Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


RS in servizio
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
miriseri



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 07/01/07 15:22
Messaggi: 237
Residenza: Castel di Sangro

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 12:12    Oggetto: Rispondi citando

no..intendevo dire proprio quello che ho scritto!!noi (parlo di me e dell'altra mia compagna) svolgiamo sia il servizio ai lupetti che il servizio extrassociativo:ovvero con i lupetti abbiamo la riunione,la riunione staff più eventuali uscite mentre come servizio extrassociativo andiamo due volte a settimana (per chi è impegnato anche una) in un centro per disabili e li aiutiamo a lavorare l'argilla e altre cose del genere...non vedo proprio dove sia il problema!
riguardo all'uso e all'abuso degli r-s non credo che nel mio gruppo ci sia questa situazione...
Top
sponsor
sponsor
ca_moni





Registrato: 09/11/06 15:14
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 12:36    Oggetto: Rispondi citando

ma perchè a me no???
i miei R/S (sono una capoclan) fanno fatica (dicono) a trovare il tempo per le uscite di clan o le attività più lunghe di due ore...fanno servizio un'ora/due a settimana e dei due cui abbiamo proposto l'associativo uno ha i turni e va (solo ad attività..magari le staff...) una volta sì e una no, e l'altra ci ha proprio detto che non ha tempo...
...cosa vi hanno dato da mangiare da piccoli?
un ottimo scoutismo , direi!
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 13:38    Oggetto: Rispondi citando

miriseri ha scritto:
no..intendevo dire proprio quello che ho scritto!!...non vedo proprio dove sia il problema!


Infatti: non c'è nessun problema, anzi!. Smile
La mia era una battuta sul fatto che è ben raro trovare chi riesce a fare come voi, e di solito o si fa uno o si fa l'altro.
Avete tutta la mia stima, e forse ha ragione Ca_moni: pane e ottimo scoutismo.
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 38
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3920

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 14:33    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
Ritengo che lo scopo degli R/S in servizio associativo debba essere far fare loro una esperienza arricchente e il più possibile profonda, per cui non ha senso limitarli ad alcune specifiche.
Personalmente ritengo addirittura che il servizio associativo debba essere poco, di qualità, e limitato a coloro che hanno intenzione di diventare Capi.

Beh, qua sono in totale disaccordo (strano, eh?)
Gli RS sono in unità per vedere come si fa e a cosa serve il servizio associativo, credo.
Non può e non deve essere l'unica esperienza di servizio, chiaro, ma neanche limitare il servizio associativo solo a chi vuol fare il capo (da noi sfruttiamo i tre anni di clan: il primo e il terzo il servizio viene scelto e concordato dal RS con i capi clan, mentre il secondo anno di clan gli viene chiesta la disponibilità di fare servizio associativo), anche perchè A magari è l'unico servizio che in tre anni riesci a fargli fare, B magari non sa neanche lui che fare per la scelta di servizio e C mi auguro che la scelta di partenza non sia "o capo o ciao"....

uomodelbosco ha scritto:
Il terreno migliore per gli R/S dovrebbe essere il servizio extra-associativo.


Io invece sono dell'idea che è meglio provare tutti i servizi possibili...per una scelta più a 360 gradi...

uomodelbosco ha scritto:
Per l'extra-associativo...se riuscite a fare l'uno e l'altro... o siete una generazione di fenomeni...o non ci riuscite...

Allora anch'io sono un fenomeno!
ca_moni ha scritto:
cosa vi hanno dato da mangiare da piccoli?
un ottimo scoutismo , direi!

Concordo, dipende anche MOLTO dalla disponibilità e voglia del RS...
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 15:05    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Gli RS sono in unità per vedere come si fa e a cosa serve il servizio associativo, credo.


Appunto: come credi di farglielo vedere se gli proponi una visuale della branca limitata e parziale?

Citazione:
Non può e non deve essere l'unica esperienza di servizio, chiaro, ma neanche limitare il servizio associativo solo a chi vuol fare il capo (da noi sfruttiamo i tre anni di clan: il primo e il terzo il servizio viene scelto e concordato dal RS con i capi clan, mentre il secondo anno di clan gli viene chiesta la disponibilità di fare servizio associativo), anche perchè A magari è l'unico servizio che in tre anni riesci a fargli fare, B magari non sa neanche lui che fare per la scelta di servizio e C mi auguro che la scelta di partenza non sia "o capo o ciao"....


