Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


E' contro i valori scout non credere nella chiesa ?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro
Autore Messaggio
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 20:45    Oggetto: Rispondi citando

Gallo_Creativo ha scritto:


infine vi ricordo che la dimensione spirituale è una delle nostre aree metodologiche, al pari di sviluppo fisico, manualità, senso civico e carattere.

Wink

spiritualità è sottoinsieme di formazione del carattere...
Top
sponsor
sponsor
Gallo_Creativo



Età: 35
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/08/08 14:26
Messaggi: 23
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 22:40    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Gallo_Creativo ha scritto:


infine vi ricordo che la dimensione spirituale è una delle nostre aree metodologiche, al pari di sviluppo fisico, manualità, senso civico e carattere.

Wink

spiritualità è sottoinsieme di formazione del carattere...


scusa eh, ma essendo la mia associazione so di ciò che sto parlando...

magari da voi è sottoinsieme, ma da noi è un'area ben distinta...

è la famosa "+1" delle 4 aree metodologiche del PEG (Progetto Educativo Globale), lo strumento utilizzato da noi capi del CNGEI nello svolgere il nostro compito
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 22:48    Oggetto: Rispondi citando

ah, ok!
pensavo fosse simile alla nostra! Wink
Top
Gallo_Creativo



Età: 35
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/08/08 14:26
Messaggi: 23
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 22:57    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
ah, ok!
pensavo fosse simile alla nostra! Wink


Wink
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 23:24    Oggetto: Rispondi citando

I 4 punti di B.-P., validi per tutti gli Scout, sono:

* Formazione del carattere
* Salute e forza fisica
* Abilità manuale
* Servizio al prossimo

Alcune associazioni hanno ulteriormente dettagliato questi punti, per esempio in AGESCI prima si prediligeva l'uso di sette filoni: Formazione religiosa, Natura e vita all'aperto, Formazione fisica, Allenamento dei sensi, Abilità manuale, Espressione, Formazione sociale.
Attualmente si è ritornati ai 4 punti classici, mantenendo comunque i filoni come riferimento. La sfera spirituale rientra nel "Servizio al prossimo", anche se l'aspetto spirituale è certamente presente anche nella "Formazione del carattere".
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Mercoledì 20 Agosto 2008, 23:32    Oggetto: Rispondi citando

Airone Fantasioso ha scritto:

Difatti ho detto "laica" e non "atea".


Però hai collegato il termine laico all'ateismo, nella risposta che hai dato a rinoceronte caparbio: "un ottimo scout ed essere ateo." / "bp diceva di no..." / "Allora quelli del CNGEI fatto tutti schifo perchè la loro associazione è laica?"

Airone Fantasioso ha scritto:

Però comunque nel CNGEI possono esserci atei come ci possono essere persone che credono in Allah, Buddah o nel Grande piatto di pastasciutta con le polpette.


Non penso proprio che un Capo CNGEI incoraggerebbe il culto del piatto di pastasciutta con le polpette. Direi che questo sarebbe un caso di "cucù e ciarlatani" (IV Scoglio de "La Strada verso il successo" di B.-P.)
Top
frageorges





Registrato: 08/12/05 12:23
Messaggi: 138

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 09:11    Oggetto: Rispondi citando

Gallo_Creativo ha scritto:
crediamo fermamente nei valori della LAICITA':

Laicità per me (l'associazione utilizza altri termini ma il concetto è uguale), è SAPERE (conoscere "tutto" in piena libertà) e POTERE SCEGLIERE (e dunque per i capi aiutare i ragazzi a conoscere e aiutarli nella propria scelta, ma NATURALMENTE non dichiarando la propria scelta, poichè è ovvio che li influenzerebbe), in quanto ritengo (riteniamo) che la fede e la religione, siano parte della dimensione spirituale di una persona...e dunque parte unica, interna e personale!


Mi permetto di dire che questa definizione è un po' ingenua. Non possiamo non influenzare le scelte delle persone con cui entriamo in relazione e pensare il semplice "non dichiarare la propria scelta" lasci più liberi gli altri.
Ad esempio: l'atteggiamento e le motivazioni che tu riporti presuppongono e trasmettono che "la fede e la religione siano [...] parte unica, interna e personale!". Non c'è niente di più lontano dalla concezione cattolica (non mi sbilancio sul cristiana) della fede che è anche comunitaria, esterna, ecclesiale, testimonianza, annuncio, evangelizzazione. In pratica con il tuo atteggiamento (fintamente) imparziale stai lanciando un messaggio anticattolico (e influenzando i ragazzi?).
E' pure ingenuo pensare di aiutare i ragazzi nella scoperta della fede senza una conoscenza e un'esperienza intensa e continua con persone che vivono quella fede. Non si trova la fede a tavolino, ma coinvolgendosi pienamente in una comunità.

