Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Scoutismo ed Open Software
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Domenica 12 Ottobre 2008, 20:11    Oggetto: Scoutismo ed Open Software Rispondi citando

Salve,
riapro qui una discussione sul software libero, il Linux Day 2008 e l'importanza, per l'Associazione, di affrancarsi dal software proprietario:
vi segnalo due link,

http://www.scoutnet.org/italy/ArticoloSoftwareLibero.html

http://www.scoutnet.org/italy/ArticoloSoftwareLiberoParteII.html

Giusto per chiarire che usare Linux è il modo scout di usare il PC...
Visto che ho due minuti di tempo, consideriamo qualche articolo della Legge Scout. In rete c'è un tizio che per ogni articolo della legge ha trovato l'equivalente necessità di usare Linux, io non mi spingerei a tanto...
A parte l'ovvio articolo 9 ( Sono laboriosi ed economi ), vero pezzo forte del nostro ragionamento, che ci permette di opporre la parola 'gratis' a numeretti del tipo € 100 per Windows OEM, € 250 per Office OEM o € 60 per un antivirus, ricordo anche gli articoli 2,3 e 4 della Legge ( Sono leali, Si rendono utili ed aiutano gli altri, Sono Amici di tutti e fratelli di ogni altra guida e scout ) che sembrano scritti apposta per il software libero, basato interamente sul volontariato, sul Servizio e la collaborazione a tutti i livelli: dalla Programmazione al semplice aiuto, in un forum, ad un utente inesperto.
La Condivisione della conoscenza altro non è che la trasmissione delle competenze in Squadriglia, no?
Quindi, direttamente dai testi linkati:

* State usando del software libero per gestire le vostre attività Scout?
* State chiedendo che i documenti presenti sui siti scout e che i documenti ufficiali scout non siano distribuiti usando formati proprietari?
* Vi siete assicurati che il vostro sito scout sia visibile con qualunque browser?
* State almeno usando OpenOffice.org ed i relativi formati di file aperti?
* State consigliando ai vostri esploratori di usare il software libero e di conquistare le loro specialità usandolo?
* Chiederete alla vostra associazione scout di fare tutte queste cose?

Senza, poi, aver ancora considerato le problematiche legate al rispetto della Legalità in ambito di pirateria informatica....
Sabato 25 Ottobre in Italia ci sarà il Linux Day in quasi 100 Città. Se interessati potremmo aprire una discussione.
Noi abbiamo deciso di parteciparvi come Comunità Capi piuttosto che come Clan a causa dell'impossibilità di parlarne e preparare l'attività coerentemente. I ragazzi sono stati invitati a partecipare ma non li porteremo in uniforme a far le belle statuine.
C'è qualcun altro che parteciperà al Linux Day?
Al lavoro, la messe è molta ma gli operai sono pochi...
"Bit Prepared"...
Top
sponsor
sponsor
T@z



Età: 34
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 11/10/07 12:23
Messaggi: 785
Residenza: Massa Lombarda (RA)

MessaggioInviato: Domenica 12 Ottobre 2008, 20:35    Oggetto: Rispondi citando

Questa direi che è pubblicità... e anche poco occulta Shocked
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Domenica 12 Ottobre 2008, 20:45    Oggetto: Rispondi citando

T@z ha scritto:
Questa direi che è pubblicità... e anche poco occulta Shocked


Però considerando che tutti i prodotti "venduti" costano 0 euro...

Ma in realtà non si tratta solo di utilizzare prodotti open source, come Linux, o applicazioni come Open Office (che peraltro girano anche sotto Windows), il discorso è più ampio e riguarda una differente visione della vita.
Utilizzare formati aperti, per esempio, significa non doversi legare ad un unico software prodotto da un'unica società che un giorno potrebbe fallire o più semplicemente decidere di non sviluppare più il prodotto o modificare il formato per ragioni di convenienza (propria) e di mercato, e soprattutto dover legare a tale formato e ai problemi conseguenti tutti quelli con i quali comunichiamo tramite documenti distribuiti in tale formato.
Top
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 09:33    Oggetto: Rispondi citando