Non si tratta di "o capo o ciao".
L'educazione R/S deve avvenire in un contesto di servizio, che nella grande maggioranza dei casi, dopo la Partenza, avverrà (o dovrebbe) in ambito extra associativo, altrimenti avremmo una definizione di servizio limitata e vista solo in funzione dello sviluppo dei Capi, cosa che ovviamente non è e non deve essere.
Quella che tu prospetti, divisa in tre anni, sarebbe una soluzione ottimale per permettere all'R/S di farsi una panoramica necessaria per meglio comprendere la propria strada, e lo condivido.
Tu stesso però comprendi che il servizio associativo può essere limitante se "in tre anni è l'unico che riesci a fargli fare".
Qui bisognerebbe domandarsi il perchè. Forse la "comodità" che accennavo pochi posts fa?


Citazione:
Allora anch'io sono un fenomeno!

Buon per te. Io non ho mai avuto questa capacità...
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 38
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3920

MessaggioInviato: Venerdì 06 Aprile 2007, 18:05    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
Appunto: come credi di farglielo vedere se gli proponi una visuale della branca limitata e parziale?


Mi spieghi come faccio a sviluppare una progressione personale unitaria dei lupetti quando gli RS devono ancora finirla?
Non è necessario che agli RS gli dica tutto: loro sono lì per fare un servizio e formarsi al servizio, ovvero sono io capo che gli dico cosa aiutarmi.
Top
paciock87



Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Sabato 07 Aprile 2007, 17:32    Oggetto: Rispondi citando

Io vorrei dire che non è vero che i lupetti preferiscono Akela, Bagheera o Kaa, insomma i Capi... Ci sono lupetti che vengono sparati da me per qualsiasi cosa, problema o domanda che sia, sono il loro riferimento... Perchè comunque sanno che io sono quello che li conosce di più... Sanno che per le prede devono parlare con i Capi, ma per il resto io rover in servizio sono identico al capo...

Per quanto riguarda le attività perchè non potrei organizzarle e prepararle? Non è che siccome non ho fatto il campo di formazione capi sono un impedito... Chiaro l'obiettivo, chiaro lo strumento qualsiasi r\s può preparare un'attività per chiunque, esplo, guida, lupetto, novizio, rover o scolta che sia...

Per quanto riguarda l'estromissione degli r\s dalla PP, guardate che mica ci offendiamo... Mica siamo ragazzini, lo sappiano che quello è un campo che non ci compete... Però se un bimbo ha dei problemi l'r\s è bene che lo sappia o se c'è un dubbio se dare una specialità o no perchè non chiedere il parere al rover?

Per quanta riguarda l'r\s in reparto rimango dell'idea che abbia un ruolo importante... Anche il solo rapportarsi e conoscere tutti i ragazzi, ascoltarli, scoprirli, calmarli, farli uscire fuori è una mega servizio... Per niente inutile...
Top
Tilde cds1



Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 14/02/07 16:50
Messaggi: 34
Residenza: Castel di Sangro

MessaggioInviato: Domenica 08 Aprile 2007, 17:24    Oggetto: Rispondi citando

allora....la ragazza di cuoi parla miriseri, sono io....tutte queste problematiche che vi state facendo, io non le cvedo a nessuna parte...

all'inizio della'anno, precisamente a dicembre piu' o meno, viene chiesto ai capi di ogni branca se serve comunque un aiuto...e naturalmente i rover che si sentono di voler affrontare il servizio associativo, lo fanno.... e' chiaro che il servizio debba essere continuativo e costante perche' se un rover viene chiamato solo nel momento del bisogno e viene chiamato solo alle vdb, io, personalmente non lo intraprenderei nemmeno il servizio...ma a questo c'e' un motivo...si comincia ad avere un rapporto con questa branca nel mese di dicembre e si deve portare avanti fino alle cdb, come di norma...ma se un rover che viene chiamato solo nel momento del bisogno e poi viene chiamato alle vdb per dare una mano , cosa ci va fare???cosi, il rover in servizio non sa ne' i nomi dei bambini, ne' come comportarsi, ne' ha un buon rapporto con loro, e ne' uno scopo del servizio...perche' se si ha bisogno di una mano "cosi", si puo' chiamare anche un semplice scout....ne' e' capace anche lui....o no???

l'importanza del servizio, e' tutto il contrario di quello che ho detto prima...un rover comincia a ambientarsi nel branco, comincia a conoscere meglio i lupi, impara a comportarsi bene con loro, instaura un rapporto buono con i capi e svolge il suo servizio...naturalmente per poter aiutare in una branca, il rover deve conoscere i problemi dei bambini, deve conoscere gli obiettivi da conseguire, deve conoscere le capacitaà di ciascun bambino..insomma. deve VIVERE la vita nl branco, ma non come sconosciuto....COME AIUTO CAPO. perche' non servono i campi di formazione per diventare aiuto capo...

