Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Le Punizioni più strane!
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot
Autore Messaggio
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Martedì 30 Ottobre 2007, 15:43    Oggetto: Rispondi citando

Macaco veloce ha scritto:
dipende come sono fatte le cose. da noi dare una punizione era quasi un gioco e di sicuro non è di sicuro terrorizzante subirne una. certo ti fanno capire che certi errori non vanno commessi...*Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* per il fatto che ho detto io è stato subito da un capo squadriglia all' ultimo anno che aveva a che fare con rover che conosceva benissimo...evidentemente avevano voglia di fare gli idioti, ma se anche il caposquadriglia ha accettato di farlo, non vedo dove sia il problema...non è che queste persona abbiano improvvisamente perso il loro spirito scout per qualche scherzo fatto tra di loro (perche alla fine si puo dire di tutto tranne che fosse una punizione).

Ah certo, me lo vedo mangiarsi pane e acqua sporca ridendo per la felicità.
Ti dirò: tutto questo ridere su cui insisti non mi tranquillizza per niente, anzi è un po' inquietante. Mi fa pensare a quelle bravate cretine che fanno tanto gruppetto di deficienti e tanto poco scout.

Io vedo tre possibilità per quelle grasse risate:
la prima è che sto panino gli piacesse un sacco. Può darsi, come no. Ma tanto tanto tanto, perché io per ridere dal tanto che mi piace un cibo devo trovarlo _veramente_ irresistibile. Altrimenti al massimo mi scappa una lieve espressione di estasi, ma non scoppio certo a ridere.
La seconda è che sia scattato quel meccanismo del tipo "siamo tutti allegri imbecilli" che fa sì che ci sia gente che ride davanti allo spettacolo di uno che mangia la cacca, e questo stesso coprofago ride contento di vedere quanta felicità il suo gesto dona alle persone intorno a sè.
La terza è che il panino all'acqua sporca gli facesse venire da vomitare, come farebbe a ognuno di noi, ma che la vittima in questione avesse paura di altre conseguenze, compresa magari quella di venir sfottuto dai suoi "amiconi" per non essere stato all'altezza delle "prove", quindi l'ha trangugiato. Non sia mai che la sua virilità potesse essere messa in discussione.

In quale dici che eravamo?

P.S.: un suggerimento se per caso, come capita a tanti, le mie parole o i miei modi ti facessero montare la pressione.
Quando dici una cosa come
Citazione:
se anche il caposquadriglia ha accettato di farlo
prova solo per un momento a riflettere su quante cose un ragazzo accetta di fare per far parte di un gruppo, per ottenere riconoscimento, per attirare l'attenzione, per guadagnare stima, eccetera. Approfittare di queste sue _necessità_ non è forse essere violenti con lui? Cioè, tu pensi veramente che quei due rover siano stati davvero suoi "fratelli" in quel momento?
Top
sponsor
sponsor
anto_the_best



Età: 34
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 29/10/07 11:51
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Mercoledì 31 Ottobre 2007, 10:25    Oggetto: Rispondi citando

Non credo ci sia nulla di così terrificante..
Nel mio gruppo si è sempre usato dare queste "punizioni" fantasiose...ma non in maniera cattiva...era un modo simpatico per farle tacere...ovvio che non hanno corso per tutta la notte..
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Mercoledì 31 Ottobre 2007, 10:52    Oggetto: Rispondi citando

Quoto Polvansen...succede già spesso... Laughing

Le punizioni descritte hanno molto dell'idiozia e nulla dell'educativo.
Già parlare di punizione non mi sembra sia in sintonia con il formare uomini felici, a meno che non riteniamo la punizione (intesa come violenza) una tappa educativa attraverso la quale alcuni devono per forza passare.
Però noi cerchiamo di fare scoutismo, non servizio di leva, e come tale ci sono alcune (macro) differenze che già BP stigmatizzava.
Più che di punizione parlerei di "contromisura", e in tal senso si può benissimo pensare a qualcosa di formativo e non di vessatorio. Se poi in giro ci sono dei sadici che si divertono a mettere alla gogna i propri ragazzi, forse è il caso che si domandino che ci stanno a fare tra gli Scouts.
Top
ciliegiorosso



Età: 30
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 05/05/07 14:25
Messaggi: 170

