Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


manifestazione di vicenza
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot
Autore Messaggio
20coccy03



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 14:49    Oggetto: Rispondi citando

Più che altro sono decisioni che vanno prese all'interno del gruppo e non prese di zona.
Non trovo giusto l'atteggiamento dei capi della zona,perchè,del nostro gruppo,per esempio,ci sono andate 2 persone...e tutti gli altri?noi,per esempio,non ci siamo andati perchè siamo a favore...ma intanto la zona si è pronunciata anche per noi
Top
sponsor
sponsor
Auryn





Registrato: 16/01/07 10:24
Messaggi: 194

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 15:19    Oggetto: Rispondi citando

non so, coccy... che la decisione venga presa dal gruppo mi sembra poco.

cioè, lo scout che va in uniforme rappresenta *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* TUTTA l'associazione... può un singolo gruppo decidere di rappresentare il pensiero di tutta l'associazione riguardo ad un argomento?

per lo stesso motivo mi sembra insufficiente anche la decisione di Zona.

fosse per me, certe decisioni dovrebbero essere prese dal Nazionale.
il che non vuol dire che siano "calate dall'alto", visto che, teoricamente, dovremmo essere rappresentati da chi gestisce le strutture associative.
Top
aureliano



Età: 39
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/10/06 10:56
Messaggi: 516
Residenza: Fra Bolzano e Trento...

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 16:33    Oggetto: Rispondi citando

20coccy03 ha scritto:
aureliano ha scritto:
Se la partecipazione è stata ben ponderata ed è una decisione arrivata alla fine di una seria discussione (se non un Capitolo) non vedo alcun problema...


Scusa,ma non sono d'accordo.
Nel senso...la discussione seria è nostro obbligo in quanto scout,in quanto clan,in quanto capi.
L'informazione fa parte dell'essere un buon cittadino,ma con ciò non credo che prendere posizione a nomi di TUTTI sia una mossa corretta.
Perchè,dopo essersi informati,ognuno può trarne delle conclusioni diverse.


Ok, ma se per esempio in un clan sono tutti d'accordo sulle conclusioni e decidono assieme di partecipare a questo genere di manifestazione?

E comunque la "discussione seria" non è sempre presente...in genere alle marce della Pace si va -purtroppo- senza discuterne seriamente prima (ed avendo fatto qualche anno di scoutismo a Perugia lo so per certo...). E' sbagliato, lo so, ma non sono casi così rari.

L'Agesci -credo-in genere delega questo tipo di decisione alle strutture decentrate, per cui è naturale che siano i Gruppi o le Zone a scegliere se partecipare o no. Credo che nelle altre associazioni -qui dentro qualcuno potrà confermarlo- le cose vadano decise dai piani alti (che non sempre è un male). Almeno credo funzioni così.
Top
chiurlox





Registrato: 18/09/06 18:16
Messaggi: 297

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 19:31    Oggetto: Rispondi citando

Non è che nelle altre associazioni è deciso dalle sfere alte....
comunque è pretenzioso e antiliberale il fatto che una zona decida, anche se in maggioranza di rappresentare un'associazione, in quel caso o si è tutti d'accordo, o si lascia stare.
Per politicizzata intendo che ormai in alcuni gruppi si predilige fare politica, a prescindere dallo schieramento che fare attività
Top
fabios



Età: 35
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 16/11/06 16:24
Messaggi: 32

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 19:50    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Per politicizzata intendo che ormai in alcuni gruppi si predilige fare politica

non confondiamo partitica e politica. Ricordiamoci che l'agesci è da sempre schierata (antifascista per statuto) su certi principi. Ricordiamoci che siamo stati perseguitati durante il regime fascista. Se non ci interessiamo noi della politica è lei che ci travolgerà prima o poi. Non pensiamo che quello che è sucesso 60 anni fa non si possa ripetere.

Per quanto riguarda il discorso di Vicenza possiamo fregarcene saranno poi i vicentini a pargarne le conseguenze. Non mi sembra molto in stile come atteggiamento.
Top
20coccy03



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 20:00    Oggetto: Rispondi citando

Fidati,noi vicentini sappiamo già a cosa andiamo incontro,dato che di basi americane ne abbiamo molte!!
Io non parlo di fregarsene,assolutamente...ma nemmeno mettere in bocca agli scout pensieri che non tutti condividono...questo non è un atteggiamento scout,che insegna al ragazzo a pensare con la propria testa.
Io critico il fatto che la zona abbia "ufficializzato" una posizione come fosse all'unanimità,quando così non è.
Io credo che,chi crede doveroso partecipare alla manifestazione,non debba farlo in divisa.Questo è quanto.
Top
paciock87



Età: 33
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 21:45    Oggetto: Rispondi citando

Questo è il punto della scelta politica nel patto associativo Agesci...