Infine, così per chiarire il vocabolario, ci sono sottili ma fondamentali differenze tra i termini laicità e laicismo. Laicista è chi tende a relegare il fenomeno religioso nel "privatissimo" togliendolo la sfera pubblica, ad esempio impedendo alle persone di manifestare/esprimere le proprie convinzioni religiose (ed etiche) con la parola o con i segni. Per esempio in Francia in alcuni ambienti è proibito portare simboli religiosi: capite bene che si va un po' al di là del difendere la libertà religiosa quando si proibisce di esprimere, fosse anche con un vestito, la propria scelta.
Top
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 09:39    Oggetto: Rispondi citando

frageorges ha scritto:
E' pure ingenuo pensare di aiutare i ragazzi nella scoperta della fede senza una conoscenza e un'esperienza intensa e continua con persone che vivono quella fede.

Permettimi, Frageorges...dall'altro lato è pure ingenuo pensare che la fede possa essere scoperta semplicemente frequentando un gruppo Scout cattolico. Quanti Capi Agesci sono più che tiepidi? Non pochi...
Top
elfo





Registrato: 05/03/07 11:40
Messaggi: 1399

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 10:36    Oggetto: Rispondi citando

uomodelbosco ha scritto:

Permettimi, Frageorges...dall'altro lato è pure ingenuo pensare che la fede possa essere scoperta semplicemente frequentando un gruppo Scout cattolico. Quanti Capi Agesci sono più che tiepidi? Non pochi...


Vero, ma allora questa obiezione la possiamo applicare a tutto ciò che riguarda lo scautismo: è ingenuo pensare di poter fare vita all'aperto semplicemente frequentando un gruppo Scout. Quanti Capi (AGESCI e non) sono più che tiepidi riguardo alle uscite e passano l'anno rintanati in sede? Non pochi...
Top
sponsor
sponsor
uomodelbosco





Registrato: 06/03/07 18:14
Messaggi: 1260

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 11:17    Oggetto: Rispondi citando

elfo ha scritto:
uomodelbosco ha scritto:

Permettimi, Frageorges...dall'altro lato è pure ingenuo pensare che la fede possa essere scoperta semplicemente frequentando un gruppo Scout cattolico. Quanti Capi Agesci sono più che tiepidi? Non pochi...


Vero, ma allora questa obiezione la possiamo applicare a tutto ciò che riguarda lo scautismo: è ingenuo pensare di poter fare vita all'aperto semplicemente frequentando un gruppo Scout. Quanti Capi (AGESCI e non) sono più che tiepidi riguardo alle uscite e passano l'anno rintanati in sede? Non pochi...

Vero anche questo (purtroppo!).
Infatti non è tanto l'associazione che fa la differenza, ma le persone che all'interno di essa si pongono degli obiettivi educativi di spessore. Questo può accadere sia in Agesci come in Gei come può anche non accadere per nulla.
Se si ha la fortuna di incontrare un Capo Scout Vero, allora l'associazione alla fine conta poco. Conta che quel Capo abbia avuto un'influenza tale da cambiare le persone attreverso il metodo Scout, la natura e l'incontro con la dimensione sprituale che poi si concretizzerà diversamente per ognuno.
Alcuni usciranno rafforzati nelle loro scelte, altri sceglieranno una dimensione spirituale diversa e quindi l'incontro con Dio avverrà percorrendo un sentiero diverso, perchè diversi siamo tutti noi e non è possibile che una proposta di fede abbia lo stesso effetto su tutti.
Quel che conta è che un cammino spirituale esista e venga seguito lungo i diversi sentieri che si possono imboccare per arrivare a Dio.
Top
Gallo_Creativo



Età: 35
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/08/08 14:26
Messaggi: 23
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 16:15    Oggetto: Rispondi citando

frageorges ha scritto:
Gallo_Creativo ha scritto:
crediamo fermamente nei valori della LAICITA':

Laicità per me (l'associazione utilizza altri termini ma il concetto è uguale), è SAPERE (conoscere "tutto" in piena libertà) e POTERE SCEGLIERE (e dunque per i capi aiutare i ragazzi a conoscere e aiutarli nella propria scelta, ma NATURALMENTE non dichiarando la propria scelta, poichè è ovvio che li influenzerebbe), in quanto ritengo (riteniamo) che la fede e la religione, siano parte della dimensione spirituale di una persona...e dunque parte unica, interna e personale!


