Totemizzazione
visualizza i messaggi da
# a # FAQ
[/[Stampa]\]

Scout C@fé: Il Forum degli Scout -> Esploratori e Guide

#1: Totemizzazione Autore: wolfarkResidenza: Ceglie Messapica - Brindisi MessaggioInviato: Sabato 28 Giugno 2008, 00:49
    —
al nostro gruppo e' giunta l'ora per i nuovi esploratori e guide di conquistare il totem
Da voi che prove si fanno? e quante sono?

#2: Totemizzazione Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Sabato 28 Giugno 2008, 09:47
    —
La totemizzazione è rivolta ai ragazzi più grandi, come una sorta di "passaggio", ed è assolutamente segreta nelle modalità, nelle prove, insomma, l'esperienza deve essere assolutamente una novità per chi la affronta. Quindi nessuno dei totemizzati riferirà mai a chi non ha ancora il totem, in cosa consiste e come viene vissuta.

In altre parole la totemizzazione è assolutamente "riservata".

Dubito che qualcuno ti dica, sul forum, come si svolge e con quali "prove".

#3:  Autore: MelaCaramellataResidenza: Treviso - Padova MessaggioInviato: Sabato 28 Giugno 2008, 11:26
    —
ma il totem sarebbe il nome di caccia?

#4: totem Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Sabato 28 Giugno 2008, 11:51
    —
Rispondere sul forum e spiegare come funzione equivale a dirlo a tutti e allora...... Laughing

#5:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Sabato 28 Giugno 2008, 14:40
    —
MelaCaramellata ha scritto:
ma il totem sarebbe il nome di caccia?

Si il "Nome di caccia" è la definizione originale nel Metodo ...Totem.....deriva dal fatto che dopo il capitolo Cavalleresco nello Scoutismo subentrò quello epico del Farwest quindi....spero di non incasinare la spiegazione ....il nome giusto è "Nome (o titolo) di Caccia" .
Totem deriva dal fatto che il Nome veniva poi applicato al Totem/Feticcio della Truppa Reparto....custode della storia del Gruppo passata e presente....qualcuno in Italia ha trovato piu affascinante il nome Totem,
.....o chissà era Animalista-Anti Caccia...ANTE LITTERAM.....et voilà ....abbiamo il TOTEM.
Un po come è successo con le Wood Beads (Perline di legno) e la traduzione ERRATISSIMA (con tanto di leggenda campata in aria)di TIZZONI....si è preso il modo in cui gli Zulu le fabbricavano e vi si è creata una leggenda di pura fantasia.
Le prove ...parliamo sempre di Metodo e non di tradizioni.....EMPIRICHE......
devono essere 2 o 3 od una omni comprensiva.....sono prove di coraggio.....ma coraggio UTILE e con uno SCOPO....
non stupidate GOLIARDICHE....come purtroppo vedo oggi come oggi.
Il momento migliore è il primo campo estivo......o durante il secondo anno di attività di Reparto/Truppa.....
Và scelto dalla Corte d'Onore....quindi dai ragazzi ......SENTITE LE OPINIONI anche dei PENULTIMI TOTEMIZZATI che hanno (se è il caso) fatto attività con loro in BRANCO,và dato secondo il carattere e caratteristiche "uscite" nel branco MA IN MODO PREDOMINANTE da quelle viste nel primo anno di Truppa/Reparto(ra Branco e Reparto la crescita è stupefacente il cambiamento,certe volte TOTALE).

Il Nome di Caccia/Totem non và mai rivelato (Mi sto dando martellate in testa già per conto mio...GRAZIE,comunque,della proposta)se non a chi lo è già,si deve fara una trafila di riconoscimenti (per i patiti dell'informatica...PASSWORD) il primo dei quali è la stretta di mano sinistra con il morso di lupo.......solo dopo questa trafila ci si riconosce PIENAMENTE Scout e ci si presenta con un ABBRACCIO FRATERNO ed il NOME DI CACCIA.
Una tradizione che non trovo sbagliata, ma non sempre applicata,è quella poi del "cambio della pelliccia del Lupo" ossia l'avere più Nomi di Caccia secondo le fasi del proprio cammino Scout.
Es. dopo il primo anno di ROVER un altra "Totemizzazione" ed altro nome o adattamento del vecchio...
Questa tradizione si è un pò persa perchè "IL PRIMO AMORE NON SI SCORDA MAI" ed in fondo quando si hanno "buoni" Fratelloni....non ci si sbaglia mai ......Orso ero e Orso ci son rimasto .....in UK ero "Sonniloquente" e in Italia son diventato "Ronfante".....e anche qui ......per SOMMO dolore della mia famiglia e dei lontani di tenda (per rispetto cerco di isolarmi).....NIENTE DI PIU' AZZECCATO....
Pensare che quando mi è stato "trasformato" non ronfavo.......GLI SCOUT anche....VEGGENTI......



Snoaring Bear (martellata)

Orso Ronfante (doppia martellata)


Orig.Gil'85

#6:  Autore: martokkiaResidenza: Pesaro MessaggioInviato: Lunedì 30 Giugno 2008, 10:44
    —
ciao a tutti,no il nome di caccia e il totem sono 2 cose diverse il primo lo si fa al novizio al suo primo anno e il totem da noi pesaro2 lo si fa ai e/g dell'ultimo anno come funziona,? facile durante il campo mettiamo ci sono dieci e/g dell'ultimo anno cosi dieci notti del campo sono prese per fare i loro totem, una notte per uno,svegliano tutti perchè passano con le taniche e suonano e cantano anicuni.... ecc (canone del totem) poi entrano nella tenda di uno di loro lo prendono(lo tirano fuori di peso con sacco a pelo e tutto il resto) lo fanno correre fino al cerchio do candele,lo fanno spogliare(in costume) e lo sporcano con terra e avanzi di cibo(non sprechiamo nulla:i resti del cibo tipo buccie di frutta) e poi lo menano,infine lo mandano a cercare il bandierone del totem che hanno nascosto nel bosco ma molto spesso danno false indicazioni sul bandierone e sulla tendina per passare la notte,a chi fa arrabbiare anche nomi di totem finti.il nome di caccia lo fanno i capi sq. ai novizi.
Buona Caccia.
Giaguaro Tempesta.

#7:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Lunedì 30 Giugno 2008, 11:44
    —
Scusa Martokkia
ma quello che dici può essere vero da voi ,e dimostra in parte che certe tradizioni sono comunque "filtrate"(ossia del cambio/evoluzione che può avere il Nome di caccia durante il proprio cammino Scout.............
Da voi avete fatto una differenza nominativa durante il passaggio ....TOTEM^NOME DI CACCIA...forse per sottolineare e far capire a cosa corrisponde un Nome di Caccia rispetto un altro Truppa/Reparto ^ Rovers (1° anno =Noviziato in Italia)..
Ma ciò non toglie che il Nome di Caccia sia la definizione originaria e corretta della Parola Totem.....