La scelta di azione politica è impegno irrinunciabile che ci qualifica in quanto cittadini, inseriti in un contesto sociale
che richiede una partecipazione attiva e responsabile alla gestione del bene comune.
Il Progetto Educativo, elaborato dalla Comunità Capi sulla base del confronto con la realtà e vissuto nelle unità, è
strumento per un’azione educativa che abbia valenza politica.
La proposta scout educa i ragazzi e le ragazze ad essere cittadini attivi attraverso l’assunzione personale e comunitaria
delle responsabilità che la realtà ci presenta.
L’educazione politica si realizza non solo attraverso la presa di coscienza, ma richiede, nel rispetto delle età dei ragazzi
e del livello di maturazione del gruppo, un impegno concreto della comunità, svolto con spirito critico ed attento a
formulare proposte per la prevenzione e la soluzione dei problemi.
La diversità di opinioni presenti nell’Associazione è ricchezza e stimolo all’approfondimento delle nostre analisi;
tuttavia non deve impedirci di prendere posizione in quelle scelte politiche che riteniamo irrinunciabili per la
promozione umana.
Ci impegniamo pertanto a qualificare la nostra scelta educativa in senso alternativo a quei modelli di comportamento
della società attuale che avviliscono e strumentalizzano la persona, come il prevalere dell’immagine sulla sostanza, le
spinte al consumismo, il mito del successo ad ogni costo, che si traduce spesso in competitività esasperata.
Ci impegniamo ad educare al discernimento e alla scelta, perché una coscienza formata è capace di autentica libertà.
Ci impegniamo a rifiutare decisamente, nel rispetto delle radici storiche e delle scelte democratiche e antifasciste
espresse nella Costituzione del nostro Paese, tutte le forme di violenza, palesi ed occulte, che hanno lo scopo di uccidere
la libertà e di instaurare l’autoritarismo e il totalitarismo a tutti i livelli, di imporre il diritto del forte sul debole, di dare
spazio alle discriminazioni razziali.
Ci impegniamo a spenderci particolarmente là dove esistono situazioni di marginalità e sfruttamento, che non rispettano
la dignità della persona, e a promuovere una cultura della legalità e del rispetto delle regole della democrazia.
Ci impegniamo a formare cittadini del mondo ed operatori di pace, in spirito di evangelica non-violenza, affinché il
dialogo ed il confronto con ciò che è diverso da noi diventi forza promotrice di fratellanza universale.
Ci impegniamo a promuovere la cultura, le politiche ed i comportamenti volti a tutelare i diritti dell’infanzia.
Ci impegniamo a vivere e promuovere una cultura di responsabilità verso la natura e l’ambiente, coscienti che i beni e le
risorse sono di tutti, non sono illimitati ed appartengono anche alle generazioni future.
Ci impegniamo a sostenere nella quotidianità e a promuovere nell’azione educativa iniziative di equa ridistribuzione
delle risorse e scelte di economia etica.
A livello individuale il Capo vive la realtà concreta del suo oggi ed esercita la propria cittadinanza attiva in coerenza
con i valori dell’Associazione.
L’AGESCI, consapevole di essere una realtà nel mondo giovanile, sente la responsabilità di dare voce a chi non ha voce
e di intervenire su tematiche educative e politiche giovanili sia con giudizi pubblici che con azioni concrete.
Collabora con tutti coloro che mostrano di concordare sugli scopi da perseguire e sui mezzi da usare relativamente alla
situazione in esame, in vista della possibilità di produrre cambiamento culturale nella società e per “lasciare il mondo
un po’ migliore di come l’abbiamo trovato”.