Caro Taz,
c'è un equivoco.
Si pubblicizza un prodotto commerciale o un'iniziativa partitica.
E il linux day nonè ne' l'uno ne' l'altra.
Concettualmente, il linux day o l'invito ad usare software libero non è dissimile da invitare a riciclare la carta o a risparmiare elettricità o a notificare su queste pagine un'iniziativa per il rispetto della Legalità
Spero di essermi spiegato meglio.
Quoto Elfo:
il software libero è una cosa, il software gratuito un'altra. Meglio il primo che il secondo, ma meglio il secondo che quello piratato.
Il software libero è equo e solidale.
Che ne pensate di paesi del terzo mondo 'costretti' ad acquistare milioni di euro di licenze mentre potrebbero risparmiarli ricorrendo all'Open Source?
lo stesso vale per l'Italia
lo stesso vale per ognuno di noi...
per favore, chi è interessato all'argomento desse uno sguardo ai link del primo post, sono molto più chiari di me...
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 09:46    Oggetto: Rispondi citando

Ne approfitto per mandare un testo che avevo scritto alcuni anni fa per una rivista:


Ecco perché dovreste preferire il software Open Source per uso personale o commerciale:

a) Nella maggior parte dei casi è gratuito: non ci sono licenze da pagare, e nessun rischio che associazioni di produttori o forze dell'ordine vi importunino per copie che avete dimenticato su qualche vecchio computer;
b) Lo sviluppatore non ha obiettivi nascosti: il software farà esattamente ciò che vi aspettate che faccia, e non vi saranno caratteristiche volte ad assicurarsi la fedeltà dell'utente e dei suoi colleghi o amici, né a rivelare le abitudini o il profilo dell'utente al produttore, e neanche il programma tenterà di "telefonare a casa";
c) Lo sviluppo del software non verrà interrotto o riconvertito qualora il produttore non riesca a perseguire i suoi fini economici o di posizione sul mercato o altro. Qualora lo sviluppatore originale non possa o non intenda proseguire lo sviluppo del software, altri sviluppatori potranno sostituirlo;
d) Non ci sono "ingressi secondari" nascosti per permettere al governo o alla concorrenza di avere accesso ai vostri dati riservati, perché chiunque ha accesso al codice e se ne accorgerebbe;
e) Chiunque può segnalare bug e possibili soluzioni, o migliorie, e assicurarsi che non ci siano problemi di sicurezza nel codice, che è pertanto più robusto, sicuro, e affidabile;
f) La sicurezza del software è basata sulla forza dei suoi algoritmi piuttosto che sull'ignoranza riguardo agli stessi, il che significa anche che algoritmi inefficienti possono essere migliorati;
g) Molti sviluppatori offrono un servizio di supporto a pagamento, nel caso ne abbiate bisogno, e ci sono un vasto numero (a seconda della popolarità del progetto) di siti web gratuiti e forum di discussione ai quali contribuiscono professionisti appassionati.



Ne avevo anche una versione in inglese:

This is why you should prefer Open Source software for personal use or business:

a) In most cases it's free: no licenses to buy, no risk producers' organizations or law enforcement will hassle you for copies of an application you've forgot in some old computers;
b) The developer has no hidden aims: the product will do exactly what you expect it to do, and there will be no features intended to tie the user and his co-workers and friends to the product, or to profile the user and his habits, nor the program will try to "phone home";
c) The development will not be halted or reconverted in case the developer can't reach his goals (big money, dominant position in the market, or else...). If the original developer or team drops the project, anyone can continue the development;
d) There are no "back doors" to let governments or competitors to have access to your confidential data, because everybody has access to the code and would spot it;
e) Everybody can submit bug notifications and possible solutions, or improvements, and make sure there are no security hazards in the code, which makes it much more robust, secure, and reliable;
f) Security of the software is based on the strenght of its algorithms rather than on the ignorance about them, which also means weak algorithms can be improved;
g) Many developers offer paid support, in case you need it, and there are a large number (depending from the popularity of the project) of free websites and discussion boards contributed by enthusiastic professionals.
Top
Aquila Randagia





