Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


jeans tollerato?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
akelaoh





Registrato: 04/04/06 11:27
Messaggi: 56

MessaggioInviato: Venerdì 20 Aprile 2007, 22:34    Oggetto: Rispondi citando

ma so di essere nel torto...e che la mia è solo una questione di comodità personale ma non la vedo una cosa così grave...ci penserò...e magari domani mi compero i pantaloncini associativi Surprised

*Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* se mi avesse sfiorato l'idea che chi indossa l'uniforme è un cretino mi sarei iscritta all'acr tanti anni fa...
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 11:02    Oggetto: Rispondi citando

"gli scout sono bambini vestiti da cretini guidati da cretini vestiti da bambini"...
Top
Cristian10



Età: 29
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 18/03/07 20:00
Messaggi: 23
Residenza: NAPOLI

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 14:28    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
cristian10 ha scritto:
da noi alle riunioni è tollerato il jeans visto che molti ragazzi prima hanno piscina palestra ecc e un capo viene dall lavoro


Mah...non mi sembra una buona giustificazione.
Preferisco una riunione in borghese piuttosto che una Uniforme pasticciata...
Quel che dici ha un sapore di vergogna: nel senso che mancando l'orgoglio di vestire l'Uniforme, si preferisce camuffarla con i jeans, tanto il maglione (nel caso Agesci) è pressochè anonimo, e il fazzolettone si può benissimo nascondere nello zainetto...
ma perkè tu vai in giro vestito da scout?
Top
Furetto determinato



Età: 36
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 13/08/06 22:04
Messaggi: 725
Residenza: Roma (Gruppo Rm 135)

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 14:51    Oggetto: Rispondi citando

paciock87 ha scritto:
Ah no non ci provate, l'Uniforme Perfetta deve essere Ufficiale... Niente maglioni di seconda mano o che assomigliano all'uniforme... A me vedere le cose non ufficiali, spacciate per buone, mi da proprio fastidio... L'Uniforme Perfetta è una e unica...
Costa troppo? Si fa un sacrificio e invece che le scarpe da 80euro le compri da 60, ed è ecco che il maglione è fatto... Ei pantaloncini? Idem, e così via... E vale pure per i calzini!
Poi mi da ancora più fastidio chi critica i jeans, ma poi va in giro col maglione pagato 10 euro, che somiglia lontanamente a quello della divisa, mi spiace ma puoi criticare solo se stai dalla parte della ragione...
Oltretutto il maglione da 10 euro è fatto in Cina da gente che muore di fame... Al contrario dell'uniforme ufficiale AGESCI...
Questo Significa "Predicare bene, ma razzolare male"... Se si è tutti uguali quando si indossa la stessa roba, allora stessa roba deve essere... Se no non rompete e no fate i ganzi che andate in giro in uniforme che non è vero...
I Jeans per riunione e altre attività vanno benissimo, per Cerimonie da Campo o da Uscita no...
Tanto per la cronaca io ho tutto dell'uniforme e non mi sognerei mai di andare in uscita o in caccia in jeans... Ma perchè a me l'uniforme piace, ma non vedo la differenza con quello che porta i jeans...


Come si scrive il rumore delle unghie sullo specchio???

Comunque secondo me non si può paragonare un maglione blu non fiordaliso ai jeans...e poi una cosa personale(condivisa anche da tutte le ragazze del mio gruppo)la gonnapantalone è comodissima tanto che quando arriva l'estate e bisogna mettersi i pantaloncini c'è sempre un po' di riluttanza...non per i pantaloncini ma per la cmodità della gonna!
Top
paciock87



Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 15:07    Oggetto: Rispondi citando

Va bene... Sono un incoerente, non sono un bravo scout e sono trasandato... Sono orgoglioso della mia Uniforme, ma sono consapevole che se ci scappano i jeans(come a tutte le riunioni di clan) non so meno di nessuno...