Fabios, trovami un punto che secondo te rientra nel fatto della base di vicenza e ti dico che hanno fatto bene a manifestare in divisa...
Top
fabios



Età: 35
Segno zodiacale: Vergine
Registrato: 16/11/06 16:24
Messaggi: 32

MessaggioInviato: Martedì 27 Febbraio 2007, 22:13    Oggetto: Rispondi citando

Definiamo prima cosa per noi è la politica: politica significa per noi gestione del bene comune.. direi che la decisione riguardante l'installazione di una base con fortissimo impatto ambientale e etico che porterà grossi disagi (noi a Pordenone li stiamo vivendo da decenni causa base di Aviano) ci prende in pieno!

Questo secondo te non rientra nella gestione del bene comune? Nella politica?

solo la prima frase :l'azione politica (tra cui la partecipazione a manifestazioni anche in divisa) è scelta irrinunciabile!!

Ti faccio un esempio:
Vicino a pasqua da noi viene fatta da 11 anni una via crucis da Pordenone alla base usaf di Aviano. Quando posso ci partecipo in divisa insieme ad altri scout. Anni fa è stata un po' strumentalizzatra perchè molti ci hanno partecipato come se fosse una manifesstazione contro la guerra in Irak ma io ero presente lo stesso in divisa, fregandomene altamente di queste strumentalizzazioni, anche perchè sono temi troppo seri per bloccarci davanti a queste inezie (e poi anchè perchè è un evento di tipo religioso)
qui l'invito di quell'anno
http://www.giovaniemissione.it/spiritualita/darvgpaviano04.htm

Ti scrivo una parte presa dall'invito di quest'anno:
nella Chiesa, nelle diverse fedi religiose, nella politica (partitica), nella società si denunciano troppo poco le armi come strumenti di morte nella loro produzione, commercio, utilizzo [...]
Al nostro camminare vogliamo aggiungere un gesto concreto di solidarietà: troppe sono le popolazioni, i territori, le comunità travolte dalla violenza, provate dalla tragedia della guerra che anche da Aviano è partita. A queste comunità deve essere data la possibilità di ricostruire un tessuto sociale ed economico fondato sulla solidarietà, sulla fratellanza, concreto antidoto alla violenza, semi di pace.

Insomma in questa via crucis si prega per la PACE. E lanciando anche un messaggio più che concreto!! (In perfetto stile scout)
Tra l'altro è organizzata anche dall' A.C., non vorremo essere da meno? Wink

Per me è più che in sintonia con i principi del patto associativo.
Per cui perchè non aderire partecipando in divisa?
Noti qualche differenza con i principi lanciati nella manifestazione di Vicenza? Io no.
Top
Il Conte



Età: 34
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 14/11/06 18:18
Messaggi: 60
Residenza: VI & PD

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 00:08    Oggetto: Rispondi citando

Io sono vicentino e abito a 500 metri dalla attuale caserma Ederle. Ho partecipato alla mainfestazione in uniforme assieme alla mia CoCa, abbiamo anche invitato le famiglie dei ragazzi ad unirsi e sono ancora convinto della correttezza di ciò che ho fatto.

Non condivido per nulla la valutazioni di impatto ambientale di Coccy. Secondo me già questo fattore non è da poco.Tanto per darvi un idea, si stima che 5 000 americani consumeranno acqua come 30 000 vicentini. Inoltre, non vedo proprio la necessità di potenziare una base di guerra straniera sul territorio italiano.
E non condivido nemmeno il modo con cui questo è stato fatto, in base ad accordi più o meno segreti e lasciando all'oscuro la popolazione. Ad esempio, si è scoperto a lavori quasi finiti che era stato raddoppiato l'oleodotto per il kerosene fra Vicenza ed Aviano.

Mi piacerebbe rendervi partecipi del dibattito che c'è stato nella nostra associazione riguardo a queste vicende, ma sarebbe davvero lungo raccontarvi tutto. Se volete averne un'idea potete leggere le due lettere che sono state mandate al Governo e ai giornali, che sono state discusse e approvate (di sicuro la prima all'unanimità, forse anche la seconda). Se non le trovate ve le posso fornire io.
La partecipazione alla manifestazione è stata discussa invece nelle singole CoCa.
Ci tengo anche a dire che la nostra zona si è fatta promotrice di tutta una serie di incontri di dialogo a cui hanno partecipato di sicuro persone favorevoli all'ampiamento della base, come ad esempio alcuni rappresentanti degli italiani che lavorano in base.
E comunque la manifestazione non era legata ai partiti, era voluta soprattutto dalla società civile e anche molte associazioni cattoliche hanno partecipato alla manifestazione, fra cui i Beati costruttori di pace e Pax Christi.

