Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Mi manda Rai Tre
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Mercoledì 03 Gennaio 2007, 01:54    Oggetto: Rispondi citando

Questo è il paese delle lobbies e dei particolarismi ma l'insulto agli scout è permesso senza tema di smentita. La trasmissione, che ho solo parzialmente visto, mi è sembrata una puntata di Star Trek da entrambi i punti di vista: quello del merito e quello dell'"attendibilità giornalistica". Non mi è piaciuto l'intervento del Capo 'centrale', non tanto perché ha sbattuto il telefono in faccia al pubblico ma perché non si è sforzato di spiegare anche all'evidentemente ignorante conduttore come funziona il meccanismo dello scoutismo. Insomma, il problema non è solo di comunicazione, ma di volontà di comunicazione. E così abbiamo un signore pagato dalle mie tasse che urla contro dei 'poveracci' che il tempo lo dedicano agli altri gratuitamente assoggettandosi anche a gravose responsabilità civili e penali, come se fossero dei funzionari pubblici. Ma questa trasmissione a chi ha giovato e chi ha danneggiato? Io penso che questo sia solo un sintomo si una crisi associativa generalizzata. Ricordo, tra parentesi, la 'misteriosa' chiusura del forum ufficiale dell'Associazione, luogo in cui iniziavano a manifestarsi troppi panni sporchi... Ormai ai genitori si è permesso di scambiare l'Agesci per l'Azione Cattolica con corso di Decoupage incluso... Guai a dire a un papà che la sua bambina DOVRA' fare l'Hyke e che se l'idea non gli va a genio ci sono altre associazioni giovanili. Bisogna accontantare tutti e così facendo ci si impantana. La posizione dell'Associazione sull'accoglienza dei disabili è chiara e, una volta tanto, semplice. Ma utopistica. Perchè la progettazione, concetto assai più di moda dello scouting attualmente, è una chimera: l'effettiva capacità delle Co Ca di progettare non supera in media i 10 mesi, mentre in teoria si dovrebbe progettare per tutto il ciclo del cammino scout, ossia una dozzina d'anni. Sarebbe davvero utile che l'Associazione preparasse una lunga e dettagliata mail di protesta/correzione da mandare alla redazione di 'mi manda rai 3' che ognuno potrebbe sottoscrivere e spedire. Ma, forse, sarebbe più costruttivo far si che ogni capo e ogni genitore fosse davvero a conoscenza di cosa sia lo scoutismo e ne sappia riconoscere i limiti. Ni è sembrato che i genitori del ragazzo non conoscessero nulla dell'associazione a cui avevano affidato il figlio. E non sono i soli. Io penso che sia necessario sgonfiare questo batrace che è diventato l'Agesci con la sua pervicace volontà di occuparsi di tutto e di voler risolvere tutti i problemi subito per compattarsi attorno al negletto business core: lo scouting e i 5 punti di BP. E a rileggere 'sto post forse solo quest'ultima frase ha un senso...
Grazie e a presto
Top
sponsor
sponsor
aureliano



Età: 41
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 16/10/06 10:56
Messaggi: 516
Residenza: Fra Bolzano e Trento...

MessaggioInviato: Mercoledì 03 Gennaio 2007, 13:22    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Io penso che questo sia solo un sintomo si una crisi associativa generalizzata. Ricordo, tra parentesi, la 'misteriosa' chiusura del forum ufficiale dell'Associazione, luogo in cui iniziavano a manifestarsi troppi panni sporchi... Ormai ai genitori si è permesso di scambiare l'Agesci per l'Azione Cattolica con corso di Decoupage incluso... Guai a dire a un papà che la sua bambina DOVRA' fare l'Hyke e che se l'idea non gli va a genio ci sono altre associazioni giovanili. Bisogna accontantare tutti e così facendo ci si impantana. La posizione dell'Associazione sull'accoglienza dei disabili è chiara e, una volta tanto, semplice. Ma utopistica. Perchè la progettazione, concetto assai più di moda dello scouting attualmente, è una chimera: l'effettiva capacità delle Co Ca di progettare non supera in media i 10 mesi, mentre in teoria si dovrebbe progettare per tutto il ciclo del cammino scout, ossia una dozzina d'anni. Sarebbe davvero utile che l'Associazione preparasse una lunga e dettagliata mail di protesta/correzione da mandare alla redazione di 'mi manda rai 3' che ognuno potrebbe sottoscrivere e spedire. Ma, forse, sarebbe più costruttivo far si che ogni capo e ogni genitore fosse davvero a conoscenza di cosa sia lo scoutismo e ne sappia riconoscere i limiti. Ni è sembrato che i genitori del ragazzo non conoscessero nulla dell'associazione a cui avevano affidato il figlio. E non sono i soli. Io penso che sia necessario sgonfiare questo batrace che è diventato l'Agesci con la sua pervicace volontà di occuparsi di tutto e di voler risolvere tutti i problemi subito per compattarsi attorno al negletto business core: lo scouting e i 5 punti di BP. E a rileggere 'sto post forse solo quest'ultima frase ha un senso...