Poi Gerri è inutile che fai i paragoni con l'Fse, si sa che l'uniforme è una cosa sacra! Poi come viene gestita da gruppo a gruppo è pure criticabile, ho conosciuto ragazzi che non sono andati a riunione perchè l'uniforme era ancora a lavare Shocked o mamme incavolate nere perchè dovevano lavare e stirare questa maledetta uniforme assolutamente se no il figlio non poteva partire...

Poi non per dirvela così Magnifici Educatori, ma a quell'età (8-15 anni) gli unici che ci rimettono sono i genitori... Chi lava? Chi stira? Chi cuce? Chi compra? Chi cerca? Solo i Genitori e non ditemi che non è vero, perchè nella maggior parte dei casi e così... Allora preferisco come ho fatto io al reparto(dove nessuno mi ha mai infastidito per l'uniforme se non in momenti ufficiali) che le cose me le sono andate a comprare da solo, di mia Iniziativa, o ci ho costretto mamma non perchè il Capo lo voleva, ma perchè lo volevo IO... E così come me hanno fatto e fanno molti altri...
A me di sentire gente cacciata da riunione senza uniforme, o costretta a pagare una penale(50 cents), mi fa solo che venire i Brividi...
Top
Furetto determinato



Età: 36
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 13/08/06 22:04
Messaggi: 725
Residenza: Roma (Gruppo Rm 135)

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 15:16    Oggetto: Rispondi citando

Mi dispiace quando vedo le persone che ammettendo di stare nel toro comunque non ritrattano...te l'hanno spiegati in tutte le salse i motivi per i quali viene mandato a casa un ragazzo con l'uniforme non perfetta.Posso capire il discorso che fai tu, certo può essere anacronistico il discorso di B.P. sul procurarsi l'uniforme con piccoli lavori perchè magari al 90% comprano i genitori e stop, ma l'importanza della responsabilità, delle regole in questo modo viene sottolineata...se uno sa che tanto comunque non succede niente se non si mette l'uniforme perfetta si sentirà autorizzato a fare come vuole anche in altri casi...
Top
porcellinopacifico



Età: 62
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 08/03/07 19:46
Messaggi: 382
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Sabato 21 Aprile 2007, 18:27    Oggetto: Rispondi citando

Ho già aperto un topic sullo spirito dell'uniforme, perché penso che il problema sia nel perché facciamo le cose o non le facciamo.
Il problema dei jeans non è solo nostro: se andate sul web si vede che anche in giro per il mondo si trovano le stesse cose.
Scusa paciock87 per la storia dei bermuda arancioni: non era rivolta a te. Era solo per dire che non c'è limite al peggio. Quello che li indossava era pure mio amico: mica ho smesso di ferequentarlo per questo: diciamo però che quel fatto mi aveva alquanto dato fastidio (giusto per usare un eufemismo) Il problema dei jeans è:
1 NON SONO parte dell'uniforme
2 SONO scomodissimi in attività
Non è una questione di sacralità.
Quando io, nel 1980, ho iniziato a fare l'aiuto in reparto i ragazzi mi prendevano in giro perché mettevo l'uniforme: loro non sapevano neanche che cosa fosse perché c'era stato l'anno precedente un capo che aveva deciso che l'uniforme era una pura formalità. In quel caso, ovviamente, non, mandavamo a casa i ragazzi con i jeans perché altrimenti non solo avremmo fatto l'uscita noi capi e basta, ma avremmo pure chiuso l'unità. Ci abbiamo messo tutto l'impegno possibile e alla fine ci siamo riusciti: quando l'uniforme è stata ristabilita in reparto allora sì per un paio di jeans, o altri indumenti non acconci i ragazzi venivano rispediti a casa.
Ma la cosa più importante per me, come ho già scritto nell'altro topic, è lavorare in positivo sull'uniforme: mandare a casa un ragazzo e necessario, ma è pure una dichiarazione, da parte del capo, che un lavoro non è stato fatto come si doveva.
Bisogna lavorare di più sulle motivazioni e sull'esempio, se è vero, come sembra, che anche tra i capi c'è una certa disaffezione.
Top
ciano



