Indice del forum Scout C@fé: Il Forum degli Scout
Possono leggere e scrivere in questo forum
tutti coloro che sono interessati al mondo dello scautismo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti StaffStaff
GruppiGruppi  CalendarioCalendario  ProfiloProfilo
Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in  RSS SCOUT - Rimani aggiornato


Genitori spacca...
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi
Autore Messaggio
Gufo stuzzicante



Età: 38
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 08/01/07 17:47
Messaggi: 14
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 09:54    Oggetto: Genitori spacca... Rispondi citando

Ciao a tutti.
Quindici giorni fa abbiamo dovuto sollevare un ragazzo dall'incarico di capo sq. Non entro nelle cause. Quello che è interessante è la reazione dei due genitori: premetto che entrambi sono stati scout e a lungo (10 anni!) anche capi scout. Ma invece di venire da noi capi reparto a chiedere spiegazioni, hanno chiamato direttamente il capogruppo per venire in Coca. Quando finalmente ci siamo incontrati con loro, noi capi reparto e il capogruppo, non ci hanno chiesto la minima spiegazione, ma ci hanno immediatamente accusato di incompetenza e cattiveria, e accusato tutta la coca di essere complice perchè ci permette di fare servizio. Culmine di tutto, una minaccia di denuncia per "violenza morale su minore" (reato che, per inciso, non esiste).
In coca abbiamo parlato molto di questo caso, chi proponeva l'allontanamento del ragazzo perchè manca la fiducia dei genitori, chi pretende le scuse, chi propone una riunione dei genitori per agire apertamente, sia per individuare i problemi sia per "rimettere a posto" questi due.
Da voi sono successe cose simili? Cosa è successo poi? Fatemi sapere, grazie!
Top
sponsor
sponsor
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 14:40    Oggetto: Rispondi citando

Non posso esprimere opionioni obiettive ovviamente.

chiaramente mi verrebbe da chiedere quali sono i motivi che hanno portato voi a adottare questa soluzione, se ne avete parlato prima con i genitori di questa possibilità e poi in coca.

Il ragazzo è ancora in reparto?

Magari se sentissi anche l'altra campana sarebbe meglio.


Comunque per me allontanare il ragazzo è idiota. Lui che c'entra? E sopratutto, non gli diamo nessuna speranza di migliorare.
Top
Gufo stuzzicante



Età: 38
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 08/01/07 17:47
Messaggi: 14
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 16:09    Oggetto: Rispondi citando

Allontanare il ragazzo sarebbe la misura più estrema, e non sarebbe a causa sua, ma a causa dei suoi genitori, della loro palese non-fiducia nei nostri confronti. Questa non la soluzione scelta dalla Coca, ma una di quelle di cui si è parlato. In realtà lo scossone al ragazzo sembra aver fatto bene, tanto che siamo orientati a reintegrarlo nel suo ruolo entro qualche settimana. Il problema infatti non è più il ragazzo, ma i genitori. Se arrivi a dirci in faccia che siamo incompetenti, perchè mandi ancora tuo figlio qui? Ma soprattutto, cosa altro mi devo aspettare?
Top
Gerri



Età: 35
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 17:40    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me non ha senso dire di allontanare un ragazzo perché i genitori non hanno fiducia, casomai se i genitori non hanno fiducia saranno loro ad allontanarlo dal gruppo...

Per il resto credo che se vogliamo sollevare un ragazzo da un incarico del genere e perché ci sono problemi seri (comportamentali mi verrebbe da pensre) in tali casi io ritengo sempre utile consultare i genitori per capire meglio la situazione e sopratutto far partecipi i genitori del progetto educativo ("fare partecipi" non significa dar loro la facoltà di dire cosa è giusto o sbagliato, ma tenerli costantemente informati su quali sono i nostri progetti riguardanti loro figlio) così fa evitare problemi del genere
Top
Orso Mite



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 21/06/06 20:17
Messaggi: 156
Residenza: Gela ( CL ) - Mestre ( VE )

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 18:09    Oggetto: Rispondi citando