Caspita...qualche settimana fa mandai una lettera alla CoCa in cui praticamente dicevo le stesse cose...quoto e riquoto.

Anch'io credo che dovremmo ricompattarci "attorno al negletto business core"...Ma purtroppo accade sempre meno.

Trovo anche molti collegamenti con quello che scrissi nel post in cui dicevo che secondo me è grave che sempre molti meno capi leggano "scouting for boys" e altri libri di BP. E mi pare che proprio actaris
scrisse che questo significa spesso abbandono dello scouting (o sbaglio? )

Ma significa anche che sempre molti meno capi capiscono lo scoutismo fino in fondo; chi poi finisce per fare il Capo nello stesso gruppo in cui è cresciuto finirà spesso con l'avere in testa dei dogmi che in realtà non esistono (la fatidica frase "...ma abbiamo sempre fatto così..."il cui effetto di solito mi fa diventare Mr. Hyde...)

Abbiamo la gamba del "progettare tutto" molto più lunga di quella dello scouting e così si finisce per zoppicare.

Secondo me sarebbe da recuperare un po' di "sano e vecchio scoutismo", che troppo spesso viene lasciato da parte.

Mi fermo qua perché mi sono appena reso conto che sto andando troppo OT...
Citazione:
lo scouting e i 5 punti di BP


Comunque, i 5 punti di BP in realtà sono 4...
Top
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Mercoledì 03 Gennaio 2007, 14:31    Oggetto: Rispondi citando

[quote="aureliano"]
Citazione:


Comunque, i 5 punti di BP in realtà sono 4...


Laughing
O era l'ora tarda o per davvero l'ignoranza dei fondamentali dello scoutismo dilaga..... Laughing

Comunque temo che anche questa tempesta non produrrà cambiamento...
Il mio censimento è scaduto e non lo rinnoverò, magari quando potrò tornare in servizio i Clan faranno le vacanze di branco in baita e i problemi si risolveranno da se..
Top
Zio
Moderatore


Età: 42
Segno zodiacale: Aquario
Registrato: 27/02/04 14:47
Messaggi: 939
Residenza: Genova & Milano

MessaggioInviato: Mercoledì 24 Gennaio 2007, 20:40    Oggetto: Rispondi citando

Top
tuitt



Età: 44
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/06/06 12:37
Messaggi: 281
Residenza: Canobbio (Lugano - Svizzera)

MessaggioInviato: Giovedì 25 Gennaio 2007, 08:17    Oggetto: Rispondi citando

Così " a freddo" posso dire che l'articolo mi sembra completamente neutro e al di fuori delle parti, la solita segnalazione puramente informativa e distaccata.

la trasmissione non mi si avvia...
Top
Bigio



Età: 43
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 09/02/07 20:43
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Mercoledì 14 Febbraio 2007, 20:13    Oggetto: Rispondi citando

Facciamo servizio volontario, facciamo il possibile e per l'impossibile ci attrezziamo...
Pochi di noi hanno una preparazione specifica per trattare le problematiche dell'Handicap eppure ci proviamo sempre fino a quando proprio non ci rendiamo conto di non essere più in grado di fare altro (ed è sempre un gran dispiacere)
La co.ca. in questione ha fatto il possibile fin quando ha potuto... poi, visto che ha dovuto cedere le armi ammettendo le proprie difficoltà, sono stati mediaticamente linciati... mah!
Servizio o lavoro stipendiato?
Magari sono esagerato ma penso anche che, oltre dell'educazione dei ragazzi, siamo anche responsabili civilmente e penalmente di ognuno di loro: se il ragazzo in questione, che ne so, durante il campo estivo, si dovesse fare del male? io mi chiedo fino a che punto sia giusto fare sacrifici per poi rendersi conto che qualche genitore ci vede solo come un baby parking e che vede il nostro impegno come un atto dovuto e non come una risorsa...
Se poi considero che si è fatto spettacolo sulle difficoltà di un ragazzo, allora proprio mi domando se quelli sono genitori disperati o se avevano solo voglia di prendersi una rivincita: in qualsiasi caso, io, non vorrei assolutamente in unità un ragazzo senza la fiducia e la stima dei suoi genitori che permetta di instaurare un rapporto sincero di dialogo: non credo che tra capi e genitori, in questo caso, ci possa essere stima e serenità.
Concludo dicendo che, nonostante la batosta morale e i dubbi che la trasmissione mi ha creato, continuerò a credere lo scoutismo una cosa per tutti, anche per i diversamente abili...solo che da un po' di tempo ai loro genitori chiedo di accettare le mie decisioni, magari dopo averle discusse con loro, in staff e in co.ca. (ma in fondo non è quello che facciamo con tutti i genitori dei nostri ragazzi?)
Top
Bigio