Per quanto riguarda le vostre prove.....seppur di tradizione......mi aiutano anche a far capire quell'altra parte del mio post dove dicevo che certe cose non corrispondono al Metodo............
DITEMI ,IN CUOR VOSTRO,E TRALASCIANDO QUELLO CHE PUO' LEGARCI ALLA TRADIZIONE.....COSA SERVONO ,SCOUTISTICAMENTE PARLANDO ,QUESTO TIPO DI PROVE GOLIARDICHE......

Quando sento certe cose capisco persone come PACIO che a certe cose sono contrarie....a questo punto sono d'accordo con loro,ma a quersto punto invece che abolire la TRADIZIONE del Nome di Caccia,RIPASSIAMO o CONOSCIAMO PIU' PROFONDAMENTE il Metodo ed i suoi "MEZZI".........
Non è buttando alle ortiche il Metodo che si fa il bene dello Scoutismo ma guardando attentamente se si fà quello che si deve o si tramandano usanze stravolte e SENZA UN SENSO ED UN UTILITA' piuttosto che applicare il Metodo.

Una volta che si è umiliato uno Scout in questa maniera.....e se questo Scout avesse pure problemi psicologico comportamentali?.......che cosa abbiamo ottenuto????

E' diventato un "Vero" Esploratore un "Vero" Scout???????

Un "Vero" UOMO?????

Son ben altre le cose che fanno un "VERO" uomo un "VERO" Scout..........e quelle son le cose su cui devono vertere le "PROVE"....

Ciò che mi meraviglia sono i "Capi" (assolutamente non MASTRISCOUT) che permettono tutto cio' e non si rendono conto di cos'è il Metodo e dove deve portare.......


Da quanto sopra al bullismo alle prove di coraggio teppistiche o contro il prossimo........beh la strada è la buona.......
rendiamo i nostri ragazzi SEMPER PARATI............


Scusami Martokkia non ce l'ho con te ,tu sei incolpevole,tu solo questo tipo di ...."Scoutismo"(????) ...conosci...
ma credimi il Grande Gioco non è proprio cosi......qui qualcuno le regole le fa un po a modo suo ..."come gli viene"....e purtroppo da lungo tempo ...tanto che riesce a spacciarle per tradizione....."SI E? SEMPRE FATTO COSI' "



Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

#8:  Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Lunedì 30 Giugno 2008, 12:36
    —
BOBOMAN ha scritto:
Scusa Martokkia
Non è buttando alle ortiche il Metodo che si fa il bene dello Scoutismo ma guardando attentamente se si fà quello che si deve o si tramandano usanze stravolte e SENZA UN SENSO ED UN UTILITA' piuttosto che applicare il Metodo.

Una volta che si è umiliato uno Scout in questa maniera.....e se questo Scout avesse pure problemi psicologico comportamentali?.......che cosa abbiamo ottenuto????

E' diventato un "Vero" Esploratore un "Vero" Scout???????

Un "Vero" UOMO?????

Son ben altre le cose che fanno un "VERO" uomo un "VERO" Scout..........e quelle son le cose su cui devono vertere le "PROVE"....

Ciò che mi meraviglia sono i "Capi" (assolutamente non MASTRISCOUT) che permettono tutto cio' e non si rendono conto di cos'è il Metodo e dove deve portare.......


Da quanto sopra al bullismo alle prove di coraggio teppistiche o contro il prossimo........beh la strada è la buona.......
rendiamo i nostri ragazzi SEMPER PARATI............


Scusami Martokkia non ce l'ho con te ,tu sei incolpevole,tu solo questo tipo di ...."Scoutismo"(????) ...conosci...
ma credimi il Grande Gioco non è proprio cosi......qui qualcuno le regole le fa un po a modo suo ..."come gli viene"....e purtroppo da lungo tempo ...tanto che riesce a spacciarle per tradizione....."SI E? SEMPRE FATTO COSI' "



Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85


Quoto, riquoto e straquoto.

A volte mi viene da piangere nel sentire a quali "prove" (io le definisco vigliaccate) sono sottoporti alcuni ragazzi dal loro capi. Ho quasi la certezza di trovarmi davanti ad individui frustrati, con gravi problemi psicologici, di inserimento sociale e di rapporti con il prossimo. Del tipo "....sul lavoro non conta un ...zzo" e trova sfogo solo nel sottoporre giovani a prove psico-fisiche che nulla hanno a che vedere non solo con il metodo, ma anche col un normale rapporto interpersonale con chi ha intorno.

Scusate se sono stato brusco ma è un punto dello scoutismo che mi sta molto a cuore.

#9:  Autore: koala premuroso MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 14:59
    —
Il nome di totem, a mio parere, dev'essere scelto con cura perchè in certo modo ti identifica dagli altri: da me si scelgono un animale e una qualità che più somigliano alla persona (in base al carattere, ai modi di fare, alle sua qualità, ecc), poi per ridere un pò si assegnano prima dei nomi fasulli.
Le prove *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* devono essere troppo traumattizzanti per i ragazzi ma divertenti.
Comunque non condivido alcuni modi di pensare quando vengono scelti i nomi e le prove, per il resto sono orgoglioso del mio nome di totem e molti dicono che è un nome azzeccato.

Buona strada

#10:  Autore: Titti91Residenza: Abruzzo MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 15:38
    —
Da noi Nome Di Caccia e Totem sono la stessa identica cosa, si danno al primo anno di reparto ed è uno per tutta la vita, l'anno successivo però se non ti sembra corretto puoi chiedere allo staff di cambiarlo e ripetere tutta la cerimonia ma non è sicuro che ti verrà cambiato!E le nuove guide ed esploratori che si accingono alla cerimonia non ne dovrebbero sapere nulla ma la notizia trapela sempre Smile Fino a 4anni fa c'era anche una specie di pattto di sangue, per niente pericolosa e dolorosa ma poi non so il perchè non si è piu' fatto!
P.S. Topic simili ce ne stavano già mi pare!

#11:  Autore: koala premuroso MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 16:04
    —
Beh noi abbiamo solo il nome di totem e lo si da al 3° anno reparto quando si entra in Alta Squadriglia

#12:  Autore: chiurlox MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 16:09
    —
Nome di caccia e totem sono la stessa cosa.
Anche se Nome di caccia ha tutto un altro suono...... Very Happy Very Happy Very Happy
Shocked sono allibito che possano succedere cose del genere.....


Vi cito estratto sentenza n° 36842/2002 sezione V del 23-9-2002 della corte suprema di cassazione.


Con sentenza del 26.2.2000 il tribunale di Oristano dichiarava A, B e C responsabili, in concorso tra loro, di abuso dei mezzi di correzione e disciplina in danno del minore......omissis......... affidato alla loro vigilanza e custodia essendo responsabili del campo scout allestito in località...............omissis
Reato realizzato dapprima legando al minore ad un palo, con corde strette attorno al corpo ed agli arti, causandogli dolori e pericoli di lesioni poi cospargendolo di sughi di scarto e detersivo pe rpiatti, infine spruzzandolo con il getto d'acqua

La corte territoriale ha posto in luce che il fatto non si atteggiò, come affermato dai riccorrenti, come scherzo: infatti qualora uno scherzo trascenda i limiti del lecito e si traduca in una condotta di per se violenta che limiti l'altrui libertà si esce dall'ambito del gioco e si entra in quello della rilevanza penale.