Età: 36
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 08/12/05 19:33
Messaggi: 513
Residenza: Mogliano Veneto

MessaggioInviato: Domenica 22 Aprile 2007, 11:33    Oggetto: Rispondi citando

Noistiamo puntando molto sull'uniforme perfetta, anche se accettiamo i ragazzi anche se non hanno l'uniforme firmata Agesci, secondo me è importante si avere l'uniforme ma bisogna anche vedere come i ragazzi vivono lo spirito dello scoutismo perchè se loro non vivono lo spirito dello scoutismo è inutile che abbino la divisa perfetta.
E poi basta con i jeans a vita bassa che mostrano le mutande, perchè c'è questa voglia di mostrare le mutande?
Top
Gerri



Età: 37
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Domenica 22 Aprile 2007, 19:39    Oggetto: Rispondi citando

paciock87 ha scritto:
Poi non per dirvela così Magnifici Educatori, ma a quell'età (8-15 anni) gli unici che ci rimettono sono i genitori... Chi lava? Chi stira? Chi cuce? Chi compra? Chi cerca? Solo i Genitori e non ditemi che non è vero, perchè nella maggior parte dei casi e così...

Bravo Pacok hai centrato in pieno il problema!!!! hai capito come l'uniforme può essere uno strumento educativo... il ragazzo impara che la camicia messa una sola riunione non è da lavare ma basta metterla a prendere aria, e se invece di appallottolarla sulla sedia la si appende non bisogno stirarla.. poi magari impara anche a stirarla perché magari quel giorno non c'è nessuno a casa e a lui serve... e quindi non può che stirarsela da solo... basta conivolgere anche i genitori...

paciock87 ha scritto:
Allora preferisco come ho fatto io al reparto (dove nessuno mi ha mai infastidito per l'uniforme se non in momenti ufficiali)
Non sono affatto d'accordo, l'uniforme non è una cosa da "momenti ufficiali"!!! non si mette per le parate o per posare per le foto!!! non è una cosa estetica, E' UN SIMBOLO DI APPARTENENZA!!!!

paciock87 ha scritto:
che le cose me le sono andate a comprare da solo, di mia Iniziativa, o ci ho costretto mamma non perchè il Capo lo voleva, ma perchè lo volevo IO...
Una delle prove della ammissione al riparto (si, in FSE esistono le prove, potete anche rabbrividire se credete) è "contribuire con i propri risparmi all'acquisto della uniforme".. se è un simbolo di appartenenza e non solo la leopardiana "veste della domenica"

paciock87 ha scritto:
A me di sentire gente cacciata da riunione senza uniforme,
Lo accopagni a casa e gli dici di mettersela, perde mezz'ora di riunione, poi la prossima volta la metterà di sicuro....
poi ovviamente se una volta succede per un caso si chiude un occhio, ma mai sia che uno viene senza uniforme perché poi deve uscire con gli amici...
paciock87 ha scritto:
o costretta a pagare una penale(50 cents), mi fa solo che venire i Brividi...
Fa rabbrividire anche me
Top
sponsor
sponsor
tuitt



Età: 44
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/06/06 12:37
Messaggi: 281
Residenza: Canobbio (Lugano - Svizzera)

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 07:34    Oggetto: Rispondi citando

ciano ha scritto:
E poi basta con i jeans a vita bassa che mostrano le mutande, perchè c'è questa voglia di mostrare le mutande?


Oh, finalmente...
Il fatto che a volte possa esser difficile far accettare l'uniforme perfetta non è poi così impensabile, basta guardare come girano i ragazzi sia a scuola che nella vita privata!

...la moda... la moda... bah! E così da un paio di anni ho notato che LA MODA impone di far vedere sempre le mutande, compreso IN PISCINA, dove i ragazzi le tengono sotto il costume (a pantaloncino) e le mutande DEVONO sporgere anche qui...

il risultato è un indomento inutile in più da far lavare ai genitori.