noi comunque siamo ragazze e quindi e' logico che i lupetti, vengono da noi....certo, per le cose piu' serie si rivolgono ai capi(anche se poi noi ne veniamo a conoscenza), pero' siamo noi le persone piu' vicine a loro e loro molte volte preferiscono noi rover....

per gli ultimi 2 righi di Rinoceronte Caparbio, non sono per niente daccordo...se il capo della branca in cui sto facendo servizio si comportasse come dici tu, io mi sentirei abbastanza escluso dalla vita della branca e non sarei in grado sdi svolgere un servizio completo....lo dico perche' e' un periodo della vita di clan che sto vivendo in prima persona...


per quanto riguarda al tempo e alla voglia di fare servizio, io vi posso dire che di solito sono sempre impegnata, ma se una persona crede veramente nello scautismo e ha in se' una passione veramente forte, la voglia e il tempo si trovano sempre...

come sempre, rileggendo il messaggio ho fatto un casino pero' se non avete capito qualcosa, ditemelo....

buona strada a tutti
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 38
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3920

MessaggioInviato: Domenica 08 Aprile 2007, 21:24    Oggetto: Rispondi citando

Tilde cds1 ha scritto:
un rover [...] deve VIVERE la vita nl branco, ma non come sconosciuto....COME AIUTO CAPO. perche' non servono i campi di formazione per diventare aiuto capo...



No.
Tu sei una scolta in servizio, non sei aiuto capo.
La differenza non è sottile.
Intanto, essere aiuto capo vuol dire una vasta gamma di cose tra le quali avere fatto una scelta di partenza o avere maturato la voglia di entrare in comunità capi (poi in realtà anche sul capo ci sarebbe da discutere, perchè capo è chi ha ricevuto la nomina, gli altri sono soci adulti ma queste sono finezze).

Il discorso della confidenza che hanno i ragazzi verso i RS in servizio rispetto ai capi dipende da quanta confidenza decidono i ragazzi di concederti, dipende inoltre da quanto un RS si mette a disposizione dei ragazzi ma questa è una cosa ovviamente oggettiva, dipende dalle persone.

A volte è minore rispetto a quella che danno ai capi.

Inoltre, NON essere aiuto capo vuole anche dire che certi problemi riguardanti per esempio la vita familiare dei lupetti, a te RS in servizio non te ne deve fregare di meno.
Esempio idiota.
A inizio anno la mamma di un lupetto mi dice che tra lei e suo marito le cose non vanno a gonfie vele, c'è qualche problema.
Nel corso dell'anno, magari, la situazione si evolve e ti trovi a non poter dare delle prede perchè la situazione familiare del lupetto non te lo permette.

Di tutte queste cose, caro RS, non te ne deve fregare.
Per due motivi: uno perchè non ti interessa (queste cose sono ai fini della PP), due perchè anche volendo, non posso dirtelo per motivi di privacy.

Ci sono delle cose che devono restare nella staff (DI CAPI, che non comprende gli RS), e, in casi particolari arrivare fino alla coca, dove in essa (in teoria), vige il segreto tra i suoi membri. Nel senso che certe cose non possono uscire dalla coca per evitare problemi di ogni genere.


tilde cds1 ha scritto:
se il capo della branca in cui sto facendo servizio si comportasse come dici tu, io mi sentirei abbastanza escluso dalla vita della branca e non sarei in grado sdi svolgere un servizio completo....

b'è, scusa ma questo è un problema che se ne può certamente parlare, ma ti direi le stesse cose che ho scritto prima.
Top
sponsor
sponsor
paciock87



Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Lunedì 09 Aprile 2007, 02:05    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:

Inoltre, NON essere aiuto capo vuole anche dire che certi problemi riguardanti per esempio la vita familiare dei lupetti, a te RS in servizio non te ne deve fregare di meno.


Allora diciamolo... Gli r\s sono degli animatori di centri estivi e stiamo a posto...
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 38
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3920

MessaggioInviato: Martedì 10 Aprile 2007, 00:07    Oggetto: Rispondi citando

L'RS è in branca per fare servizio, e il servizio NON comprende la PP.