Censurabile è invece la qualificazione del fatto data dal tribunale di Oristano: l'abuso dei mezzi di correzione presuppone un uso legittimo e consentito tramutato per eccesso in illecito (abuso) va invece ritenuta la sussitenza DEL REATO DI VIOLENZA PRIVATA quando come nella fattispecie, vengano usati mezzi di per sè illeciti.

Infatti i responsabili del campo scout hanno, in considerazione dell'affidamento effettuato di ragazzi minori occasionalmente poteri di controllo, di correzione e di disciplina nei confronti dei ragazzi medesimi ma non certo la possibilità di infliggere giochi degradanti ed umilianti quale quella in esame.
L'uso della violenza non può mai ritenersi idoneo a fini educativi in quanto lesivo della dignità della persona anche del minore, titolare di diritti e non solo oggetto di protezione.

Il ricorrente B eccepisce l'assenza di contributo causale al fatto; la deduzione va disattesa.
La partecipazione di B alla vicenda è stata individuata sulla base delle dichiarazioni del minore; egli presente all'azione posta in essere materialmente dagli altri ed egli AVEVA IL POTERE ED IL DOVERE, come corresponsabile del campo, di intervenire sulle decisioni adottate dagli altri responsabili; la sua presenza alla inflitta punizione senza manifestare dissenso equivalse a consenso e rafforzamento di quello degli autori materiali.

P.Q.M.

La corte ritenuta corretta la qualificazione del fatto come VIOLENZA PRIVATA- ex art. 610 c.p. conferma la condanna di A, B e C come determinata dalla corte d'appello di Cagliari.


MEDITATE PRIMA DI FARE CERTE COSE.

Non diciamo che di noi capi ci si può fidare........
Come possiamo definirci fratelli maggiori amici e custodi dei nostri fratelli esploratori.....

#13: totemizzazione Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 16:21
    —
chiurlox ha scritto:
Nome di caccia e totem sono la stessa cosa.
Anche se Nome di caccia ha tutto un altro suono...... Very Happy Very Happy Very Happy
Shocked sono allibito che possano succedere cose del genere.....


Vi cito estratto sentenza n° 36842/2002 sezione V del 23-9-2002 della corte suprema di cassazione.


Con sentenza del 26.2.2000 il tribunale di Oristano dichiarava A, B e C responsabili, in concorso tra loro, di abuso dei mezzi di correzione e disciplina in danno del minore......omissis......... affidato alla loro vigilanza e custodia essendo responsabili del campo scout allestito in località...............omissis
Reato realizzato dapprima legando al minore ad un palo, con corde strette attorno al corpo ed agli arti, causandogli dolori e pericoli di lesioni poi cospargendolo di sughi di scarto e detersivo pe rpiatti, infine spruzzandolo con il getto d'acqua

La corte territoriale ha posto in luce che il fatto non si atteggiò, come affermato dai riccorrenti, come scherzo: infatti qualora uno scherzo trascenda i limiti del lecito e si traduca in una condotta di per se violenta che limiti l'altrui libertà si esce dall'ambito del gioco e si entra in quello della rilevanza penale.

Censurabile è invece la qualificazione del fatto data dal tribunale di Oristano: l'abuso dei mezzi di correzione presuppone un uso legittimo e consentito tramutato per eccesso in illecito (abuso) va invece ritenuta la sussitenza DEL REATO DI VIOLENZA PRIVATA quando come nella fattispecie, vengano usati mezzi di per sè illeciti.

Infatti i responsabili del campo scout hanno, in considerazione dell'affidamento effettuato di ragazzi minori occasionalmente poteri di controllo, di correzione e di disciplina nei confronti dei ragazzi medesimi ma non certo la possibilità di infliggere giochi degradanti ed umilianti quale quella in esame.
L'uso della violenza non può mai ritenersi idoneo a fini educativi in quanto lesivo della dignità della persona anche del minore, titolare di diritti e non solo oggetto di protezione.

Il ricorrente B eccepisce l'assenza di contributo causale al fatto; la deduzione va disattesa.
La partecipazione di B alla vicenda è stata individuata sulla base delle dichiarazioni del minore; egli presente all'azione posta in essere materialmente dagli altri ed egli AVEVA IL POTERE ED IL DOVERE, come corresponsabile del campo, di intervenire sulle decisioni adottate dagli altri responsabili; la sua presenza alla inflitta punizione senza manifestare dissenso equivalse a consenso e rafforzamento di quello degli autori materiali.

P.Q.M.

La corte ritenuta corretta la qualificazione del fatto come VIOLENZA PRIVATA- ex art. 610 c.p. conferma la condanna di A, B e C come determinata dalla corte d'appello di Cagliari.


MEDITATE PRIMA DI FARE CERTE COSE.

Non diciamo che di noi capi ci si può fidare........
Come possiamo definirci fratelli maggiori amici e custodi dei nostri fratelli esploratori.....


Quoto!

Mi permetto di rammentare, anche se siamo O.T., che TUTTI i maggiorenni presenti ai campi scout, indipendentemente dalla loro posizione all'interno della struttura associativa di appartenenza, sono CORRESPONSABILI di quanto illecitamente avviene in loro presenza (vedi sopra), quindi attenti a dire "...io sono solo un rover in servizio" oppure "io sono solo aiuto-capo". Se si è maggiorenni si assummono tutte le responsabilità che la maggiore età comporta.

#14: Re: totemizzazione Autore: elfo MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 16:28
    —
Si può sempre provare con il classico (ma generalmente inefficace) "stavo solo eseguendo degli ordini" Wink

#15: Re: totemizzazione Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 16:30
    —
elfo ha scritto:
Si può sempre provare con il classico (ma generalmente inefficace) "stavo solo eseguendo degli ordini" Wink


...si, si. Scherza Tu!!! Laughing

#16:  Autore: Finrod91Residenza: Ancona MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 20:02
    —
Per tornare IT

Da me il nome di caccia si prende tra il primo anno di reparto e il secondo (o al campo estivo o a quello invernale). Non è una cerimonia segreta e partecipano tutti anche chi non ce l'ha. Mi fa sempre strano sentire dire la segretezza attorno al nome di caccia, quasi fosse una sorte di culto misterico...

#17:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Mercoledì 02 Luglio 2008, 23:11
    —
"Mi fa sempre strano sentire dire la segretezza attorno al nome di caccia, quasi fosse una sorte di culto misterico..."

Ti fà strano perchè non hai ,purtroppo, mai avuto la FORTUNA di vivere lo Scoutismo......il GRANDE GIOCO.....come andrebbe realmente vissuto.
ed il fatto di solleticare il mistero,la complicità la fratellanza profonda tra i ragazzi è stata sin dall'inizio una delle sue prerogative......FAR SENTIRE AI RAGAZZI,ANCHE ATTRAVERSO IL "MISTERO" ,DI FAR PARTE DI QUALCOSA DI VERAMENTE SPECIALE.