MessaggioInviato: Mercoledì 31 Ottobre 2007, 19:02    Oggetto: Rispondi citando

La sgridata migliore è stata quando i capi sapevano benissimo che una sq maschile fumava allora facevano apposta ad andare a vedere la sera e poi si mettevano a ridere e a fare battute tipo che "qui è peggio di un tabacchino" piuttosto che "pensavo che stavate facendo segnalazioni di fumo per chiedere aiuto".
Top
Macaco veloce



Età: 33
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/06/07 22:16
Messaggi: 176
Residenza: Piombino(Li)

MessaggioInviato: Mercoledì 31 Ottobre 2007, 19:38    Oggetto: Rispondi citando

allora vediamo se non dimentico nulla...premetto che non voglio difendere le punizioni di questo genere (anche perchè robe simili personalmente non le avrei accettate e quindi tantomeno subite).
Non conoscendo la situazione hai avanzato tre interessanti ipotesi...bene credo che la seconda sia la più azzeccata visto che probabilmente l' aver proposto una punizione del genere da parte dei rover, e l' aver accettato la punizione da parte del mio ex-caposquadriglia fosse più che altro un atto di incoscienza bello e buono. Episodi del genere non sono mai più capitati in questi anni (forse perchè menti così "geniali" non ne sono più nate). La prima e soprattutto l' ultima ipotesi escludile pure perchè chi ha subito la punizione non era tipo da farsi mettere i piedi in capo e non aveva bisogno di farsi accettare da nessuno...Io come te credo che questi episodi siano negativi, e infatti non mi sembra di aver voluto dire che difendo questi gesti: però il topic diceva di descrivere le punizioni strane e l' ho fatto...Una sola cosa vorrei dirti: non hai pensato che all' età del mio ex caposquadriglia uno potrebbe avere in testa un pò di incoscienza? Siamo scout ma non santi e gli errori li commettono tutti e una bella strigliata il giorno dopo se la sono presi tutti e tre(anche i rover per il loro gesto "al limite") da parte dei capi reparto. Io credo che l' importante è che queste cose non accadano più in futuro e così è stato: io considero il mio ex caposquadriglia un perfetto esempio, perchè anche nelle sue * ehm...le parole così non vanno. I moderatori.* mi ha insegnato cosa è giusto e cosa è sbagliato. Non è di sicuro una bravata che lo ha reso meno scout di me, anzi lo ha fatto crescere e ora è lì che da l' esempio ai ragazzi del reparto in qualità di neo- capo reparto. Secondo me le tue parole sono semplicemente troppo severe e drastiche: concordo con te sul fatto che sicuramente quello è un gesto da non ripetere, ma sembra dalle tue parole che tu voglia accusare un pò troppo queste persone che adesso dimostrano di essere degli ottimi scout. Non mi vorrai dire che da ragazzo non hai fatto anche tu una cazzata...
Sicuramente però non tollererei e mai sono state tollerate le punizioni violente come qualcuno ha detto...
Polvasen di sicuro non mi arrabbio per i tuoi modi, anche se devo dire che sei un pò "rude" Laughing . Ma ognuno ha il suo stile^^
Top
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Mercoledì 31 Ottobre 2007, 22:31    Oggetto: Rispondi citando

Macaco veloce ha scritto:
Una sola cosa vorrei dirti: non hai pensato che all' età del mio ex caposquadriglia uno potrebbe avere in testa un pò di incoscienza?
Certo che ci ho pensato. Ma ho pensato anche all'età dei rover. E soprattutto al loro ruolo.
Top
Macaco veloce



Età: 33
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/06/07 22:16
Messaggi: 176
Residenza: Piombino(Li)

MessaggioInviato: Giovedì 01 Novembre 2007, 01:03    Oggetto: Rispondi citando

Se non sbaglio anche i rover sono lì per imparare. E da quel giorno in poi ti assicuro che hanno imparato qualcosa...Poi considera il fatto che veramente questi tre si conoscono da anni (la differenza di età era di appena due anni) ed era una situazione più scherzosa che altro...Sarebbero stati veramente pessimi se la cosa fosse stata fatta con cattiveria su gente del primo anno o comunque gente che viene "oppressa" di più perchè ha un carattere più debole...Quelle sono cose da non tollerare che da qualche parte accadono, ma qui stiamo parlando di un episodio negativo, ma pur sempre minore rispetto ad alcune vere punizioni imposte da altre parti. Del nostro gruppo si possono trovare mille difetti, ma non si può dire che ci siano soprusi sui più deboli e che non ci sia il rispetto reciproco, che è la prima cosa che viene insegnata ad un nostro lupetto.
Top
Bombo



