Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Le Croci e Delizia dei Capi gruppi: il diario
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
Tom





Registrato: 20/10/14 16:09
Messaggi: 15
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Mercoledì 04 Febbraio 2015, 17:50    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Potrebbe essere interessante, ma mi auguro che lo spazio esterno non sia un parcheggio.. e poi mi informerei se ci sono delle norme che un locale deve rispettare per potervi fare riunioni di 15-20-30 ragazzi.

Hai ragione, bisogna valutare la sicurezza locali e lo spazio concesso! ottimo Laughing Laughing

Citazione:
Capita a volte che il comune abbia dei locali non utilizzati e può essere che li conceda a prezzo politico a qualche associazione. Almeno chiedere non costa nulla... poi la disponibilità o meno di venirti incontro dipende molto dalla persona che ti troverai davanti, ammesso che un locale utile ai tuoi scopi effettivamente esista.


Secondo me, bisogna andare alla municipalità con la delegazione genitori e valutare se fattibile e se hanno la disponibilità.



Marm di Ringrazio aiuto che dai, veri sinceri,Grazie

Ma rimango fermo e d'accordo sul quello che dici:
Sono più portato a pensare che se le cose nei gruppi mediamente vanno male, è perché non sappiamo sfruttare gli strumenti che abbiamo a disposizione (o che dovremmo avere).
Inoltre, rimango d'accordo che:
Per quanto aprire un gruppo, sì è una croce! Ormai i gruppi sono a servizio dell'associazione, invece dovrebbe essere il contrario... L'associazione dovrebbe essere una struttura a supporto dei gruppi...
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Martedì 10 Febbraio 2015, 02:18    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
La domanda che ti rivolgo: Possibile l'associazione scout possa accettare che i comitato genitori diventano promotori?


si, perchè no?


Tom, ma tu sei un capo?
Top
Tom





Registrato: 20/10/14 16:09
Messaggi: 15
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Martedì 10 Febbraio 2015, 17:53    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Tom, ma tu sei un capo?


Si, ... Come capo gruppo lo fatto non in Italia! Ma in Francia-Pau pochi km da Lourdes, per 6 anni.
In Italia ho fatto il capo sempre come: vice o aggregato al capo gruppo.
Lo scoutismo in Francia molto..., molto diverso e concepito diversamente il rapporto adulti-giovani. In poche parole e per farmi capire meglio, il movimento MASCI-AGESCI e tutt'uno. Inoltre, il gruppo è patrocinato da più paraorecchie e enti privati.

La domanda AGESCI O FSE ammettano l'apertura di un gruppo che sia il promotore un ente o società (spa, srl) privato?
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 11 Febbraio 2015, 01:32    Oggetto: Rispondi citando

Per l'AGESCI no: nasce l'esigenza di scoutismo in una realtà locale e ci si organizza in una comunità capi.

FSE, credo di interpretare che ci possa essere un Ente promotore o istituzione che si pone come promotore di educazione.


Non ha molto senso che una società che ha come obiettivo guadagnare dei soldi voglia creare un gruppo scout.

E' più plausibile che un gruppo che orbita attorno a una parrocchia voglia creare un'educazione scout.



Ho capito cosa intendi, comunque. Ma no, in Italia funziona leggermente diversamente dalla Franca (o comunque in Agesci).


Qual'è la tua esperienza?
Top
Tom





Registrato: 20/10/14 16:09
Messaggi: 15
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Mercoledì 11 Febbraio 2015, 18:34    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Per l'AGESCI no: nasce l'esigenza di scoutismo in una realtà locale e ci si organizza in una comunità capi.

Citazione:
E' più plausibile che un gruppo che orbita attorno a una parrocchia voglia creare un'educazione scout.


E' come dici il gruppo deve nascere in coca ed ordita a una parrocchia. Ma quando le parrocchie o meglio i parroci di chiudono le porte tu che fai? ti arredi? Tu non sai che fare per evitare la chiusura del gruppo ? Tu devi aggrappare e arrangiarsi?......

Eppure, una delle tante omelie di Papa Francesco che dice aprire le porte delle chiese, a tutti... "ha parlato al vento"... Anche vero abito in quartiere molto difficile, è ce un astensionismo dei ragazzi nel frequentare le parrocchie... per colpa di chi...???