A patto OVVIAMENTE che il Metodo venga seguito nei suoi "FONDAMENTALI" alla lettera e con profonda attinenza.........
Esempio la TOTEMIZZAZIONE come stupida umiliazione del "nuovo" NON FA ASSOLUTAMENTE PARTE di questo modo di vedere le cose.

Lo Scoutismo ha (aveva se non viene riportato a galla) anche una "SCENOGRAFIA" da togliere il fiato,tutto era inserito in una coreografia incredibile.....pronta a smuovere anche il piu riluttante dei cuori......
E' un qualcosa che diventa un enorme magnete per i ragazzi una FONTE INESAURIBILE DI FASCINAZIONE.

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

#18:  Autore: Finrod91Residenza: Ancona MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 10:44
    —
Mah BoBo potrei dissentire dalla tue parole...

Premesso che nel mio gruppo si fa, a mio parere, Scoutismo con la S grande (non a caso all'interno della zona abbiamo la fama di essere il gruppo con più stile)...

Dico: facciamo Scout o siamo massoni? Hai detto che lo scoutismo dovrebbe avere una componente di mistero: bene, però sinceramente preferisco la "trasparenza". Per esempio la cerimonia del nome di caccia da me non è segreta, e chi non ha il nome sa perfettamente che un giorno lo riceverà (anche se non quando XD). In base a questo per esempio secondo te lo scoutismo sarebbe meno attraente?....o lo scoutismo perde bellezza quando invece di scegliere la strada in salita si prende quella in discesa??? secondo me più la seconda...

#19:  Autore: stambeccosinceroResidenza: Roma MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 13:46
    —
Finrod91 ha scritto:
Mah BoBo potrei dissentire dalla tue parole...

Premesso che nel mio gruppo si fa, a mio parere, Scoutismo con la S grande (non a caso all'interno della zona abbiamo la fama di essere il gruppo con più stile)...

Dico: facciamo Scout o siamo massoni? Hai detto che lo scoutismo dovrebbe avere una componente di mistero: bene, però sinceramente preferisco la "trasparenza". Per esempio la cerimonia del nome di caccia da me non è segreta, e chi non ha il nome sa perfettamente che un giorno lo riceverà (anche se non quando XD). In base a questo per esempio secondo te lo scoutismo sarebbe meno attraente?....o lo scoutismo perde bellezza quando invece di scegliere la strada in salita si prende quella in discesa??? secondo me più la seconda...


Non è questione di massoneria o simili.
Soltanto che l'attribuzione del "Totem" riprende in parte la cerimonia del "passaggio" del giovane indiano dalla adolescenza all'età della caccia. Con questo passaggio il giovane diventava "guerriero", lasciava i giochi adolescenziali ed iniziava il suo percorso al servizio della tribù. Perchè era un vero guerriero non chi uccideva più nemici, perchè nella tradizione indiana, nessuno doveva avere il potere di togliere la vita a nessuno, bensì il cacciatore più proficuo, quello che procurava il maggior numero di prede alla sua tribù, perchè il cacciatore che tornava con un cervo o con un bisonte non lo teneva per sè e la sua famiglia ma lo divideva con tutta la tribù.
Il passaggio comportava, quindi, la cessazione di tutte quelle attività ludiche e lavorative riservate agli adolescenti per iniziare invece quelle tipiche dei guerrieri: la caccia, la vigilanza dell'accampamento, il sedere insieme agli adulti durante determinate riunioni, e così via. Andava da sè che il giovane appena totemizzato doveva mantenere un certo riserbo sulle attività svolte, anche e soprattutto per darsi quell'aria di importanza cui tutti i giovani si atteggiavano davanti a quelli con i quali fino a poco prima aveva condiviso i giochi e il pascolo degli animali.

Nello scoutismo la totemizzazione, fuori da qualunque schema o regola, rende una parte dei ragazzi partecipi di una realtà tutta loro, che alla fine non si discosta certo dalle attività degli altri (non si tratta dell'Alta Squadriglia anche se spesso si tratta degli stessi individui), ma fà sì che una piccola parte di essi si senta realizzata nel proprio percorso di crescita, che abbia un qualcosa in più (solo in teoria) degli altri, che si senta parte di una entità che pensa ed opera in funzione di tutto il reparto (i totemizzati non sono suddivisi in squadriglie o altro).

La tradizione poi, vuole che questo gruppo di individui, riservi a se stessi e soltanto agli altri totemizati le modalità di svolgimento della cerimonia di totemizzazione. Ma non per dovere mantenere un segreto, perchè di segreto non si tratta e TUTTI i ragazzi prima o poi sarnno totemizzati, ma solo per "riservarsi" uno spicchio tutto loro, un qualcosa che gli altri non hanno (ancora), per quel senso di appartenenza al gruppo che esula dalla squadriglia, dal reparto, dal gruppo ma è tutto loro. Entità, quella dei totemizzati, che significa tutto e non significa niente, ma che sotto certi aspetti assume grande importanza per coloro che, finalmente, entreranno a farne parte.

La cerimonia, spesso degenerata per colpa solo ed esclusiva di quei capi che non esiterei a definire quanto meno immaturi, resta una degli aspetti "segreti" non per motivi massonici, ma solo perchè ogni ragazzo la vive come sua, personale, segreta, ed anche perchè in tal guisa non viene rovinata la sorpresa di quelli che verranno! Very Happy
Per quanto conserne la strada: beh mi permetto di dirti, se me lo consenti, che ad ogni salita corrisponde sempre una discesa! Wink

#20:  Autore: Titti91Residenza: Abruzzo MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 13:46
    —
Indubbiamente la seconda, però una giusta dose di "mistero" non guasta a mio parere, da persona che lo ha vissuto,e ti dico di più rimane un bel ricordo di una stupenda sensazione...non dico che deve rimanere un segreto di stato, nel senso si è probabile che l'esploratore che si accinge a prendere il totem ne abbia già sentito parlare, ma STOP finisce lì non sa che dovrà prendere parte ad una cerimonia, o affrontare "delle prove"... non sa niente di tutto ciò e quindi si potrebbe aspettare 100cose diverse dalle più banali oppure chissà potrebbe anche immaginarsi cose pericolose e quant'altro.
Ma dai su, se sai già tutto dov'è il bello di tutta la cerimonia, il divertimento, La Curiosità?!

