maniera più accogliente possibile x noi fedeli...questa comunità si vanta di non ricevere soldi dalla chiesa ne eredita o altre fonti varie...solo col duro lavoro dei frerè...la mi sono rincuorato perchè dio c' è almeno in pochi posti (lo so che è dappertutto ma li ne ho avvertito la presenza)
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 14:45    Oggetto: Rispondi citando

Fenicottero ha scritto:
Per me, invece, quello stesso versetto è proprio l'unica (o quasi) cosa che mi ha deciso a scegliere la Chiesa di Roma...
Almeno per me, il nocciolo, la caratteristica fondamentale della Chiesa non sono i preti, non è la venerazione dei santi... Per me è proprio la comunità! .... E poi, secondo me le cose si cambiano meglio dall'interno!
Ovviamente quel versetto va benissimo certamente anche per la chiesa Cattolica: certo non mi sognerei mai di dire che la chiesa Cattolica non è una chiesa a tutti gli effetti. Ti dirò di più se partecipo a cerimonie cattoliche faccio sempre la comunione convinto, proprio perché incontro la comunità. Ciò che non riconosco alla chiesa cattolica è il primato o, peggio ancora, l'unicità. Poi, relativamente al cambiare la chiesa dall'interno forse hai ragione. E infatti io non invito nessuno ad uscirne. Da parte mia io in un certo momento della mia vita, ho preso atto di non essere più cattolico e ho agito di conseguenza per non far finta di essere quel che non sono. La chiesa di cristo secondo me la puoi trovare ANCHE fuori della chiesa cattolica e in quel senso ho citato quel versetto.
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Sabato 08 Settembre 2007, 15:08    Oggetto: Rispondi citando

belle queste parole...(aggiungo: e finalmente in un topic adatto...)

Il mio pensiero è che sicuramente trovi Cristo, al di fuori, non però la sua chiesa.
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Sabato 15 Settembre 2007, 21:20    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Il mio pensiero è che sicuramente trovi Cristo, al di fuori, non però la sua chiesa.
Scusa, ma potrei sapere com'è che trovi Cristo, dei cristiani eppure non la sua chiesa: che cosa manca?
Top
pacio



Età: 58
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 11/09/07 21:31
Messaggi: 399
Residenza: spotorno sv

MessaggioInviato: Domenica 16 Settembre 2007, 14:20    Oggetto: Rispondi citando

credere nella chiesa?
penso che sia necessario specificare di quale chiesa parliamo.
se la chiesa "istituzione" o della chiesa "reale".
sicuramente il buon frageorges ( con il quale sono sempre in contrasto ma per colpa sua: è lui che ha scelto assisi, non io ) avrà da dissentire sulle due diverse interpretazioni, ma di fatto la chiesa è così.
che poi si voglia mettere tutto nello stesso calderone non ha importanza, mentre ha molta inportanza invece quello che la chiesa rappresenta o vuole rappresentare.
si fa veramente fatica a non porsi domande su certe affermazioni o prese di posizioni ( l'ultima quella di ruini sui funerali di welby ha un non so che di comico ) della gerarchia ecclesiastica. e si fa una fatica tremenda a pensare di credere per "fede" alle cose proprie degli uomini.
no.
io non credo in tutte quelle forme di "chiesa" che spargono verità indiscutibili, non credo nello sfarzo, non credo nel "o con il papa o contro il papa", non credo nelle parrocchie ad usofrutto dei parroci, non credo nei conventi puliti e silenziosi, non credo nel maschilismo della chiesa, non credo in tutto ciò che mi viene imposto e non spiegato, non credo nel "miistero" usato come spauracchio, non credo nella messa in latino spacciata come nuova liturgia e non per quello che è in realtà ( un tentativo politico ), non credo nelle madonne che piangono e nelle apparizioni, non credo nei santi, non credo nell'ipse dixit, non credo nel "fate come dico ma non fate come faccio", non credo nell'ipocrisia che ordina, non credo nella fede facile, non credo nelle "messe grandi cantate", non credo in tutto ciò che mi allontana dall'uomo, non credo nel catechismo da banco di scuola, non credo nel potere economico delle chiese, non credo nelle ingerenze, non credo nelle suore cubiste.
credo semplicemente che la chiesa la trovi quando due si riuniscono nel nome di gesù e sul suo esempio lavorano e dialogano.
credo che davvero ci si possa riconoscere come cristiani dal bene che dovremmo volere al mondo.
credo che il mio essere chiesa abbia poco a che vedere con lo ior o con i grandi portoni potenti del vaticano, e di questo, tutto sommato non me ne frega niente.
voglio cambiare il mio mondo cominciando da me stesso ogni mattina e lo voglio cambiare perchè credo davvero da cristo abbia segnato la storia.
di tutto ciò che non capisco, o che mi sembra lontano da me, della chiesa istituzione, non so che farmene.
credo nella chiesa che comincia nel mio condominio.
la più difficile.
Top
sponsor
sponsor
Finrod91



