Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Cosa dire a chi si dichiara "ateo"?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro
Autore Messaggio
Aerendil



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 05/08/06 22:13
Messaggi: 220
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sabato 23 Settembre 2006, 12:26    Oggetto: Rispondi citando

ma infatti io non ho detto che se non rispondi a questa domanda automaticamente Dio esiste... ma intanto ti fa riflettere
Top
sponsor
sponsor
Alessandro



Età: 37
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 26/09/06 22:28
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Venerdì 29 Settembre 2006, 13:42    Oggetto: Rispondi citando

Coyote Curioso ha scritto:
L'Agesci è un'associazione cristiana e cattolica. Affermazione scontata, ma credo che sia utile ricordarla. Cito dal patto associativo:
"La scelta cristiana. I Capi accolgono il messaggio di salvezza di Cristo e, in forza della loro vocazione battesimale, scelgono di farlo proprio nell'annuncio e nella testimonianza, secondo la fede che è loro donata da Dio.
Gesù Cristo è, infatti, la parola incarnata di Dio e perciò stesso l'unica verità capace di salvare l'uomo. […]"


Coyote credo abbia ragione come dico sempre ai miei ragazzi la C di AGESCI ha un significato ben preciso che non è Comunisti, Ciechi,o altro. La scelta di fondo è una scelta di fede che è cattolica... Se non ricordo male il capo è educatore alla fede...
Il problema di fondo è che spesso , anche noi capi, facciamo un pò di confusione tre FEDE e RELIGIOSITA'...
La Fede è essere testimoni di un incontro con Dio, ed il nostro ruolo di educatore alla fede non è altro che accompagnare i nostri ragazzi attraverso delle esperienze significative a questo incontro...

Per la domanda dell'Ateo gli risponderei semplicemente che Dio non è un mago armato di bacchetta magica o una divinità greca che scende in terra quando ci sono troppi casini risolvendo i problemi di tutti e subito..

E' quella che io chiamo Fede che ci dà la certezza che Dio non permetterebbe il male, se da questo non si traesse del bene. Questo l'ha già mirabilmente realizzato in occasione della morte e risurrezione di Cristo: infatti dal più grande male morale, l'uccisione del Figlio di Dio e di un innocente, egli ha tratto i più grandi beni, la glorificazione di Cristo e la nostra redenzione.
Top
20coccy03



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Venerdì 29 Settembre 2006, 14:05    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro ha scritto:
E' quella che io chiamo Fede che ci dà la certezza che Dio non permetterebbe il male, se da questo non si traesse del bene. Questo l'ha già mirabilmente realizzato in occasione della morte e risurrezione di Cristo: infatti dal più grande male morale, l'uccisione del Figlio di Dio e di un innocente, egli ha tratto i più grandi beni, la glorificazione di Cristo e la nostra redenzione.


bellissima questa frase...la prenderò come spunto per la mia partenza Smile
Top
Guerriero Leale



Età: 29
Segno zodiacale: Scorpione
Registrato: 13/09/06 18:47
Messaggi: 32
Residenza: Universo, Pianeta Terra, Europa, Italia, Sicilia, (Ag),.......!

MessaggioInviato: Sabato 20 Gennaio 2007, 19:51    Oggetto: a me è successo pure... Rispondi citando

Se io fossi stato in te, gli avrei risposto che è un illuso perchè è convinto di stare bene senza DIO.
Un ateo per me, ha dentro tante paure, ma la più grande è quella di aver paura di credere.
Top
koalasereno



Età: 29
Segno zodiacale: Pesci
Registrato: 28/10/05 19:03
Messaggi: 83

MessaggioInviato: Sabato 20 Gennaio 2007, 22:52    Oggetto: Rispondi citando

io non saprei bene cosa dire davanti a un ateo... il motivo bene non lo so... *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* credo che ognuno sia libero di credere in ciò che ritiene meglio.... penso, però, che sia molto più facile essere ateo, perchè non ti poni domande e dubbi esistenziali... ma, forse, ci si perde qualcosa....
Top
pablo