#21:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 15:28
    —
Dire Massoneria comunque RAGAZZI non vuol dire MALE...come purtroppo ci hanno abituato,sappiatelo.
Fermo restando che -OVVIAMENTE - come per certi versi è successo con lo Scoutismo-anche la Massoneria è riuscita in ITALIA ad essere travisata ,distorta e piegata a certi biechi interessi POLITICO ECONOMICI tanto da risultare una parola DA NON PRONUNCIARE,rimane il fatto che i legami tra vari aspetti dello Scoutismo e la Massoneria sono molto forti
Per chi conosce l'Inglese un po di riferimenti:

"The parallels are easily found and in fact nothing can be found in the Scout Law and Promise that is not found in Masonry.
The first important thing is that each scout must make a promise to abide by certain guiding principles and subscribe to the Scout Law in the same way a mason does in his obligation, promising to practise masonic precepts. The scout and mason must both believe in God and cannot be accepted in either organization if they are atheists. Like Masonry, the Scout Movement does not involve itself in any form of political activity. "



http://it.wikipedia.org/wiki/Massoneria#Caratteristiche_fondamentali

https://freemasonry.org/index.php?option=com_content&task=view&id=57&Itemid=50
http://www.njfreemasonry.org/Home/tabid/36/ctl/Full/mid/411/itemid/4/Default.aspx
http://www.pinetreeweb.com/bp-freemasonry.htm
http://www.themasonictrowel.com/masonic_talk/stb/stbs/97-12.htm
http://freemasonry.bcy.ca/texts/baden-powell.html
http://www.hawthornefortitude200.com/TWTOct2006.pdf
http://kmagoon.wordpress.com/category/masonry/
http://100megsfree4.com/stimso/oa1.htm
http://www.elmc.co.uk/pages/Bowley_Scouts.asp
http://www.freemasonrywatch.org/scouting.html

Comunque B.-P. che fosse o non fosse un Fratello Libero Muratore...mutuò dalla Massoneria (che alla sua epoca, come tante altre societa segrete,era molto diffusa) la parte che vedeva piu affascinare i giovani,tutte quelle manifestazioni esteriori che aiutavano a fascinare i ragazzi che a quell'epoca aderivano a frotte a queste societa.....uso molti di questi meccanismi asservendoli al suo scopo al suo METODO.....e con la Massoneria gli riuscì semplice visto che i punti di contatto sono innumerevoli.

Spazzate via i preconcetti e le ST...UPPIDAGGINI che cose come P2 e cavolate varie hanno lasciato come scorie nella vostra mente e leggete.....semplicemente APPRENDETE......tranquilli la Massoneria non è virale e la Conoscenza non è una malattia....

AH! Non cambia nulla .......ma vorrei anche puntualizzare che .....NON SONO MASSONE .....e anche se fosse.....comunque.

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

#22:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 15:57
    —
Mi scuso già con Rino perchè mi rendo conto che questo intervento ,nonostante sia collegato,può portare comunque OT.
Quindi ho stralciato ed aperto un altro topic.
http://www.tuttoscout.org/forum/viewtopic.php?p=72505#72505

Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

#23:  Autore: rinoceronte caparbio MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 19:12
    —
appunto..bravo...

#24:  Autore: Finrod91Residenza: Ancona MessaggioInviato: Giovedì 03 Luglio 2008, 19:26
    —
grazie a stambecco per la lunga spiegazione (almeno mi hai spiegato l'origine del nome di caccia)..

però sinceramente io questa appartenenza ad una cerchia di pochi eletti l'ho vissuta ugualmente e ho letto comunque negli occhi del novizio la voglia di avere un nome un nome di caccia pur essendo nel mio gruppo un'usanza alla luce del sole...

#25:  Autore: BomboResidenza: ROMA MessaggioInviato: Domenica 06 Luglio 2008, 23:48
    —
Prima di scrivere vorrei chiedervi di non interpretare in maniera violenta il racconto che farò dei totem del mio reparto...

Dai i totem si fanno al terzo anno e penso sia il momento migliore...il soggetto è ben conosciuto dal reparto e gli si può dare un totem azzeccato. Chi fa i totem è la staff del campo (cambusa compresa) e i ragazzi dell'ultimo anno che hanno gia il totem.
Anche da noi i totem sono circondati da un alone di mistero...i più piccoli non sanno niente e muoiono di paura ...

e poi penso che se la totemizzazione segna il passaggio dell'uomo dalla giovinezza all'età adulta, nei limiti del possibile è concesa un po' di crufdeltà....in fondo lo dicono tutti che crescere è una brutta bestia....


Spero di non aver rivelato troppo ma tanto le tradizionei sono così varie tra gruppi e gruppi che è praticamente impossibile che io abbia rovinato la festa a qualcuno...

#26:  Autore: T@zResidenza: Massa Lombarda (RA) MessaggioInviato: Lunedì 07 Luglio 2008, 00:00
    —
Tranne per il fatto della pappetta e delle uova... Rolling Eyes trovo interessante il fatto delle tre prove di cui l'ultima personalizzata

#27:  Autore: Ape LoquaceResidenza: Sassariiiii!!!!!! MessaggioInviato: Lunedì 07 Luglio 2008, 12:51
    —
qualcuno di voi fa per caso il potluck? Cool

#28:  Autore: rinoceronte caparbio MessaggioInviato: Lunedì 07 Luglio 2008, 12:53
    —
si se vogliamo svelare tutti i piccoli segreti della totemizzazione...bombo, ti ho tagliato il messaggio perchè per qualcuno potresti rovinare la sorpresa...

#29:  Autore: elfo MessaggioInviato: Lunedì 07 Luglio 2008, 16:26
    —
Premesso che ritengo che cerimonie goliardiche e peggio ancora umilianti niente abbiano a che vedere sullo scautismo, vorrei fare un paio di considerazioni.

La prima è che le cose suonano molto peggio quando le si raccontano, specie in un aula di tribunale (posto che nel caso specifico citato non ci vedo niente di formativo o neanche di rito di passaggio, dal momento che non c'è alcuna sfida).

La seconda considerazione è quella sul rito di passaggio all'età matura in sé. Non so quanto possa aver senso riprodurre riti tribali che comunque non fanno parte della cultura occidentale contemporanea, e che pur non essendo punitivi o umilianti probabilmente sarebbero materia da tribunale penale nella nostra società.

Giusto per fare qualche esempio pratico su quelli che sono i riti di iniziazione:
- Quello degli Zulu africani, descritto da B.-P. in Scautismo per Ragazzi (quinta chiacchierata): il ragazzo, nudo, viene dipinto di bianco, gli viene affidato soltanto uno scudo e un pugnale, e deve sopravvivere nella savana senza farsi vedere finché la pintura non scompare, il che richiede circa un mese.
- Quello delle tribù etiopi (mostrato la settimana scorsa a SuperQuark, puntata del 3 luglio 2008), dove il ragazzo, nudo, deve correre avanti e poi indietro sulla schiena delle vacche affiancate (attualmente alcune decine, ma in passato erano centinaia) e se cade viene deriso e preso a bastonate.
- Quello dell'isola di Pentecoste, nell'arcipelago delle Nuove Ebridi, attuale Repubblica di Vanuatu, nel Pacifico, che consiste nel lanciarsi da una torre di legno con le caviglie legate a delle corde, rito da cui deriva il bungee jumping, solo che la corda non elastica rende il balzo meno piacevole.

Penso che la nostra società abbia finito per orientarsi verso riti di iniziazione di tipo culturale: per esempio l'esame di maturità, o anche la Cresima. Infatti è questo il tipo di preparazione che è più utile nel nostro tipo di società: in genere si tratta di dover fare lavori che richiedono ingegno, non di cacciare animali nella savana.
Però lo scautismo intende riavvicinarci alla natura, e anche farci riscoprire certe abilità, per sapersela cavare anche nelle condizioni più estreme, sebbene poco probabili nella vita di tutti i giorni di esseri metropolitani.

Probabilmente, come in molte altre situazioni, la virtù sta nel mezzo.