Ma la vedete l'assurdità della cosa? Altro che lamentarsi perchè i ragazzi mettono i jeans ( che mi vanto di non indossare più da almeno 7 anni, anzi, non ne posseggo piu un paio!)
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 08:21    Oggetto: Rispondi citando

Cristian10 ha scritto:
uomodelbosco ha scritto:
cristian10 ha scritto:
da noi alle riunioni è tollerato il jeans visto che molti ragazzi prima hanno piscina palestra ecc e un capo viene dall lavoro


Mah...non mi sembra una buona giustificazione.
Preferisco una riunione in borghese piuttosto che una Uniforme pasticciata...
Quel che dici ha un sapore di vergogna: nel senso che mancando l'orgoglio di vestire l'Uniforme, si preferisce camuffarla con i jeans, tanto il maglione (nel caso Agesci) è pressochè anonimo, e il fazzolettone si può benissimo nascondere nello zainetto...
ma perkè tu vai in giro vestito da scout?


Ovviamente no, ma se dovesse accadere di certo non proverei a camuffarla, anzi!
Non dimentichiamo che tanto pregiudizio deriva anche dal fatto che siamo quasi invisibili.
Top
chiurlox





Registrato: 18/09/06 18:16
Messaggi: 297

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 10:49    Oggetto: Rispondi citando

Indiscutibile l'importanza dell'uniforme, però il lasciare a casa un ragazzo perchè non l'ha in ordine ci penserei due volte......
Poi se la cosa continua e si ripete puntualmente gli/le si fa un bel discorsetto e se gli/le sta bene viene in uniforme, altrimenti anda.
Se poi dopo un'uscita che a piovuto a dirotto non mi vengono il mercoledì sera a bivacco in uniforme, va bene, bada bene che vengano senza uniforme, cioè in borghese quindi anche senza il fazzoletto sopra gli abiti da civile che è orrendo.
La cosa che non sopporto è che vengano vestiti metà in uniforme (camicia dell'uniforme, jeans, fazzoletto) al che è meglio venire in tuta e basta. non trovate?
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 13:41    Oggetto: Rispondi citando

chiurlox ha scritto:
Indiscutibile l'importanza dell'uniforme, però il lasciare a casa un ragazzo perchè non l'ha in ordine ci penserei due volte......
Poi se la cosa continua e si ripete puntualmente gli/le si fa un bel discorsetto e se gli/le sta bene viene in uniforme, altrimenti anda.
Se poi dopo un'uscita che a piovuto a dirotto non mi vengono il mercoledì sera a bivacco in uniforme, va bene, bada bene che vengano senza uniforme, cioè in borghese quindi anche senza il fazzoletto sopra gli abiti da civile che è orrendo.
La cosa che non sopporto è che vengano vestiti metà in uniforme (camicia dell'uniforme, jeans, fazzoletto) al che è meglio venire in tuta e basta. non trovate?


Quoto, quoto!
Per la prima parte della tua osservazione, non vorrei sembrare (dati i miei interventi precedenti) un integralista.
Anch'io quando dicevo "a casa" mi riferivo a chi è già stato avvisato (e mezzo salvato), dopodichè se insiste...beh...

La mezza Uniforme è folle. Meglio senza.
Top
stambeccosincero



Età: 66
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 03/03/07 13:05
Messaggi: 718
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 13:50    Oggetto: uniforme Rispondi citando

Scusate se mi intrometto ma vorrei anch’io dire la mia.