Mi permetto di dire che questa definizione è un po' ingenua. Non possiamo non influenzare le scelte delle persone con cui entriamo in relazione e pensare il semplice "non dichiarare la propria scelta" lasci più liberi gli altri.
Ad esempio: l'atteggiamento e le motivazioni che tu riporti presuppongono e trasmettono che "la fede e la religione siano [...] parte unica, interna e personale!". Non c'è niente di più lontano dalla concezione cattolica (non mi sbilancio sul cristiana) della fede che è anche comunitaria, esterna, ecclesiale, testimonianza, annuncio, evangelizzazione. In pratica con il tuo atteggiamento (fintamente) imparziale stai lanciando un messaggio anticattolico (e influenzando i ragazzi?).
E' pure ingenuo pensare di aiutare i ragazzi nella scoperta della fede senza una conoscenza e un'esperienza intensa e continua con persone che vivono quella fede. Non si trova la fede a tavolino, ma coinvolgendosi pienamente in una comunità.

Infine, così per chiarire il vocabolario, ci sono sottili ma fondamentali differenze tra i termini laicità e laicismo. Laicista è chi tende a relegare il fenomeno religioso nel "privatissimo" togliendolo la sfera pubblica, ad esempio impedendo alle persone di manifestare/esprimere le proprie convinzioni religiose (ed etiche) con la parola o con i segni. Per esempio in Francia in alcuni ambienti è proibito portare simboli religiosi: capite bene che si va un po' al di là del difendere la libertà religiosa quando si proibisce di esprimere, fosse anche con un vestito, la propria scelta.


messaggi anticattolici???
il 90% dei miei ragazzi oltre a venire da noi frequentano assiduamente la propria parrocchia (tanti ragazzi finito il nostro campo sono partiti per quello degli adolescenti della parrocchia)...e sono molto contenti di vivere la loro esperienza scout con il proprio reparto, e la loro esperienza cattolica ciascuno nella propria parrocchia...
attento a lanciare accuse campate un pò in aria...
da ciò che hai scritto si deduce che non esplicitare la propria scelta sia un attacco alla propria fede, ma ciò allora vorrebbe dire anche andare contro tutte le altre religioni del mondo (non solo quella cattolica)...ma così, nei fatti non è (cioè i miei ragazzi non sono una mandria di senzadio, ma neppure io o gli altri capi Laughing )...
il perchè è semplice, e l'ha spiegato perfettamente uomodeiboschi, col suo bel messaggio Wink
infine per quanto riguarda la "lezione" su laicismo-laicità, nella nostra associazione l'unico termine usato è LAICITA'...

p.s.
mi hai tanto ricordato ciò che le nostre ragazze si sono sentite dire pesantemente al campo estivo interassociativo che abbiam fatto quest'anno...
Top
lucalevi



Età: 27
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 01/12/07 12:59
Messaggi: 206
Residenza: Cormòns

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 18:24    Oggetto: Rispondi citando

Gallo_Creativo ha scritto:

il 90% dei miei ragazzi oltre a venire da noi frequentano assiduamente la propria parrocchia (tanti ragazzi finito il nostro campo sono partiti per quello degli adolescenti della parrocchia)...e sono molto contenti di vivere la loro esperienza scout con il proprio reparto, e la loro esperienza cattolica ciascuno nella propria parrocchia...é [cut] ma così, nei fatti non è (cioè i miei ragazzi non sono una mandria di senzadio, ma neppure io o gli altri capi Laughing )...


Allora se siete tutti credenti, ed i ragazzi frequentano la parrocchia, perchè non proporre in Co.Ca. di passare all'AGESCI?
Top
aureliano



Età: 38
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/10/06 10:56
Messaggi: 516
Residenza: Fra Bolzano e Trento...

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 19:08    Oggetto: Rispondi citando

lucalevi ha scritto:



Inoltre, a me fannno tristemente sorridere le associazioni che, occultandosi ed usando a sproposito il termine laico/a, volgiono estirpare la fede e la Religione.