Citazione:
Qual'è la tua esperienza?


Mi sono sempre considerato scout vagabondo, in 30 anni scoutismo (agesci, promessa 1983 entro negli rys) ho vagato (lavoro) tra coca del nord, centro e sud ed estero. Esperienza scout: aiuto capo e vice capo, capo reperto rys e in fine nomina capo gruppo in francia x 6 anni. Poi mi trasferisco a napoli e inizia la mia croce.... di riaprire un vecchio gruppo..... con scarsissime probabilità di apertura con l'agesci. ...... Embarassed FSE? bho.... Embarassed

Embarassed
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Domenica 15 Febbraio 2015, 15:28    Oggetto: Rispondi citando

Tom ha scritto:

E' come dici il gruppo deve nascere in coca ed ordita a una parrocchia. Ma quando le parrocchie o meglio i parroci di chiudono le porte tu che fai? ti arredi? Tu non sai che fare per evitare la chiusura del gruppo ? Tu devi aggrappare e arrangiarsi?......


Non conosco nel dettaglio la tua situazione.
Ma se da una parte NON c'è l'obbligo che un gruppo nasca attorno a una parrocchia, è vero che il gruppo è opportuno che nasca dove c'è bisogno di scoutismo.

Se da te c'è, e un prete non gli piace lo scoutismo, continui. Magari cercando un posto limitrofo alla parrocchia (se come dici te è lo scoutismo che serve in quel posto, e non sono 4 capi che vogliono fare un gruppo a tutti i costi).

E SOPRATUTTO!!!!
La zona.
Perchè non senti la zona agesci di riferimento? Che, tra l'altro, DEVE essere informata del fatto che qualcuno vorrebbe creare un gruppo nel suo territorio.


Tom ha scritto:
con scarsissime probabilità di apertura con l'agesci. ...... FSE? bho....

La questione di appartenenza a un'associazione o un'altra è FONDAMENTALE.
Non è perchè "uno non mi aiuta, allora vado dall'altro": ci sono delle differenze radicali tra le due associazioni.
Top
Tom





Registrato: 20/10/14 16:09
Messaggi: 15
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Lunedì 16 Febbraio 2015, 17:42    Oggetto: Rispondi citando

Ribadisco la citazione di paciock87:

Citazione:
Per quanto aprire un gruppo, sì è una croce! Ormai i gruppi sono a servizio dell'associazione, invece dovrebbe essere il contrario... L'associazione dovrebbe essere una struttura a supporto dei gruppi... La zona, la regione fanno parte di una struttura secondo me da eliminare o cambiare radicalmente, perchè adesso è solo una gerarchia inutile, focalizzata principalmente sulla mera organizzazione di eventi...


Concludo questa discussione, in modo dare spazio ad altri....

grazie a tutti
TOM
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Martedì 17 Febbraio 2015, 11:02    Oggetto: Rispondi citando

Tom ha scritto:
Ribadisco la citazione di paciock87:

Citazione:
Per quanto aprire un gruppo, sì è una croce! Ormai i gruppi sono a servizio dell'associazione, invece dovrebbe essere il contrario... L'associazione dovrebbe essere una struttura a supporto dei gruppi... La zona, la regione fanno parte di una struttura secondo me da eliminare o cambiare radicalmente, perchè adesso è solo una gerarchia inutile, focalizzata principalmente sulla mera organizzazione di eventi...


Concludo questa discussione, in modo dare spazio ad altri....

grazie a tutti
TOM


Mi spiace che tu chiuda la discussione con un messaggio di altri che, per giunta, non condivido per nulla.
Difatti, è evidente che il capo che scrive NON vive la struttura di cui parla.

Oltre al fatto che non mi ha risposto alla mia riflessione.
Top
Tom





Registrato: 20/10/14 16:09
Messaggi: 15
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Martedì 17 Febbraio 2015, 19:04    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Mi spiace che tu chiuda la discussione con un messaggio di altri che, per giunta, non condivido per nulla.
Difatti, è evidente che il capo che scrive NON vive la struttura di cui parla.

Oltre al fatto che non mi ha risposto alla mia riflessione.