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 13/08/06 14:45
Messaggi: 261
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Domenica 21 Gennaio 2007, 14:59    Oggetto: Rispondi citando

io penso che chi dice di essere ateo nascondendosi dietro alla tipica frase "perchè se dio esistesse non permetterebbe il male"non ha capito proprio niente.
sia chiaro, io non mi dico credente, ma il mio rapporto con la fede negli ultimi anni si è quasi annullato.
il compito di dio non è quello di impedire il male nel mondo; io mi baso sul principio che egli ci ha donato il libero arbitrio e un esempio che ci permettesse di distinguere il bene dal male, poi ognuno ne fà l'uso che ritiene più opportuno(e da qui può scaturire il male), ma se impedisse il male condizionerebbe la nostra vita terrena...
il discorso sulla fede mi tormenta da ormai molto tempo....quando sono agli scout la pratico per convenzione(e già questo è sbagliato), senza sentirla veramente mia.
il mio desiderio è di potere un giorno(e non mi manca poi tanto), dopo la partenza, continuare il mio cammino di servizio all'interno dell'agesci e del mio gruppo come capo, ma sarei un bugiardo ed ipocrita se facessi la scelta di fede, la vedrei come una costrizione e non vorrei prendere in giro nessuno...
Top
20coccy03



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Domenica 21 Gennaio 2007, 15:03    Oggetto: Rispondi citando

pablo ha scritto:
il mio desiderio è di potere un giorno(e non mi manca poi tanto), dopo la partenza, continuare il mio cammino di servizio all'interno dell'agesci e del mio gruppo come capo, ma sarei un bugiardo ed ipocrita se facessi la scelta di fede, la vedrei come una costrizione e non vorrei prendere in giro nessuno...


Beh,penso che un Uomo e una Donna della Partenza si facciano prima di tutto testimoni della ricerca del loro rapporto con Dio.
E' normale porsi delle domande(e la maggior parte delle volte non ottenere le risposte che si vorrebbe)...ma un Uomo e Donna della partenza non si adagia all'apparenza.Continua a cercare,non si limita alla "convenzione",cerca di andarci a fondo,per capire se la sua opinione sia fondata o no(nel senso,un domani potrei accorgermi che Dio non esiste,ma solo dopo averLo cercato)....
Spero di essermi spiegata...
Top
pablo



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 13/08/06 14:45
Messaggi: 261
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Domenica 21 Gennaio 2007, 16:36    Oggetto: Rispondi citando

ti sei spiegata perfettamente....ti capisco bene, il fatto è che se dopo 20anni che faccio il capo(ora io sto esagerando ovviamente)mi accorgo che questa mia ricerca non mi ha portato a quello che speravo, mi sorge legittimo qualche dibbio circa la completezza di quel ruolo che in quei 20anni avrei dovuto ricoprire...
tutto qui
Top
20coccy03



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Domenica 21 Gennaio 2007, 21:57    Oggetto: Rispondi citando

Certo...ma allora ti prendi le tue responsabilità e magari prendi una decisione sul futuro del tuo servizio.
Non avrai concluso nulla dopo 20 anni di ricerca,ma almeno hai testimoniato la tua voglia di conoscere Dio...
Top
sponsor
sponsor
frageorges





Registrato: 08/12/05 12:23
Messaggi: 138

MessaggioInviato: Lunedì 22 Gennaio 2007, 10:11    Oggetto: Rispondi citando

pablo ha scritto:
il discorso sulla fede mi tormenta da ormai molto tempo....quando sono agli scout la pratico per convenzione(e già questo è sbagliato), senza sentirla veramente mia.


Perchè non fai qualcosa per cambiare la situazione? Mettiti in ricerca, trova qualche luogo dove poter incontrare testimoni forti e credibili, dove poter fare tu in prima persona una forte esperienza di Dio.
... gioca la tua parte!
Top
pablo



Età: 32
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 13/08/06 14:45
Messaggi: 261
Residenza: Rimini