NON comprende il SOLO fare cartelloni, proporre bans al volo, ecc., chiaro.
Fare SOLO questo non è servizio, ma è anche questo.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Martedì 10 Aprile 2007, 08:04    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Esempio idiota.
A inizio anno la mamma di un lupetto mi dice che tra lei e suo marito le cose non vanno a gonfie vele, c'è qualche problema.
Nel corso dell'anno, magari, la situazione si evolve e ti trovi a non poter dare delle prede perchè la situazione familiare del lupetto non te lo permette.

Di tutte queste cose, caro RS, non te ne deve fregare.
Per due motivi: uno perchè non ti interessa (queste cose sono ai fini della PP), due perchè anche volendo, non posso dirtelo per motivi di privacy.


Scusa, ma mi sembra che tu abbia detto sciocchezze.
Il lupo che ha una situazuione familiare come nel tuo esempio, balza agli occhi di tutti, R/S compresi, che non sono dei fessi e capiscono benissimo che c'è un problema.
In teoria puoi anche parlare di privacy, ma in pratica sai anche tu che sono segreti di Pulcinella.
Penso che il tuo mondo Scout (il tuo, quello che hai nella tua testa), non esista nella realtà.
Da quanto dici, il servizio associativo diventa per un R/S un semplice mettersi a disposizione delle necessità dei Capi. In quanto tale, per me, non è formativo.
Gli stessi R/S che facessero servizio extra associativo, per esempio in una Comunità di tossici, riceverebbero alte dosi di cruda realtà.
Questa è la vita, e a volte è pesante. Vogliamo nasconderla? Boh...
Top
giacco





Registrato: 12/03/07 10:19
Messaggi: 82

MessaggioInviato: Martedì 10 Aprile 2007, 11:23    Oggetto: Rispondi citando

Credo che un R/S debba scontrarsi con la vita reale.
Perchè n R/S in servizio associativo non deve assolutamente sapere di una certa situazione famigliare?
E perchè invece un R/S in servizio extrassociativo,magari svolge servizio in una casa della carità o in una casa di accoglienza o in ospedale reparto pediatrico, invece puo essere al corrente della situazioe di chi sta aiutando?...........Dove è la differenza????

Non facciamo vivere il servizio ai ragazzi sotto le campane di vetro! (vedi ma non sai e non senti),facciamoli vivere nella piu totale realtà.


Questo,ripeto,non significa responsabilizzarli ma renderli partecipi
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 38
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3920

MessaggioInviato: Martedì 10 Aprile 2007, 12:44    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:
Il lupo che ha una situazuione familiare come nel tuo esempio, balza agli occhi di tutti, R/S compresi, che non sono dei fessi e capiscono benissimo che c'è un problema.

Non è sempre vero: un lupetto che non vive nel quartiere e non ha contatti con gli rs, non sai niente al di là di ciò che ti viene detto (e non è detto che i rs non siano fessi...Laughing )
uomodelbosco ha scritto:
Gli stessi R/S che facessero servizio extra associativo, per esempio in una Comunità di tossici, riceverebbero alte dosi di cruda realtà.
Questa è la vita, e a volte è pesante. Vogliamo nasconderla? Boh...

Certamente no: ma gli obiettivi delle due realtà sono diversi.

giacco ha scritto:
Perchè un R/S in servizio associativo non deve assolutamente sapere di una certa situazione famigliare?
E perchè invece un R/S in servizio extrassociativo,magari svolge servizio in una casa della carità o in una casa di accoglienza o in ospedale reparto pediatrico, invece puo essere al corrente della situazioe di chi sta aiutando?...........Dove è la differenza????


La differenza è che i genitori danno fiducia direttamente a te, non ai rs.
In ospedale, al di là che non vedo perchè si debba dire il trascorso passato dei pazienti se non serve, saranno i diretti interessati a dirti le cose, se vogliono.
Top
giacco





Registrato: 12/03/07 10:19
Messaggi: 82

MessaggioInviato: Martedì 10 Aprile 2007, 13:12    Oggetto: Rispondi citando

e nelle unita' perche i ragazzi non possono parlare dei loro problemi o difficolta o altro direttamente con gli R/S se lo vogliono?

i genitori non danno fiducia a te capo,ma a te gruppo.Oggi in questa unità ci sei tu e domani?

Ma ti riripeto: gli R/S non sono responsabili ma vengoo resi partecipi,assistono quando si parla dei ragazzi(lupi o esplo),riferiscono esperienze o notizie,vengono coinvolti in attivita,MAdavanti ai genitori loro non sono che ragazzi del clan(e questo deve essere ben spigato ai genitori cosa significa)in servizio,NON RESPONSABILI.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org