Tanto di capello' ... sei ottimo moderatore Laughing Laughing Laughing lo si vede come incentivi a rispondere... Cool

Io sono d'accordo sul quello che dice paciock87, perché lo vissuto sulla pelle e il gruppo ha fatto spese. Il risultato la chiusura del gruppo senza opportunità...di dialogo...e il responsabile di zona non ci aiutato, anzi non aspettava altro...
Dico, inoltre e chiudo questa discussione, Per dirti questo: ho avuto la lettera dai responsabile che dovo consegnare i materiali logistici (tende ed altro...) entro quest'anno, se non riuscirò riaprire il gruppo.

Lo bene la differenza tra fse e agesci! Se elleggi: sono stato per 6 anni capo gruppo scout d'eurape de france.
ti ringrazio, saluto
ciao a tutti Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Razz Razz Razz Razz
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Lunedì 23 Febbraio 2015, 12:10    Oggetto: Rispondi citando

Tom ha scritto:

Dico, inoltre e chiudo questa discussione, Per dirti questo: ho avuto la lettera dai responsabile che dovo consegnare i materiali logistici (tende ed altro...) entro quest'anno, se non riuscirò riaprire il gruppo.


tutto quello che mi dici è vero: ma non se lo sono inventati i resposabili di zona, quando chiude un gruppo i materiali passano alla zona per tre anni.

ma la coca cosa dice?

Il fatto che tu sia stato capo in francia non c'entra molto, se non che è un'esperienza notevole!
Top
paciock87



Età: 32
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Martedì 03 Marzo 2015, 17:37    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Tom ha scritto:
Ribadisco la citazione di paciock87:

Citazione:
Per quanto aprire un gruppo, sì è una croce! Ormai i gruppi sono a servizio dell'associazione, invece dovrebbe essere il contrario... L'associazione dovrebbe essere una struttura a supporto dei gruppi... La zona, la regione fanno parte di una struttura secondo me da eliminare o cambiare radicalmente, perchè adesso è solo una gerarchia inutile, focalizzata principalmente sulla mera organizzazione di eventi...


Concludo questa discussione, in modo dare spazio ad altri....

grazie a tutti
TOM


Mi spiace che tu chiuda la discussione con un messaggio di altri che, per giunta, non condivido per nulla.
Difatti, è evidente che il capo che scrive NON vive la struttura di cui parla.

Oltre al fatto che non mi ha risposto alla mia riflessione.


Hai ragione, la vivo talmente poco che i miei ragazzi erano alla conferenza stampa ufficiale della Route Nazionale l'anno scorso: https://www.youtube.com/watch?v=5xGBhK4vGkI&feature=youtu.be ... Rinoceronte, oltre ad essere stato come al solito sgarbato, hai preso un granchio grosso come una casa! Very Happy

Io penso si sia persa un po' la bussola... La Zona da statuto dovrebbe occuparsi di:
- promuovere e curare la formazione e la crescita delle comunità capi;
- contribuire alla formazione ricorrente dei Capi;
- coordinare i Gruppi esistenti e promuovere la costituzione di nuovi Gruppi, predisponendo un apposito progetto di sviluppo;
- curare, per il proprio livello, i rapporti con gli organismi civili ed ecclesiali, con le altre associazioni educative, con la stampa e altri mezzi di comunicazione

Perchè le zone si occupano principalmente di organizzazione eventi?
Perchè non si curano del punto 4? Per sentire parlare di scoutismo, al di fuori delle tragedie, abbiamo dovuto aspettare la combo di Route Nazione insieme ad un premier scout... Vi sembra normale?
Perchè la "formazione ricorrente", sia di Zona che di Regione, riguarda sempre cose sentite e risentite ai CFM e non sono approfondimenti veri su alcuni aspetti del metodo? Perchè la partecipazione non è libera ma "obbligatoria" fino a che non ti brevetti?
Perchè si fa di tutto per mantenere in vita gruppi che sarebbe meglio se morissero e non si fa nulla per creare gruppi nuovi? Perchè non si aiutano gruppi sani ma in difficoltà aiutandoli a fare una proposta di alto livello in Clan, unico modo per garantire ricambio in CoCa?
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Venerdì 06 Marzo 2015, 01:01    Oggetto: Rispondi citando

Risposta breve:

Non era uno sgarbo ma chiedo scusa.
Non mi hai smentito, però in alcun modo.

La risposta a molte domande, tuttavia, è perchè la zona non viene vissuta.