MessaggioInviato: Lunedì 22 Gennaio 2007, 16:40    Oggetto: Rispondi citando

beh, gli incontri che facciamo con il clan sono numerosissimi....suore di clausura al campetto di natale e l'ultimo sabato da una signora che da circa 26 anni ha una casa famiglia, ma mi deludono dal punto di vista teologico....mi colpiscono come scelte di vita perche so che sono cose che io non avrei mai il coraggio di fare, ma mi deludono dal punto di vista teologico....sono testimonianze in cui mi sembra di risentire le frasette da catechismo che mi dicevano quando avevo 10anni....
ripeto....esperienze toccanti e significative ne abbiamo fatte molte di clan, ma non mi sento credente, magari mi può interessare approfondire determinati passi del vangelo,(riconosco come fondamentali i valori cristiani....basilari per la cultura del mio paese ed europea....sono quelli a cui sono stato educato tralaltro) ma questa fede non la sento dentro.
nell'ultima testimonianza di cui siamo stati partecipi(quella della signora della casa famiglia), a detta di questa tipa sembrava che la carità e il servizio fossero valori unicamente cristiani....certo il cristianesimo ne fa dei suoi cavalli di battaglia, ma io (in generale)li posso sentire miei anche da non credente.....
il mio capoclan l'anno scorso mi aveva infatti detto che comunque per credere è necessaria una volontà di ricerca e di messa in gioco...ha perfettamente ragione, se manca la voglia non verrò mai folgorato sulla via di Damasco....però questa spinta forse mi manca.
certa gente questi problemi non se li pone nemmeno e continua a vivere lo scoutismo senza stare ne da una parte ne dall'altra...io voglio interrogarmi continuamente, prendere una posizione......ci proverò
Top
porcellinopacifico



Età: 59
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mercoledì 14 Marzo 2007, 12:46    Oggetto: Rispondi citando

pablo ha scritto:
...io voglio interrogarmi continuamente, prendere una posizione......ci proverò


caro pablo la fine del tuo discorso dimostra, secondo me che sei molto ben messo: proprio il fatto che vuoi interrogarti continuamente significa che tu sei in ricerca. Ma la ricerca di Dio, o di un senso è un po’ come cercare qualcosa che hai perso: a volte a me, penso a molti, capita di trovarlo non quando più mi impegno nella ricerca, ma quando faccio altro o quando sto cercando qualcos’altro.
La ricerca può, e in un certo senso deve, essere a 360°, senza alcuna paura. Se però hai un minimo di voglia di provarci, a credere nel dio cristiano, è meglio che ti trovi qualcuno credente che sia disposto a condividere con te questo viaggio: una caratteristica, non so se unica o meno, di questo dio è che è il “Dio con noi” e sarebbe meglio dire crediamo che credo, cioè esiste una dimensione plurale essenziale: se credi in questo dio ci puoi credere solo insieme agli altri. Il tuo compagno di viaggio non deve, o almeno non necessariamente, essere uno che ti insegna, piuttosto uno che condivida con te questo cammino.
Top
Cerbiattino91



Età: 28
Segno zodiacale: Leone
Registrato: 21/07/07 10:11
Messaggi: 35
Residenza: Treviso

MessaggioInviato: Martedì 07 Agosto 2007, 13:57    Oggetto: Rispondi citando

Nella mia classe è un disastro.. credo che tipo su 23 persone i 2/4 siano atei, 1/4 sia credente non praticante, e forse anche un po' meno di 1/4 i credenti preaticanti e di fede convinta.. è triste, mi dispiace molto.. e sopratutto quando entriamo in quel genere di argomenti non so proprio ne che dire ne come comportarmi.. ho praticamente tutta la classe contro e tentare di parlare è inutile.. quando sono a tu x tu con una persona atea.. bè, è un contrasto continuo.. ti tirano fuori quelle frasi già fatte, si soffermano su piccolezze, sulla chiesa che sbaglia, ha sbagliato tanto e.. non vado avanti perchè ne ho sentite di tutti i colori! ma mi dispiace proprio tanto.. c'è un mio comp di classe che è ateo completo.. ma ho in mente di rindirizzarlo un po'.. no voglio solo parlargli e renderlo partecipe della mia esperienza di fede che è molto forte.. chissà che questo comporti qualcosa di positivo in lui, visto *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* tra noi 2 c'è un gran bel rapporto..
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Martedì 07 Agosto 2007, 19:24    Oggetto: Rispondi citando

non ti preoccupare delle critiche.
piuttosto, sfrutta l'occasione per informarti e capire le cose che criticano, magari non le sai neanche tu...
Top
Cerbiattino91



Età: 28
Segno zodiacale: Leone
Registrato: 21/07/07 10:11
Messaggi: 35
Residenza: Treviso

MessaggioInviato: Venerdì 10 Agosto 2007, 22:56    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
non ti preoccupare delle critiche.

Io non mi preoccupo delle critiche... solo mi dispiace tanto di sentire tutto quello che sento, di sentire affermazioni che mi feriscono, xkè feriscono una cosa in cui credo fermamente.. mi dispiace tanto, ma posso solo ascoltare, sopportare e cercare con i più aperti un dialogo a riguardo.. e chissà... affidando tutto al Signore affinchè questo dialogo non sia inutile.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org