Anni fa, quando mio figlio è entrato nei lupetti (ora è in Co. Ca.), per risparmiare ho acquistato i pantaloni corti a coste e il maglione ad una rivendita di prodotti scout non ufficiale.
Non voglio fare propaganda ma sono durati una sola stagione.
I successivi capi dell’uniforme sono quindi stati acquistati in cooperativa (a Roma forse è più comodo servirsi della cooperativa perché l’abbiamo “in casa”) e sono stati sostituiti solo perchè mio figlio era cresciuto, bontà sua. E non crediate, ma i capi “falsucci” li ho pagati solo 3 o 4 mila lire in meno di quelli associativi, e perciò su una spesa, allora, di circa 40.000 lire, se ricordo bene, non è un gran risparmio.
Io, per mio conto, ho un maglione associativo pieno di rattoppi, ma che indosso da 7 anni (l’ho recuperato nel magazzino del gruppo ove teniamo tute le uniformi dei ragazzi che sono cresciuti o che hanno lasciato il gruppo e ci hanno fatto dono delle loro uniformi) e che grazie alla sua lana grossolana è stato possibile riparare più volte, mentre con quelli “ordinari” non credo che potresti farlo.
La camicia associativa, sempre indossata da 7 anni, è ancora al suo posto, anche se gli ho dovuto rigirare i polsini e il colletto ed ora, più celeste che azzurra, mi viene regolarmente “rubata” da mio figlio perché fa più “vissuto”.
Non dimentichiamo poi che le spese effettuate presso le cooperative, consentono, a fine bilancio, di ridistribuire il guadagno su tutti i gruppi che hanno effettuato gli acquisti, e non so ai vostri gruppi ma il mio, con quei 100/150 euro ogni anno, riusciamo a comprare quel materiale usurato senza dover pesare sui ragazzi.

Gli anni di esperienza (come mi piace questa frase…) mi hanno poi fatto capire quanto vere fossero le parole di mia suocera (santa donna) “Chi più spende meno spende” diceva sempre, stando a significare che se compri una cosa a mille lire , varrà sicuramente mille lire, se non meno. Con questo non voglio estremizzare asserendo che bisogna spendere cifre assurde per un capo di abbigliamento ma voglio solo sfatare quello che molto spesso mi sembra un luogo comune: in cooperativa non si spende poi così tanto quanto si vuole far credere.

Poi, scusate, ma cosa diavolo ci fanno i vostri ragazzi con l’uniforme per farla durare così poco???
Anche l’uniforme, come lo zaino, lo stuoino, il sacco a pelo, vanno utilizzati con attenzione, come un normale capo di vestiario, lavati al momento giusto e non quando “stanno in piedi da soli”, in modo da non sottoporli a lavaggi stressanti che ne deteriorano le fibre riducendone la durata: quindi anche al campo, dopo una sudata, una lavata veloce, una bella sciacquata e via ad asciugare.

Altro problema, invece potrebbe creare l’uso scorretto dell’uniforme: a voi è mai capitato la guida che sotto la camicia mette la felpa con il colletto alto? E ti dice che lo fa perché ha freddo? E che quando gli rappresenti che se ha freddo si deve mettere il maglione sopra la camicia e non la felpa sotto e ti risponde che il maglione non gli piace? Come ti giustifichi se hai consentito l’uso del jeans (che se vogliamo vedere, quello “buono” e quindi comodo, resistente etc, non costa meno dei nostri pantaloni associativi), o se hai tollerato l’uso del fazzolettone ridotto come il lampione di Ponte Milvio?? O se hai accettato la guida con il cappellino da baseball multicolore con relativo marchio in bella vista????

No, l’uso dell’uniforme deve essere corretto altrimenti si fa attività senza uniforme (come nel caso di lavori tipo ripulitura della sede, attività di pulizia della sede Caritas o altre attività “sporche”).
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Lunedì 23 Aprile 2007, 16:29    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo su tutto con Stambeccosincero, e più di tutto mi colpisce la raccolta delle uniformi desuete.
All'epoca era una mia battaglia, purtroppo finita in niente. Con questo speravo di poter avvicinare coloro che più di tutti avrebbero giovamento, cioè coloro che non si possono davvero permettere l'Uniforme, e non la rifiutano scioccamente.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 4 di 10


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org