E' stato molto importante il lavoro svolto dalla nostra zona attraverso una serie di incontri che sono serviti anche alla formazione di un opinione in materia. Ma sono convinto anche che la mia partecipazione alla manifestazone, e in uniforme, significa che come cittadino e come educatore non sono d'accordo con le logiche che portano alla creazione di una nuova base militare straniera nella mia città.
E sono convinto che questo non sia in contrasto con il Patto Associativo che dice anche:

Ci impegniamo a formare cittadini del mondo ed operatori di pace, in spirito di evangelica non-violenza, affinché il
dialogo ed il confronto con ciò che è diverso da noi diventi forza promotrice di fratellanza universale.

...

Ci impegniamo a vivere e promuovere una cultura di responsabilità verso la natura e l’ambiente, coscienti che i beni e le
risorse sono di tutti, non sono illimitati ed appartengono anche alle generazioni future.

...

L’AGESCI, consapevole di essere una realtà nel mondo giovanile, sente la responsabilità di dare voce a chi non ha voce
e di intervenire su tematiche educative e politiche giovanili sia con giudizi pubblici che con azioni concrete.
Collabora con tutti coloro che mostrano di concordare sugli scopi da perseguire e sui mezzi da usare relativamente alla
situazione in esame, in vista della possibilità di produrre cambiamento culturale nella società e per “lasciare il mondo
un po’ migliore di come l’abbiamo trovato”.


Spero di essere stato circa comprensibile, chiedetemi pure chiarimenti.
Paolo
Top
sponsor
sponsor
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 10:00    Oggetto: Rispondi citando

20coccy03 ha scritto:
Io critico il fatto che la zona abbia "ufficializzato" una posizione come fosse all'unanimità,quando così non è.

Non unanimità ma rappresentatività democratica, ovvero maggioranza.
Se il consiglio di zona ha preso quella decisione, non è certo stato perché unanime, ma perché loro hanno il mandato della maggioranza della zona. Se così non fosse, alla prossima assemblea di zona la maggioranza potrà sicuramente sfiduciarli e mandarli a casa. Questò è il meccanismo: se si aspettasse l'unanimità avremmo ancora l'uniforme cachi...
Top
20coccy03



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 10:56    Oggetto: Rispondi citando

ok...ma una maggioranza "relativa":non si può parlare di una maggioranza rappresentativa quando vicenza stessa è spaccata a metà.
Top
Auryn





Registrato: 16/01/07 10:24
Messaggi: 194

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 11:55    Oggetto: Rispondi citando

polvansen ha scritto:
se si aspettasse l'unanimità avremmo ancora l'uniforme cachi...


la preferisco a quella azzurra... Sad Rolling Eyes
w l'unanimità Very Happy
Top
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 14:16    Oggetto: Rispondi citando

20coccy03 ha scritto:
ok...ma una maggioranza "relativa":non si può parlare di una maggioranza rappresentativa quando vicenza stessa è spaccata a metà.
Maggioranza in consiglio. Se il consiglio è rappresentativo, la sua maggioranza magari è di 6 persone, ma rappresenta (e decide per) la maggioranza della zona. Altrimenti va cambiato alla prossima occasione.
Top
polvansen





Registrato: 01/06/06 17:10
Messaggi: 680

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 14:18    Oggetto: Rispondi citando

Auryn ha scritto:
polvansen ha scritto:
se si aspettasse l'unanimità avremmo ancora l'uniforme cachi...


la preferisco a quella azzurra... Sad Rolling Eyes
w l'unanimità Very Happy

Anch'io... per la verità camicia cachi e pantaloncini blu è il top.
Ma vedi bene che se si aspetta l'unanimità...
Top
20coccy03



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 28 Febbraio 2007, 15:26    Oggetto: Rispondi citando

Ok...ma non credi che sia scorretto mettersi da una parte piuttosto che dall'altra a livello politico?
Io non critico la discussione in zona,e nemmeno critico il tipo di presa di posizione.
Critico il fatto che i capi hanno proclamato,anche a nome MIO(mio inteso come di tutti gli altri),quando non è così.
E' come se il consiglio dei dirigenti dell'azienda dove lavori dicesse,a nome di tutti,che è giustissimo fare gli straordinari non pagati.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Scout Spot Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org