Età: 28
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Domenica 16 Settembre 2007, 14:56    Oggetto: Rispondi citando

io credo che oggi essere contro la chiesa sia anche una moda.....
ora io non dico che la chiesa è perfetta, è fatta da uomini e come tali sbagliano ma quella è la minoranza: io ho visto il mio parroco (che fra un po lo faranno santo tanto è disponibile con gli altri) proporre attività nel quartiere sbattere contro un muro fatto di pochezza, di gente che pensa solo all'oggi e allo stare bene al non pensare che intorno ci sono anche gli altri. Anche a me qualche atteggiamento dei cardinali e del Papa da fastidio però è naturale: in una istituzione chi è più espsoto si attira sempre le critiche più aspre; come sono anche in disaccordo con la chiesa sul tema pacs.
E' vero è chiesa anche quando siamo in tre a pregare, ma se essa non ci fosse chi fornirebbe supporto logistico, oppurtinità di incontro (vedesi agorà o gmg), disponibilità economica a coloro che vogliono organizzare eventi?.
Io ho visto solo gente capace di giudicare, ma quando gli si dice "ok facciamo qualcosa per gli altri senza interessare la chiesa" tirarsi indietro.
Accusare la chiesa è oggi una moda più che altro fatta da coloro che mascherano la loro pigrizia, il loro menefreghismo sotto la bandiera" No alla chiesa"(c'è anche chi si distacca dalla chiesa perchè ben motivato, ma sono in pochi).
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Domenica 16 Settembre 2007, 15:26    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo la questione del credere nella Chiesa di Roma non sta nel riconoscere gli innumerevoli meriti, così come non sono le sue colpe a determinare il non credere in essa.
Per quanto mi riguarda essenziale è la pretesa di unicità con la esclusione di altri.
Detto altrimenti quando recito "Credo la chiesa una santa cattolica e apostolica" io credo in quello che dico, ma non credo che la chiesa di Roma corrisponda alla chiesa del "credo".
La chiesa del "credo" per me comprende tutti le/gli donne/uomini, cattoliche/i e non, che giorno per giorno, faticosamente cercano di porsi alla sequela di Cristo.
Finrod91 ha scritto:
...c'è anche chi si distacca dalla chiesa perchè ben motivato, ma sono in pochi...
Non credo che chi si distacca, mediamente sia meno motivato di chi rimane: è che non è semplice, soprattutto in Italia, costruire percorsi alternativi
Top
Finrod91



Età: 28
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Domenica 16 Settembre 2007, 16:46    Oggetto: Rispondi citando

Finrod91 ha scritto:
...c'è anche chi si distacca dalla chiesa perchè ben motivato, ma sono in pochi...
Non credo che chi si distacca, mediamente sia meno motivato di chi rimane: è che non è semplice, soprattutto in Italia, costruire percorsi alternativi[/quote]

probabilmente non è chiaro ciò che volevo dire: mi riferisco al fatto che molte persone dicono che non credono nella chiesa e si fanno scudo degli errori della chiesa
per mascherare il fatto che semplicemente a loro non interessa la dimensione spirituale dell'uomo.......
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Domenica 16 Settembre 2007, 17:07    Oggetto: Rispondi citando

Finrod91 ha scritto:
molte persone dicono che non credono nella chiesa e si fanno scudo degli errori della chiesa
per mascherare il fatto che semplicemente a loro non interessa la dimensione spirituale dell'uomo.......
Scusa ma sono parzialmente d'accordo con te.
Stai mischiando due discorsi.
1 - Ti quoto sul fatto che uno non se ne esce dalla chiesa a causa dei suoi errori: sta dentro e cerca di fare meglio (presto si accorgerà che non è facile ma, se siamo scout. è IM-POSSIBILE)
2 - forse se non gli interessa la dimensione spirituale dell'uomo, questo potrebbe essere un motivo per uscire, anche se anche in questo caso la fretta è sempre una cattiva consigliera: bisogna dare tempo al tempo
Top
tigrottina



Età: 29
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 02/03/06 19:09
Messaggi: 317
Residenza: palermo5

MessaggioInviato: Lunedì 17 Settembre 2007, 09:49    Oggetto: Rispondi citando

io personalmente mi disoccio da una chiesa che parla parla dei giovani e poi è come se volesse tornare indietro alle crociate....
sono una cattolica praticante...ma certe cose non le tollero...la messa in latino??? passi la tradizioni, passi la belezza delle lingue antiche... ma non scherziamo!!!!
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lunedì 17 Settembre 2007, 10:45    Oggetto: Rispondi citando

Scusate non voglio passare per l'avvvocato difensore della Chiesa di Roma: è fatta di uomini che possono sbagliare, ma ci sono anche tantissime testimonianze di autentica fede, di disinteressato amore verso il prossimo ecc.
E' perfettamente inutile, in questa sede, fare un elenco dei pregi e dei difetti della chiesa (oltretutto essendo io un relativista, penso che quelli che per me sono difetti per qualcun altro possono essere pregi e vice versa)
Ponetivi invece la seguente domanda:
Quanto mi sento vincolato dai seguenti versetti
E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». (Mt 16,18-19)
In altre parole: credete che Gesù abbia affidato a Pietro e agli apostoli e ai loro successori, papa e vescovi, la missione di condurre la sua Chiesa?
Credete di essere vincolati al loro magistero?
Se sì, tutti i difetti, errori, peccati e quant'altro passano in secondo piano: anche perché non troverete mai un organizzazione di uomini perfetta. Tiratevi su le maniche per migliorare quello che potete, datevi da fare al suo interno per testimoniare la vostra fede, criticate pure (che non fa mai male), ma alla fine rimarrete comunque cattolici.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org