Non so per quale motivo abbiate sollevato dall'incarico di CSq quel ragazzo... In ogni caso credo che ci siano motivi plausibili... Una domanda.. Il ragazzo in questione è diventato capo dopo un periodo di prova? propongo di adottare questo periodo di 1-2 mesi prima di rifarlo capo Sq effettivo nuovamente... Attenzione: E importante spiegargli che questo non deve essere visto come una mancanza di fiducia, anzi!! Un periodo per studiarlo vedere se ha la stoffa del capo... Vedrete che darà tutto se stesso!! Inoltre tutti hanno diritto ad una seconda possibilità... Se nel peggiore dei casi il ragazzo non dimostra i requisiti necessari, il che è raro, fatelo almeno vice spiegandogli il ruolo importantantissimo che ricopre questa nomina...

E ora parlo solo hai capi... I genitori non dovrebbero intrommettersi esageratamente!! Il ragazzo così non imparerà mai a cavarsela da solo è resterà sempre uno che ha bisogno di papà è mamma... Oggi le mamme sono molto ma molto ma molto più apprensive e attaccate al figlio... Una volta era diverso... Oggi i genitori non fanno letteralmente respirare i figli!! Che già crescono tutto pane e playstation!! Fate capire questo a quei genitori... Accettare un incarico e poi perderlo, è un modo per crescere, prendersi le proprie responsabilità... Non c'è migliore educazione di questa... A patto che si faccia con criterio e si spieghi il motivo... Naturalmente è solo la mia opinione... Ciao
Top
Gerri



Età: 35
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 18:24    Oggetto: Rispondi citando

Orso Mite ha scritto:
Il ragazzo in questione è diventato capo dopo un periodo di prova? propongo di adottare questo periodo di 1-2 mesi prima di rifarlo capo Sq effettivo nuovamente...
non sono d'accordo: il sollevare un capoSq dall'incarico è già una cosa eccezionale! Secondo la struttura di riparto di BP (quella dove c'era la Corte d'Onore, in Agesci sostituiti dal ConCa) la nomina dei C.Sq doveva essere fatta dalla Corte d'Onore dell'anno precedente (ovvero CapiSq+CR+AE) e quindi il capoReparto *Le abbreviazioni non si leggono. Scrivi in italiano corretto, per favore...* ha il diritto di sollevare nessuno da questo incarico..
Non nego che però esistano dei casi limite, però secondo me mettere e togliere un ragazzo e poi rimetterlo in prova, si farebbe pensare ai ragazzi che l'essere CapoSq è un beneficio decisa dai Capi, non è così, è un servizio al quale si viene chiamati da un organo collegiale del quale fanno parte rappresentanti dei ragazzi (i capisq appunto)...
Secondo me sarebbe bene che in queste decisioni venissero coinvolti (se è il caso opportuno, non conosco la situazione) gli altri CapiSq (obiettivo numero 1 del reparto: responsabilizzare i ragazzi)


Orso Mite ha scritto:
Attenzione: E importante spiegargli che questo non deve essere visto come una mancanza di fiducia, anzi!! Un periodo per studiarlo vedere se ha la stoffa del capo
ancora in disaccordo, se ha la stoffa del capo o meno lo si è già deciso investendolo la prima volta, il problema è se si sta applicando o no, e se lui dà la sua parola a questa bisogna credere, senza esami o cose del genere

Orso Mite ha scritto:
fatelo almeno vice spiegandogli il ruolo importantantissimo che ricopre questa nomina...
Ancora in disaccordo, tra CapoSq e vice c'è un abisso..