Età: 32
Segno zodiacale: Capricorno
Registrato: 24/08/07 12:12
Messaggi: 472
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Venerdì 02 Novembre 2007, 00:07    Oggetto: Rispondi citando

Macaco veloce ha scritto:
polvansen ha scritto:
Bombo ha scritto:
ci hanno messo a fare le flessioni a torso nudo e lì al campo faceva un freddo allucinante!
Prendo spunto da questo messaggio non perché sia più allucinante di altri, ma perché Bombo era poco fa quello che cercava di capire il senso educativo delle cose.
Premesso che credo che questi racconti soffrano sempre una percentuale più o meno grande di "inflazione eroica", il cui tasso aumenta in funzione di quanto il messaggio precedente le ha sparate grosse,
premesso che con la premessa precedente non voglio negare che queste ed altre idiozie esistano,
premesso che il concetto stesso di punizione non fa parte dello scautismo,
penso che i racconti che ho letto qui, se veri, siano un esempio di palesi manifestazioni di idiozia.
Non c'è niente di "educativo" nel punire in questo modo, e gli eventuali risultati ottenuti in cambio della "paura della punizione" sono ampiamente controbilanciati dalle conseguenze negative. Chi è stato beccato non ha capito nulla dell'errore che ha fatto, tranne che dovrà farsi più furbo la volta successiva (che lo rifarà puntualmente).
Ma soprattutto non c'è niente di scout in un fratello maggiore che obblighi un fratello minore a farsi del male gratuito, fisico o psicologico che sia.

Ah, e ciccio è solo un sadico egocentrico.


dipende come sono fatte le cose. da noi dare una punizione era quasi un gioco e di sicuro non è di sicuro terrorizzante subirne una. certo ti fanno capire che certi errori non vanno commessi...


quoto...nel mio caso il giorno dopo ci siamo fatto tutti quanti 4 risate sulla sera prima....sulle battute che facevamo mentre pompavamo...su cme eravamo stati polli a farci beccare...nel nostro gruppo, non so negli altri, c'è sempre stata la tradizione...repartini nelle tende femminili-capi che li sgridano...e io e il mio csq il 50% delle volte ci facevamo beccare...la punizione era anche abbastanza meritata...poi un po'a torso nudo a fare flessioni non ci ha fatto niente, siamo stati benissimo e non ci è successo niente....spesso e volentieri una punizione fa anche bene.....PENSO CHE SE A UNO dei tanti tizi che ubriaco ha investito una persona, se a lui i genitori molto prima avessero dato un ceffone e detto "che c***o stai facendo" sarebbero molte di più le persone felici

Con questo non intendo dire che i bambini vanno seviziati da piccoli o cose del genere o che devano essere menati tutti i giorni...scanso fraintendimenti
Top
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Domenica 04 Novembre 2007, 13:59    Oggetto: Rispondi citando

Bombo ha scritto:
PENSO CHE SE A UNO dei tanti tizi che ubriaco ha investito una persona, se a lui i genitori molto prima avessero dato un ceffone e detto "che c***o stai facendo" sarebbero molte di più le persone felici
Fosse così facile, Bombo. Invece l'esperienza insegna che le persone più violente quasi sempre è in famiglia che hanno imparato (o subito) la violenza. Che chi invece è capace di amare e di sentire il peso della responsabilità personale anche sul bene altrui è sempre il percorso educativo che deve ringraziare.
Citazione:
Con questo non intendo dire che i bambini vanno seviziati da piccoli o cose del genere o che devano essere menati tutti i giorni...scanso fraintendimenti
Penso che il problema dietro la punizione, che sia uno schiaffo o una parola, sia la percezione di chi la subisce. Se chi subisce "sente" la punizione e ne capisce il motivo, probabilmente la punizione è efficace.
Se la punizione non si sente perché blanda (tipo un gioco) o starata rispetto alla persona, perchè tocca tasti inadatti, o se si sente troppo rispetto alla comprensione di quello che si è fatto, la punizione è inutile, se non controproducente.