#30:  Autore: Carolina Cullen MessaggioInviato: Sabato 12 Luglio 2008, 10:49
    —
allora bè io non posso rivelare tanto del totem, nel mio reparto *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* è una cosa seria, si un pò di crudeltà c'è ma state certi è tutto calcolato i capi sono responsabili e non fanno cose pericolose se non sanno le conseguenze, devo dire *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* quando l'ho ftt io avevo molta paura, e deve essere così secondo me altrimenti perde il suo fascino il totem, qnd arrivi li davanti alla tribù credi *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* tutte le voci *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* passano nel reparto credi di sapere già tt, ma alla fine è sempre una gran sorpresa....la crudeltà c'è ma non *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* tutti...soprattutto con qll *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* si sono comportati male durante il loro cammino al reparto...ma non lo fanno per gioco, ripeto è una cosa seria, ecco xkè è *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* tnt segreta...

#31:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Domenica 13 Luglio 2008, 02:02
    —
Sulla Segretezza ok.....fa parte...e parte pregnante della "Scenografia" del Grande Gioco.......sulla PAURA......assolutamente

NO NO e POI NO..............al limite TIMORE o se proprio vogliamo quella PAURA per la breve durata in cui (TRAMITE le 3Prove) la CdO cerca di aiutarvi a sconfiggerne la causa................

IL METODO PARLA CHIARO..........IL NOME DI CACCIA é FRUTTO DI UN PRIMO ANNO "POSITIVO" NEL REPARTO E DEL SUPERAMENTO AL CE O COMUNQUE NELLE VACANZE SCOLASTICHE DELLE 3 PROVE O DI UNA PROVA OMNICOMPRENSIVA.
QUESTE PROVE SONO....PROVE DI CORAGGIO ,MA INERENTI ALLO SCOUTISMO E VOLTE- EVENTUALMENTE -AD AIUTARE il PIEDETENERO A SCONFIGGERE LE SUE PAURE................

Ma non ad UMILIARE,SVILIRE e TERRORRIZZARE ULTERIORMENTE il GIOVANE SCOUT..................

Niente goliardate.....................non servono a nulla ..........LO SCOUT E' PARSIMONIOSO.........anche del tempo e del suo CAMMINO...la "TOTEMIZZAZIONE".....COAGULO di Stupide ed Inutili ST......upidate Goliardiche........non rientra nella giusta visione......del progresso personale......capisco che certe cose oramai si sono "incistate" e sono diventate parte di una (FALSA) Tradizione.........ma le Tradizioni se sono sbagliate ed inutili NON SONO TRADIZIONI.............il METODO ha tutte le TRADIZIONI CHE VOLETE.............E VI APPARTENGONO......CI APPARTENGONO.....perchè siam TUTTI SCOUT.....IN TUTTO IL MONDO............


Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

#32:  Autore: Carolina Cullen MessaggioInviato: Giovedì 07 Agosto 2008, 16:50
    —
...ma Bobman..se continui così finisci i puntini di sospensione del computer, no dai scherzo comunque..chi ha parlato di goliardate???...noi e i miei capi sappiamo quello che facciamo le prove sono calcolate...ma i ragazzi devono capire che non si può ridere e scherzare è una cosa seria e quindi siamo seri anche noi , i piedi neri non ridono, non sorridono, non fanno battute per stuzzicare i visi pallidi ne torturano i ragazzi...semplicemente gli facciamo capire la serietà del momento magari alzando la voce se c'è bisogno e con una piccola punizione(del tipo mangiare una becca d'aglio e fare la sedia umana o con qualcos'altro ad un piede nero niente di più) non mi sembra una goliardata la nostra...i capi sono persone responsabili....se vai nella sezione"Qual'è il vostro totem" l'ho spiegato meglio...

#33:  Autore: Koala Gioioso MessaggioInviato: Domenica 10 Agosto 2008, 14:07
    —
Io che sono nello stesso gruppo di Carolina Cullen posso confermare tutto.
Non facciamo ne gogliardate ne cattiverie di nessun tipo: manteniamo il momento di serietà che si crea e se qualcuno cerca di guastarlo si fanno delle piccole punizioni. A me piace molto come si svolge il nostro totem, è un momento che tutto il Reparto ( piedi neri e non ) aspetta con ansia e curiosità.

#34:  Autore: Colibrì*Determinato MessaggioInviato: Lunedì 11 Agosto 2008, 20:37
    —
Anche io sono del reparto di carolina e koala, e affermo che anche a me piace come viene svolto. Quest'anno è stato davvero bello.

#35:  Autore: Carolina Cullen MessaggioInviato: Lunedì 11 Agosto 2008, 21:19
    —
oi ma che è il raduno del reparto foligno 3????....ciau fèèè!!...bello il nome in inglese...il mio ummm....carefree Mountain Lion...

#36:  Autore: cicala MessaggioInviato: Giovedì 28 Agosto 2008, 13:11
    —
da noi chi ha il nome di caccia si chiama SAJEM e che non lo ha BOROROS.
la cerimonia può avvenire a qualsiasi anno, ma di solito all'ultimo o al penultimo. di notte ti vengono a prendere e...mi dispiace, ma più avanti di così non posso andare! da noi tutto avviene nel più grande segreto, anche se di chiacchere in giro ce ne sono tante su quello che succederebbe secondo i borors...

#37:  Autore: cicala MessaggioInviato: Giovedì 28 Agosto 2008, 13:22
    —
BOBOMAN ha scritto:
Sulla Segretezza ok.....fa parte...e parte pregnante della "Scenografia" del Grande Gioco.......sulla PAURA......assolutamente

NO NO e POI NO..............al limite TIMORE o se proprio vogliamo quella PAURA per la breve durata in cui (TRAMITE le 3Prove) la CdO cerca di aiutarvi a sconfiggerne la causa................

IL METODO PARLA CHIARO..........IL NOME DI CACCIA é FRUTTO DI UN PRIMO ANNO "POSITIVO" NEL REPARTO E DEL SUPERAMENTO AL CE O COMUNQUE NELLE VACANZE SCOLASTICHE DELLE 3 PROVE O DI UNA PROVA OMNICOMPRENSIVA.
QUESTE PROVE SONO....PROVE DI CORAGGIO ,MA INERENTI ALLO SCOUTISMO E VOLTE- EVENTUALMENTE -AD AIUTARE il PIEDETENERO A SCONFIGGERE LE SUE PAURE................

Ma non ad UMILIARE,SVILIRE e TERRORRIZZARE ULTERIORMENTE il GIOVANE SCOUT..................

Niente goliardate.....................non servono a nulla ..........LO SCOUT E' PARSIMONIOSO.........anche del tempo e del suo CAMMINO...la "TOTEMIZZAZIONE".....COAGULO di Stupide ed Inutili ST......upidate Goliardiche........non rientra nella giusta visione......del progresso personale......capisco che certe cose oramai si sono "incistate" e sono diventate parte di una (FALSA) Tradizione.........ma le Tradizioni se sono sbagliate ed inutili NON SONO TRADIZIONI.............il METODO ha tutte le TRADIZIONI CHE VOLETE.............E VI APPARTENGONO......CI APPARTENGONO.....perchè siam TUTTI SCOUT.....IN TUTTO IL MONDO............