Risposta lunga.


paciock87 ha scritto:
Rinoceronte, oltre ad essere stato come al solito sgarbato, hai preso un granchio grosso come una casa!



ohhh, era tanto che non litigavo su questo forum!! Very Happy

Quindi, oltre al fatto che mi fa piacere che riporti parte dell'articolo 23, noto che non hai smentito ciò che ho detto, anzi l'hai rafforzato.
Mi spiace che tu l'hai letta come uno sgarbo - e in ogni caso chiedo scusa - , ma ti rispondo per punti.


Citazione:
Perchè le zone si occupano principalmente di organizzazione eventi?
Perchè non si curano del punto 4?


perchè al 70% dipende dai quadri: responsabili, incaricati e comitato.
Al 30% dai capi.

Ma finchè alle assemblee ci vanno 4 gatti, e il discutere per qualche ora di dettagli è una cosa insormontabile, è ovvio che chi vuole un cambiamento non lo otterrà.

Io sono stato incaricato alla branca, e sono stato eletto. Ho portato un cambiamento, anzi, ma ho avuto più problemi a fare e fare formazione che altro!
Perchè il vero problema sono i giardinetti dove si rinchiudono i capi: la loro unità, la loro staff, la loro coca. Che non si può toccare.

Citazione:
Perchè la "formazione ricorrente", sia di Zona che di Regione, riguarda sempre cose sentite e risentite ai CFM e non sono approfondimenti veri su alcuni aspetti del metodo?

Detta così risponderei che il problema è che non viene richiesta dai capi (parliamo per esempio di una branca). Tuttavia sono convinto che parte della risposta sia anche perchè non si vuole "tornare" al metodo, perchè in gruppo ci sono storture che poi risultano difficilissime da sanare.

Citazione:
Perchè la partecipazione non è libera ma "obbligatoria" fino a che non ti brevetti?

Dove?

Citazione:

Perchè si fa di tutto per mantenere in vita gruppi che sarebbe meglio se morissero e non si fa nulla per creare gruppi nuovi?

Dipende se quella realtà locale ha bisogno di scoutismo.

Citazione:
Perchè non si aiutano gruppi sani ma in difficoltà aiutandoli a fare una proposta di alto livello in Clan, unico modo per garantire ricambio in CoCa?
[/quote]

La proposta di alto livello sarebbe "ragazzi venite in coca che ci divertiamo / ragazzi venite in coca altrimenti il gruppo muore" ?

Citazione:
unico modo

direi il modo più comodo.


Da ciò che scrivi però mi manca decisamente un passaggio: ma la zona come fa a intervenire nelle dinamiche che descrivi?

(che è proprio quello che manca dal messaggio di Tom)
Top
paciock87



Età: 32
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Martedì 17 Marzo 2015, 16:05    Oggetto: Rispondi citando

So che i "giardinetti" non si possono toccare, ma se sono 4-5-6-10 anni che apri per miracolo vuol dire che la tua proposta educativa ha qualche problema... La Zona potrebbe intervenire entrando dal cancelletto sul retro supportando il gruppo nella proposta educativa che è evidentemente sbagliata... Ci deve essere un confronto sereno e non deve essere vissuta come un'invasione, si può partire benissimo dai numeri, tanto solitamente è sempre così, bei numeri di branco, catastrofici in RS... Non è normale che da un Branco di 30 bimbi escano fuori 5-10 RS, sfatiamo questo mito... Una coca che non vuole riconoscere questo problema ragazzi o non ragazzi probabilmente merita di chiudere...

Per proposta di alto livello intendo quando i ragazzi hanno in mano lo scoutismo, dal branco fino alla partenza... Quando decidono loro, quando sbagliano loro, quando hanno successo loro, quando lo zampino del capo è al minimo sindacale questa per me è una proposta di alto livello...

I gruppi in difficoltà si riconoscono subito, sono quelli dove i capi fanno tutto... Wink
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 34
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Sabato 04 Aprile 2015, 17:34    Oggetto: Rispondi citando

paciock87 ha scritto:
La Zona potrebbe intervenire entrando dal cancelletto sul retro supportando il gruppo nella proposta educativa che è evidentemente sbagliata.


Nella mia esperienza c'è un gruppo su 50 che fa così.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org