Registrato: 08/12/07 01:34
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 16:50    Oggetto: Rispondi citando

sono anni che uso openoffice al posto di office, e non sò quanto che desidero usare linux, solo che non posso installrlo finoa che non prendo un mio pc.
Quest'anno propongo anche di cambiare alla mia scuola, chissa che riusciamo a trovare i soldi per cacciare i topi Rolling Eyes
Top
paciock87



Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 17:03    Oggetto: Rispondi citando

Sono d'accordo in tutto tranne su questo:

Citazione:
a notificare su queste pagine un'iniziativa per il rispetto della Legalità

Non penso si possa educare alla Legalità su un argomento talmente controverso come quello della pirateria informatica... E' tutto una ipocrisia dai lettori mp3 che contengono 20 mila canzoni (1 mp3 = circa 1 euro, vorrei sapere quante persone riescono a spendere in tutta la loro vita 20mila euro in canzoni e cd), allo Sharing, legale in ogni sua forma da migliaia di anni tranne che per Software e altro materiale digitale protetto da Copyright...
Top
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 19:18    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, Paciock87,
più che alla pirateria informatica di tipo multimediale ( mp3 e divx ) mi riferivo a quella software.
Ho visto copie pirata di Windows 2003 server gestire pc nelle sedi,
copie pirata di Office, Windows XP, 2000, Me, 98, 95, 3.11 imperversare sui pc dei boyscout senza distinzione di sesso, religione, associazione,
ho visto toglere gli occhi rossi alle foto del fuoco di bivacco con photoshop marca 'benda sull'occhio',
ho visto la Legge Scout su .pdf editata con copie di acrobat professional
e i terrificanti bigliettini dei pensierini per i lupettini composti con publisher il cui seriale è noto ad almeno un milione di persone...
Ho visto cose, che voi umani,
avreste subito cambiato canale...
Top
Finrod91



Età: 31
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 20:26    Oggetto: Rispondi citando

actaris ha scritto:
Ciao, Paciock87,
più che alla pirateria informatica di tipo multimediale ( mp3 e divx ) mi riferivo a quella software.
Ho visto copie pirata di Windows 2003 server gestire pc nelle sedi,
copie pirata di Office, Windows XP, 2000, Me, 98, 95, 3.11 imperversare sui pc dei boyscout senza distinzione di sesso, religione, associazione,
ho visto toglere gli occhi rossi alle foto del fuoco di bivacco con photoshop marca 'benda sull'occhio',
ho visto la Legge Scout su .pdf editata con copie di acrobat professional
e i terrificanti bigliettini dei pensierini per i lupettini composti con publisher il cui seriale è noto ad almeno un milione di persone...
Ho visto cose, che voi umani,
avreste subito cambiato canale...



sai qual è il problema secondo me?? L'esorbitante costo di programmi seri... ti faccio un esempio: a me serviva un programma che mi permetesse di registrare musica dal vinile al pc e di pulirla dai fruscii...il software costava circa 600 € ti sembra possibile??? cioè è chiaro che se voglio qualcosa di buono il costo è proporzionalmente più alto però 600 € per un programma nemmeno professionale mi sembrano un pò troppi...
e comunque secondo me non c'è proprio la cultura della legalità informatica: perfino le aziende montano software crakkati

io comunque mi schiero dalla parte del software libero e di linux...se un domani avessi un pc solo mio sarebbe di certo il mio software ( anche se mac mi intriga assai)
Top
sponsor
sponsor
Aquila Randagia





Registrato: 08/12/07 01:34
Messaggi: 333

MessaggioInviato: Lunedì 13 Ottobre 2008, 23:03    Oggetto: Rispondi citando

Finrod91 ha scritto:
actaris ha scritto:
Ciao, Paciock87,
più che alla pirateria informatica di tipo multimediale ( mp3 e divx ) mi riferivo a quella software.
Ho visto copie pirata di Windows 2003 server gestire pc nelle sedi,
copie pirata di Office, Windows XP, 2000, Me, 98, 95, 3.11 imperversare sui pc dei boyscout senza distinzione di sesso, religione, associazione,
ho visto toglere gli occhi rossi alle foto del fuoco di bivacco con photoshop marca 'benda sull'occhio',
ho visto la Legge Scout su .pdf editata con copie di acrobat professional
e i terrificanti bigliettini dei pensierini per i lupettini composti con publisher il cui seriale è noto ad almeno un milione di persone...
Ho visto cose, che voi umani,
avreste subito cambiato canale...