Detto questo ti svelo un retroscena. Quando leggo queste leggendarie storie di personali eroismi, dove chi racconta è sopravvissuto al deserto dei tartari, dove i capi erano la personificazione di cerbero e le esperienze oltre ogni umana sopportazione, io nel mio inconscio ci dò a mezzo, poi prendo la metà e ci dò ancora a mezzo. A volte non è sufficiente e bisogna ridarci a mezzo, ma normalmente così ci si avvicina alla versione reale dei fatti. È quella che chiamavo "inflazione eroica": purtroppo o per fortuna tutti siamo portati, anche in modo inconscio (cioè siamo veramente convinti di quello che diciamo) a gonfiare il nostro eroismo (vedi per tutti il metro del pescatore).
È vero che ci si rimette in poesia, che gli alzabandiera di 18 metri diventano di 5 scarsi e i salti su falò giganteschi si riducono a salti di là dal braciere, che i 2000 metri di dislivello diventano 500 e le temperature siberiane diventano brezze poco sotto al tiepido. Come eccezione posso testimoniare solo il peso degli zaini: si dice 25 kg e sono veramente 25, anche 26. Ma tutto il resto degli atti eroici richiede un po' di discernimento.
Questo per dire che ne ho viste e sentite raccontare abbastanza da non essere preoccupato _per niente_ sul metodo della questione (lo dico perché vedo che vi sprecate tutti a chiarire e ampliare i dettagli della situazione che raccontate), ma al limite sul merito di questa strana concezione goliardico/grottesca della punizione.
Top
sponsor
sponsor
chiara
Ospite







MessaggioInviato: Domenica 04 Novembre 2007, 14:58    Oggetto: punizioni Rispondi citando

SOLO NEI LUPETTI: vale per tutti. solo capi e aiuti esclusi

un pò di giri per il campo da calcio (o il posto dove si fa attività) solo del singolo.

oppure se entri nel cerchio capriola.
Top
Andrearoma88



Età: 36
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 22/07/07 21:10
Messaggi: 116
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Domenica 04 Novembre 2007, 21:11    Oggetto: Re: punizioni Rispondi citando

chiara ha scritto:
SOLO NEI LUPETTI: vale per tutti. solo capi e aiuti esclusiun pò di giri per il campo da calcio (o il posto dove si fa attività) solo del singolo.

oppure se entri nel cerchio capriola.


vi prego ditemi che ho letto male...i capi non sono assolutamente al di sopra delle regole! ne sono semplicemente i garanti...se un capo o un aiuto sbaglia VIENE PUNITO COME SE FOSSE UN LUPETTO! Akela non è al di sopra delle leggi del popolo libero...ricordiamocelo sempre...il nostro esempio è la prima cosa che i lupetti guardano...

al nostro rover in servizio scappa una parolaccia? beh si farà la sua capriola...nessuna eccezione...
Top
T@z



Età: 35
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 11/10/07 12:23
Messaggi: 785
Residenza: Massa Lombarda (RA)

MessaggioInviato: Domenica 04 Novembre 2007, 23:12    Oggetto: Re: punizioni Rispondi citando

Andrearoma88 ha scritto:
...nessuna eccezione...


Concordo pienamente.

Comunque il massimo di punizione che ho sentito negli anni in cui sono stato scout è stata fatta nel reparto: una squadriglia era talmente disordinata che i capi, per minaccia, gli avevano detto di mettere apposto o li lasciavano tutto il giorno a pane ed acqua. Gli esplo, furboni, non si sono mossi e, alla fine, i capi hanno attuato la loro minaccia Laughing
Top
akela_xx



Età: 37
Segno zodiacale: Pesci
Registrato: 13/11/07 21:26
Messaggi: 802
Residenza: Genova

MessaggioInviato: Martedì 20 Novembre 2007, 12:40    Oggetto: Rispondi citando

..e la punizione salda ogni conto.. Wink
Top
koalalibero



Età: 35
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 14/10/06 15:30
Messaggi: 65
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mercoledì 21 Novembre 2007, 18:33    Oggetto: Rispondi citando

in generale quoto polivalsen. Tuttavia è vero anche che bisogna entrare nella situazione. Penso (spero) che alcune delle cose raccontate più che punizioni con fine educativo, fossero esclusivamente delle penitenze che sottointendevano un rapporto di complicità burlesca fra i vari personaggi, i quali non trovavano umiliante la punizione, ma la vivevano come un gioco. Se così non è stato... sono proprio delle teste di verza sti capi!!!
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org