Snoaring Bear

Orso Ronfante

Orig.Gil.'85

cooosaaa??? Anche nel mio reparto la totemizzazione è segreta e non si svolge al primo anno. E' vero che intorno alla cerimonia si è creata un'aura di timore, ma ciò è dovuto alla segretezza che la circonda e, come tutto ciò che non è conosciuto ai più, è normale che circolino tantissime chiacchere... Chi ha mai parlato di... come era? ah, si "UMILIARE,SVILIRE e TERRORRIZZARE ULTERIORMENTE il GIOVANE SCOUT.................."???
Inoltre, sono sicura che una totemizzazione più tarda sia migliore di una al primo anno. In primo luogo perchè io personalmente sono cambiata molto da quando sono entrata in reparto, sono cresciuta, non sono la stessa che ha fatto la promessa nel 2004, e un nome datomi al mio primo campo non mi rispecchierebbe più. E poi, quando a questo campo sono stata fatta sajem (da noi si chiama così) mi sono sentita come... uffa, non lo so spiegare a parole... diciamo, è stato come se fossi veramente apprezzata e come se mi avessero voluta salutare prima di passare al noviziato. E' come se in quel momento fossi cresciuta veramente...
Non mi sono spiegata benissimo, ma non so esprimere a parole ciò che ho provato in quel momento...

#38:  Autore: Andrew945 MessaggioInviato: Domenica 07 Settembre 2008, 17:20
    —
Io non ti rivelerò niente sui totem perchè ci potrebbe essere una prima tappa che lo leggerà è questo non va bene perchè i totem sono segreti.

#39:  Autore: MarmResidenza: Veneto MessaggioInviato: Mercoledì 07 Luglio 2010, 09:56
    —
Chiedo scusa se riesumo questa discussione... ma leggendo queste parole:

BOBOMAN ha scritto:
Lo Scoutismo ha (aveva se non viene riportato a galla) anche una "SCENOGRAFIA" da togliere il fiato,tutto era inserito in una coreografia incredibile.....pronta a smuovere anche il piu riluttante dei cuori......
E' un qualcosa che diventa un enorme magnete per i ragazzi una FONTE INESAURIBILE DI FASCINAZIONE.


mi è poi venuto quasi naturale* riportare quanto ho trovato in un vecchio numero di Avventura (n.° 8 del 2005), in particolare per la descrizione delle ambientazioni. gli altri concetti sono già stati espressi più e più volte (vedi sotto...), li riporto solo per la pigrizia di non ritagliare l'articoletto...

Citazione:

Ed ora Totem! di Pinguino Determinato

Il totem è un nome particolare che si rifà ad elementi naturali (animali, vegetali, eventi atmosferici…) seguito da un aggettivo, volti a rispecchiare una caratteristica fisica ed una caratteriale di una persona, esso deriva dalle antiche usanze pellerossa.
Non si tratta di una cerimonia Scout ufficiale, ma solo di una delle varie tradizioni dei Gruppi che aiutano a mantenere un’identità propria.

Alcuni Reparti - forse più opportunamente - collegano la totemizzazione non solo e non tanto alla relativa cerimonia, ma altresì al superamento di prove impegnative (hike, imprese ecc.), con una tradizione che ricorda le usanze che nelle tribù primitive segnavano il passaggio dalla fanciullezza alla maturità (il "ragazzo Zulù" di B.-P.)
(da Cerimonie scout di Mario Sica pagg 133 - 135, edizioni Scout Agesci / Nuova Fiordaliso)

Ora passiamo ad alcuni aspetti tecnici sulla cerimonia.
Ambientazione Generalmente, la cerimonia è segreta. E’ necessario dunque ricreare un clima di segretezza che può essere reso con una luce, meglio soffusa, che può essere un fuoco centrale (basso con legna che dà fuoco lento senza fiamme alte) oppure un’illuminazione tutt’intorno, ad esempio con padelle romane interrate.
E’ senz’altro di notevole impatto e decisamente suggestivo ricreare le atmosfere dei villaggi delle tribù indiane, realizzando veri e propri totem indiani; possiamo utilizzare cartone, legno, cartapesta.
Se proprio vogliamo esagerare, perché non ricostruire i famosi tepee, le tende coniche delle tribù pellerossa?
Scenografia da oscar richiede altrettanta attenzione nei costumi tipici e nella cura dei particolari del travestimento: nelle calde serate d’estate (evitiamo stupidi atti dimostrativi di coraggio, se c’è freddo) i giovani maschi totemizzati possono scoprire il torace e decorarlo a piacimento, le giovani “squaw” (le donne pellerossa) possono giocare con fasce, bende e monili vari per adornare il capo ed il collo. Per i colori, privilegiamo
sfumature che richiamino gli elementi naturali (terra, acqua, fuoco, aria).
Pensiamo anche ad intonare canti (stile urli indiani), come sottofondo, intonati a bassa voce per mantenere il senso di solennità della cerimonia.
Scartiamo le prove violente, gli atti stile “nonnismo” e gli scherzi di cattivo gusto! La totemizzazione non è mai una cretinata, ma al contrario un momento di passaggio verso la maturità.
Piuttosto pensiamo ad organizzare giochi di orientamento ed abilità, possono esserci prove
che puntano a mettere alla prova i cinque sensi, (tipo assaggiare intrugli dagli ingredienti misteriosi), ma evitiamo pentoloni di schifezze che possono far star male i
malcapitati.
Che non ci siano attività improvvisate, al contrario la comunità deve lavorare con la massima attenzione per la realizzazione di questo momento significativo ed emozionante.
Facciamo bene attenzione all’area dove si svolge la cerimonia, deve essere precedentemente pulita e liberata da eventuali pericoli (se ad esempio, nel Gruppo c’è la tradizione del salto del fuoco, controlliamo che il braciere non sia troppo largo, che le pietre che lo circondano siano posizionate in modo corretto, senza sporgenze che potrebbero ostacolare la prova e mettere in pericolo chi deve ricevere il totem!).
Questi sono solo degli spunti, ognuno può seguire la propria tradizione, ma se essa prevede
stupidi rituali, allora è meglio abbandonarla!

…per molte tribù primitive il totem era lo spirito di un animale che proteggeva
la comunità, il cui nome era segreto, conosciuto soltanto dagli
adulti…


*naturale... decidere dove scrivere mica è stato tanto semplice, ci sono almeno altra due discussioni parallele a questa...

- OPINIONI:totem all'ultimo anno di reparto!è giusto?
- prove totem

#40:  Autore: cate95Residenza: Sora MessaggioInviato: Domenica 11 Luglio 2010, 09:42
    —
A questo punto sorgono molti dubbi, non ultimo riguardo il fatto che avventura pubblichi stralci di cerimonie segrete! Comunque io penso che non sia giusto tener nascosto il tutto... Per il momento posso parlare da non-totemizzata, e vi dirò che scoprire che esistono cerimonie a cui non si è preso parte è un pò... brutto (diciamo così Smile ). Ricordiamoci [sto facendo dell'auto convincimento] che non avere un totem non è la fine del mondo! Detto ciò, aggiungo un' ultima cosa; per quei reparti in cui vige la regola di sconcertare il totemizzando con prove assurde... Beh... Se siete frustati per cose vostre, non accanitevi su ragazzi innocenti, rovinereste solo il loro essere scout, la loro voglia.