sai qual è il problema secondo me?? L'esorbitante costo di programmi seri... ti faccio un esempio: a me serviva un programma che mi permetesse di registrare musica dal vinile al pc e di pulirla dai fruscii...il software costava circa 600 € ti sembra possibile??? cioè è chiaro che se voglio qualcosa di buono il costo è proporzionalmente più alto però 600 € per un programma nemmeno professionale mi sembrano un pò troppi...
e comunque secondo me non c'è proprio la cultura della legalità informatica: perfino le aziende montano software crakkati

io comunque mi schiero dalla parte del software libero e di linux...se un domani avessi un pc solo mio sarebbe di certo il mio software ( anche se mac mi intriga assai)

sai quanto costa photoshop?
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Martedì 14 Ottobre 2008, 00:15    Oggetto: Rispondi citando

Vi segnalo che è appena stato rilasciato OpenOffice 3, disponibile anche in italiano!

Potete scaricarlo dal sito ufficiale, per Windows o per Linux.


Inoltre, tra un paio di settimane dovrebbe essere rilasciata l'ultima versione di Linux Ubuntu (e Kubuntu), la 8.10 "Intrepid Ibex".
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Martedì 14 Ottobre 2008, 01:18    Oggetto: Rispondi citando

Finrod91 ha scritto:

sai qual è il problema secondo me?? L'esorbitante costo di programmi seri... ti faccio un esempio: a me serviva un programma che mi permetesse di registrare musica dal vinile al pc e di pulirla dai fruscii...il software costava circa 600 € ti sembra possibile???


più semplice...
Audacity...
CD out....Audio IN (pc...)...Audacity...effetto....elimina fruscio....
0 euro software...5 euro cavi...
Top
Finrod91



Età: 31
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 04/04/07 15:21
Messaggi: 687
Residenza: Ancona

MessaggioInviato: Martedì 14 Ottobre 2008, 15:48    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Finrod91 ha scritto:

sai qual è il problema secondo me?? L'esorbitante costo di programmi seri... ti faccio un esempio: a me serviva un programma che mi permetesse di registrare musica dal vinile al pc e di pulirla dai fruscii...il software costava circa 600 € ti sembra possibile???


più semplice...
Audacity...
CD out....Audio IN (pc...)...Audacity...effetto....elimina fruscio....
0 euro software...5 euro cavi...



oh ma non credere che ho speso 600 € Very Happy Very Happy ... ho fatto proprio come dici tu....altro esempione: ho scoperto la versione free di guitarpro: Tuxguitar... uno spettacolo a costo zero
Top
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Martedì 14 Ottobre 2008, 16:04    Oggetto: Rispondi citando

infatti: siamo laboriosi ed economi!
Gli esempi di Rinoceronte Caparbio ed Elfo calzano a pennello!
I programmi costano? Il miglior modo per farne abbassare il prezzo è rivolgersi alla concorrenza, non piratarli.
Piratare un software è illegale, contrario alla nostra Legge, ed anche controproducente dal punto di vista del consumatore: ad esempio, piratare Office è si un furto ai danni di Microsoft, ma anche un contributo al mantenimento dei formati proprietari di Microsoft a scapito della concorrenza, il che consente a Microsoft di mantenere alto il prezzo del suo prodotto restando sul mercato. Se tutti quelli che hanno software Microsoft pirata passassero a soluzioni Open, creerebbero un'alternativa di mercato che costringerebbe Microsoft ad abbassare i prezzi. Senza addentrarmi in tecnicismi sappiate che è già successo in alcuni settori specifici.
Vi invito, quindi, ad informarvi e a lasciare il mondo un po' migliore di come l'avete trovato, anche dal punto di vista dei bit...
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Martedì 14 Ottobre 2008, 18:34    Oggetto: Rispondi citando

Qui trovate una lista, incompleta, di software per Windows, con l'equivalente per Linux. Spesso questo software equivalente è disponibile anche per Windows, ed è gratuito: Linux software equivalent to Windows software.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org