Scusami Luca, ma questa frase denota una profonda non-conoscenza delle associazioni laiche...perché non è così come dici tu! TUTTE le associazioni laiche/pluriconfessionali hnno un percorso di Fede, pure l'Assiscout che ha tolto Dio dalla Promessa più di 20 anni fa...ciò significa che non è vero che la spiritualità viene bandita, anzi. (Anche se personalmente non sono d'accordo con il levare Dio dalla Promessa...)

Citazione:
A tal proposito, anche il CNGEI, mi fa tristemente sorridere poichè:
Promessa CNGEI ha scritto:

Prometto sul mio onore di fare del mio meglio per:

compiere il mio dovere verso la Patria, la famiglia


agire sempre con disinteresse e lealtà


osservare la Legge scout



Dove c'è Dio? Chissà, il redattore di questa Promessa l'avrà -intenzionalmente?- dimenticato per strada?


Qui resto interdetto...sapevo che il Gei aveva cambiato promessa del lupetto e stava valutando di cambiare quella E/E, ma da quando l'ha fatto? Sono sicuro che fino a non più di un anno fa Dio c'era eccome...e il Wosm non ha detto niente??

Citazione:
Se si ha la fortuna di incontrare un Capo Scout Vero, allora l'associazione alla fine conta poco. Conta che quel Capo abbia avuto un'influenza tale da cambiare le persone attreverso il metodo Scout, la natura e l'incontro con la dimensione sprituale che poi si concretizzerà diversamente per ognuno.
Alcuni usciranno rafforzati nelle loro scelte, altri sceglieranno una dimensione spirituale diversa e quindi l'incontro con Dio avverrà percorrendo un sentiero diverso, perchè diversi siamo tutti noi e non è possibile che una proposta di fede abbia lo stesso effetto su tutti.
Quel che conta è che un cammino spirituale esista e venga seguito lungo i diversi sentieri che si possono imboccare per arrivare a Dio.


Non posso che quotare...d'altra parte, i primi reparti non erano forse pluriconfessionali?


Citazione:
Allora se siete tutti credenti, ed i ragazzi frequentano la parrocchia, perchè non proporre in Co.Ca. di passare all'AGESCI?



Ma perchè dovrebbero?...a parte che fra Agesci e Cngei cambia ben altro oltre alla confessionalità...ti sembra così insensato che un cattolico svolga il suo servizio in un'associazione laica?
Top
Gallo_Creativo



Età: 35
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/08/08 14:26
Messaggi: 23
Residenza: Verona

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 22:04    Oggetto: Rispondi citando

lucalevi ha scritto:
Gallo_Creativo ha scritto:

il 90% dei miei ragazzi oltre a venire da noi frequentano assiduamente la propria parrocchia (tanti ragazzi finito il nostro campo sono partiti per quello degli adolescenti della parrocchia)...e sono molto contenti di vivere la loro esperienza scout con il proprio reparto, e la loro esperienza cattolica ciascuno nella propria parrocchia...é [cut] ma così, nei fatti non è (cioè i miei ragazzi non sono una mandria di senzadio, ma neppure io o gli altri capi Laughing )...


Allora se siete tutti credenti, ed i ragazzi frequentano la parrocchia, perchè non proporre in Co.Ca. di passare all'AGESCI?


Shocked Very Happy
ti ha risposto bene aureliano Wink
e *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* ad esempio io non ho mai detto di essere cattolico, nè che tutti lo siamo, o che gli altri capi lo siano...



a scanso di equivoci la promessa del CNGEI per quel che riguarda la branca esploratori e rover, dice "...servire Dio, la Patria e la Famiglia..."
la promessa dei lupetti nuova è in fase di sperimentazione (i capoccia stanno discutendone), perchè non piace a tutti...dunque per adesso dipende tutto dal capo branco, fino a quando non verrà presa una decisione...


inoltre il Dio su cui si promette è il proprio Dio, che non è necessariamente inteso come il Dio dei Cristiani...
Top
aureliano



Età: 38
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/10/06 10:56
Messaggi: 516
Residenza: Fra Bolzano e Trento...

MessaggioInviato: Giovedì 21 Agosto 2008, 22:39    Oggetto: Rispondi citando

Ah ecco...infatti dopo aver risposto ho cercato un po' in internet e non ho trovato nessun cambio di Promessa del Gei...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Si avvicinò e camminava con loro Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Pagina 6 di 6


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org