#41:  Autore: MarmResidenza: Veneto MessaggioInviato: Domenica 11 Luglio 2010, 21:18
    —
cate95 ha scritto:
Per il momento posso parlare da non-totemizzata, e vi dirò che scoprire che esistono cerimonie a cui non si è preso parte è un pò... brutto (diciamo così Smile

Penso che ricevere un nome di caccia infame sia anche peggio. E ne ho sentiti diversi...
La cosa brutta è che nel tuo gruppo non ci sia questa tradizione del ncome di caccia, ma si può sempre rimediare e per dare un nome al proprio totem non c'è limite di tempo...

Sul fatto della segretezza, non mi dispiace che si pubblicizzino le linee generali di una cerimonia ipotetica, certo in qualcuno potrebbero nascere false aspettative o rimorsi per non aver vissuto una esperienza come quella che viene mostrata dalla stampa associativa. Ma nel caso specifico, se certe tradizioni malsane fossero emerse prima di arrivare alle aule dei tribunali, sarebbe di certo stato meglio.

#42:  Autore: cate95Residenza: Sora MessaggioInviato: Mercoledì 14 Luglio 2010, 00:46
    —
Pardon. Non mi son spiegata io Smile esiste nel mio gruppo ma ancora non ce l'ho. M'ero espressa male. Ma... Se invece si facesse di tutto per renderla ufficiale? In modo tale da far scrivere in un libro la cerimonia affinché non esistano più episodi di capi che... Esagerano!!! Mi chiedo quali nomi così nefasti possano essere stati dati!!!

#43:  Autore: francesco.cResidenza: Pomezia 1 MessaggioInviato: Giovedì 15 Luglio 2010, 20:44
    —
moscerino fastidioso...
cefalo zozzo...
cammello saccente
nella stessa serata, fortunatamente almeno non alla stessa persona
continuo ? Rolling Eyes

#44:  Autore: serpentecombattivoResidenza: Branco di bufali vicino all'Albert Memorial MessaggioInviato: Venerdì 16 Luglio 2010, 13:00
    —
francesco.c ha scritto:
moscerino fastidioso...
cefalo zozzo...
cammello saccente
nella stessa serata, fortunatamente almeno non alla stessa persona
continuo ? Rolling Eyes


E' un po' che non intervengo nel forum, ho deciso di prendermi una pausa dalle questioni di CoCa (che spesso poco hanno a che fare con lo scoutismo, ma questa è un'altra storia...) prima che queste si ingoiassero il resto della mia vita.

Torno oggi e vedo questo:
Beh, chi ha attribuito questi nomi di caccia e chi ha permesso che venissero attribuiti HA FALLITO come Scout (se è un ragazzo) e come Capo (se è un adulto).
Punto.

Il nome di caccia è qualcosa che va portato con orgoglio, può anche fare riferimento ad aspetti "peculiari" di una persona (io sono Serpente per un difetto di pronuncia delle sibilanti...), ma deve puntare sulle qualità positive.

Che aiuto può dare nella crescita di un ragazzo il totem "Cammello Saccente"?

Questo non è più Scoutismo, è bullismo.

SC

#45:  Autore: francesco.cResidenza: Pomezia 1 MessaggioInviato: Venerdì 16 Luglio 2010, 13:12
    —
Centrato il problema snake !

infatti adesso che, 25 anni dopo, uno di quelli fa il c.R. preferisce aspettare di aver creato le giuste condizioni prima di riprendere la tradizione. perchè ovviamente se la cosa deve essere fatta, deve essere fatta dai ragazzi e deve avere una sua utilità.

esiste però anche il problema inverso se vogliamo, appioppare nomi altisonanti, che sicuramente compiaceranno i ragazzi, ma ben poco hanno di "utile".
insomma come ogni cosa nel nostro Metodo, il totem può avere un peso non indifferente e come tale merita attenzione non indifferente.

#46:  Autore: cate95Residenza: Sora MessaggioInviato: Domenica 18 Luglio 2010, 11:26
    —
francesco.c ha scritto:
moscerino fastidioso...
cefalo zozzo...
cammello saccente
nella stessa serata, fortunatamente almeno non alla stessa persona
continuo ? Rolling Eyes
perché dici alla stessa persona?

#47:  Autore: francesco.cResidenza: Pomezia 1 MessaggioInviato: Domenica 18 Luglio 2010, 11:48
    —
cate95 ha scritto:
francesco.c ha scritto:
moscerino fastidioso...
cefalo zozzo...
cammello saccente
nella stessa serata, fortunatamente almeno non alla stessa persona
continuo ? Rolling Eyes
perché dici alla stessa persona?

bè tre totem cosi alla stessa persona... sarebbero stati fatali Laughing Laughing Laughing

#48:  Autore: BOBOMANResidenza: Far West MessaggioInviato: Lunedì 19 Luglio 2010, 14:44
    —
Concordo con Snake ed El Wibbo(Francesco)...e son felice di vedere che ci sono ancora Scouters che fanno queste giuste e lucide analisi del Metodo.
Ok son cose già scritte,definite e codificate e piu sopra qualcuno ha già citato,ma vedere che la maggioranza TROPPO facilmente se ne dimentica è molto triste e riempie,invece, di gioia
constatare che ogni tanto qualcuno si prende la briga di porsi dei quesiti ,di spolverare un po la propria storia(radici) e (ri) scoprirne la ricchezza ed utilità.
Trovo IMBECILLE (perdonatemi il parolone) violentare il Metodo con la Goliardia che rasenta la violenza,fisica (nelle prove) e verbale (nei TOTEM-NOMI DI CACCIA stupidi,insulsi o peggio offensivi).
Concordo inoltre con la giusta e fine annotazione di Francesco sulla "calibratura" del Nome di Caccia.....ogni cosa nel Metodo deve essere UTILE ed asservire e servire.....non è solo Coreografia,
che comunque nel giusto dosaggio deve essere presente.

Snoaring Bear

#49:  Autore: El397 MessaggioInviato: Lunedì 19 Settembre 2011, 18:17
    —
so che l' argomento è chiuso da un po' però ci tenevo a dire una cosa: nella FSE (la mia associazione) il nome di caccia viene assegnato insieme alla seconda classe all' incirca al secondo anno di riparto e viene assegnato dall'alta squadriglia e dalle capo e non deve essere offensivo ma deve esaltare le qualità positive della persona a cui viene assegnato.
in più tutti nel riparto sono a conoscenza di come si svolge questo momento perché seguito dal salto del fuoco di tutte le seconde classi nel cerchio di tutto il riparto... quindi non ha molto in comune con la totemizzazione di cui parlate voi...



Scout C@fé: Il Forum degli Scout -> Esploratori e Guide

Pagina 1 di 1

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group