Età: 43
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 09/02/07 20:43
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Mercoledì 14 Febbraio 2007, 21:18    Oggetto: Rispondi citando

Ho appena rivisto la puntata in questione: io mi chiedo se quei genitori saranno veramente disposti a diventare capi in co.ca. a tutto campo.
Spero di sì, così almeno potranno capire cosa c'è dietro e il perchè di scelte certamente non facili...
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 37
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Giovedì 15 Febbraio 2007, 14:03    Oggetto: Rispondi citando

Bigio ha scritto:
Ho appena rivisto la puntata in questione: io mi chiedo se quei genitori saranno veramente disposti a diventare capi in co.ca. a tutto campo.
Spero di sì, così almeno potranno capire cosa c'è dietro e il perchè di scelte certamente non facili...


Mi auguro proprio di no: genitori così, hanno bisogno di vari LUSTRI prima di capire..
Top
Bigio



Età: 43
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 09/02/07 20:43
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Giovedì 15 Febbraio 2007, 15:14    Oggetto: Rispondi citando

[/quote]Mi auguro proprio di no: genitori così, hanno bisogno di vari LUSTRI prima di capire..[/quote]
hehe...lo credo anch'io...
Top
sponsor
sponsor
paciock87



Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Giovedì 15 Febbraio 2007, 19:22    Oggetto: Rispondi citando

Quello che fa più ridere di questo episodio è che accanto al video c'è una piccola descrizione del programma con su scritto "Protagoniste le storie dei cittadini decisi a difendere i propri diritti"... Mmmhh... Da quando fare gli scout è un diritto?

Quei genitori là in coca sono più un peso che altro... Povero Potenza 1...

Per quanto riguarda lo scouting, non si può fare come faceva BP... Mio padre faceva cose che se si facessero adesso i capi finirebbero dritti al gabbio... La società cambia e lo scoutismo non può rimenere sempre quello... Certo la base è una sola, ma gli sviluppi sono tanti...
Top
Gabbiano leale



Età: 31
Segno zodiacale: Pesci
Registrato: 21/01/07 16:45
Messaggi: 49
Residenza: Mestre (VE)

MessaggioInviato: Venerdì 16 Febbraio 2007, 00:58    Oggetto: Partiamo dalla nostra città Rispondi citando

Anch'io ho seguito questo dibattito e guardando la vicenda con gli occhi di un ragazzo voglio ringraziare e sottolineare la volontà e la bontà d'animo di chi combattendo con gli impegni che porta il lavoro e donando buona parte del suo tempo trasmette gli insegnamenti e la moralità scout ovviamente come volontario...
E ritengo che sia giusto che noi dobbiamo essere i primi a aiutare e confortare famiglie nella situazione di quella che ha portato il caso nel programma di RAI 3 ma non dobbiamo essere i soli perchè questi volontari seguono già e si assumono la responsabilità di 30, 20 ragazzi, bambini con la "sola" ma grande rincompensa cioè quella di aver donato un sorriso...
questi problemi nascono perchè la società odierna è sempre pronta ad emarginare... e la nostra missione deve essere quella di sensibilizzare le persone che stanno accanto a noi portando ad esempio il problema alle autorità politiche della nostra città per renderla accogliente per tutti...
Quindi partiamo dal nostro piccolo e..."lasciamo il mondo un pò migliore di così"
Top
actaris



Età: 48
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 24/09/06 16:57
Messaggi: 111
Residenza: Villanova 1

MessaggioInviato: Lunedì 26 Febbraio 2007, 14:16    Oggetto: Rispondi citando

Il link sottostante porta alla lettera del comitato regionale della Basilicata al gruppo PZ1.

http://www.lucanscout.com/
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org