Scusa orso mite non vogli fare polemiche, semplicemente vedo dei "buchi" in questo modo di agire, potremmo fare arrivare ai ragazzi messaggi sbagliati
Top
20coccy03



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 15/07/05 00:45
Messaggi: 2050
Residenza: Provincia di vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 18:52    Oggetto: Rispondi citando

Cavoli...si tornerà a mi manda rai tre?!SPero di no!
Comunque...penso che i genitori,come tutti gli altri genitori,debbano essere tenuti al corrente dei progetti e delle decisioni dello staff(a maggior ragione se il figlio è coinvolto in situazioni particolari).
In questo modo si crea il dialogo giusto tra genitore e capo,al quale è affidata una piccola porzione di educazione del ragazzo...in fondo si è entrambi educatori nei confronti del ragazzo!
I genitori "rompono" non perchè vogliono dei figli mammoni e iper protetti ma perchè,come è giusto che sia,vogliono capire,tutto qua.
Tuttavia è necessario che,anche loro,lascino il giusto spazio ai capi per agire nei confronti del ragazzo e di tutto il gruppo.
Credo che il ragazzo,però,non debba essere "demonizzato" o punito severamente:si rischia di farlo passare al resto del reparto come il "diverso" del gruppo,il porta guai,facendogli perdere la fiducia di tutto il resto del reparto.
Allora è il caso di fargli capire l'errore,correggerlo...punirlo se necessario(non è giusto essere dei buonisti...non fabene al ragazzo)
Parlarci costantemente per evitare di insabbiare la cosa,perchè può e deve essere una lezione anche per gli altri.
Quindi,propongo una "correzione fraterna" tra il ragazzo e il resto della Con.Ca. ci i può aiutare e discutere.Una voce "coetanea" può raggiungere più facilmente il cuore di un ragazzo.
E poi un dialogo calmante con tutta la famiglia.
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 20:08    Oggetto: Rispondi citando

ma che ha fatto questo ragazzo di così terribile?

Citazione:
Art. 15
CAPOSQUADRIGLIA
Ogni squadriglia viene animata da un Caposquadriglia scelto dallo Staff di Reparto, sentito il Consiglio Capi, tra gli esploratori e le guide in cammino verso la Tappa della Responsabilità, in base alle esigenze della squadriglia.


Questo per gerri.

Citazione:

In realtà lo scossone al ragazzo sembra aver fatto bene, tanto che siamo orientati a reintegrarlo nel suo ruolo entro qualche settimana


bho...ma allora che senso aveva toglierlo dal ruolo?
Togli e riattribuisci un ruolo importantissimo? non so, chiedo, esperienze di reparto 0 qui...
Citazione:

Il problema infatti non è più il ragazzo, ma i genitori. Se arrivi a dirci in faccia che siamo incompetenti, perchè mandi ancora tuo figlio qui? Ma soprattutto, cosa altro mi devo aspettare?


Forse proprio perchè si aspettano una risposta educativamente forte da parte vostra...

Ma prima della cosa, che avete detto ai genitori?
Prima di questo gesto estremo, che percorso avete ideato con i genitori del ragazzo su quest'ultimo, appunto?
Top
Gufo stuzzicante



Età: 38
Segno zodiacale: Gemelli
Registrato: 08/01/07 17:47
Messaggi: 14
Residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 20:28    Oggetto: Rispondi citando

In effetti non abbiamo coinvolto i genitori nella decisione, e questo è stato il nostro errore; anche se avendoli visti in azione, non siamo più tanto convinti che, [in questo caso specifico], sia stato un errore.

Sarò lieto di rispondere a chi vorrà saperne di più sul caso del ragazzo. Però (faccio da moderatore, scusatemi Wink ) avevo aperto il discorso per sapere se qualcuno si è mai trovato in situazioni "critiche" con i genitori, e che provvedimanti avete preso.
Top
sponsor
sponsor
Gerri



Età: 35
Segno zodiacale: Toro
Registrato: 21/09/05 20:08
Messaggi: 588
Residenza: Giungla Anconetana

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 21:44    Oggetto: Rispondi citando

rinoceronte caparbio ha scritto:
Citazione:
Art. 15
CAPOSQUADRIGLIA
Ogni squadriglia viene animata da un Caposquadriglia scelto dallo Staff di Reparto, sentito il Consiglio Capi, tra gli esploratori e le guide in cammino verso la Tappa della Responsabilità, in base alle esigenze della squadriglia.

infatti avevo scpecificato che parlavo della funzione della Corte d'Onore, che in AGESCI è stata cambiata, ma il sapere come era quella originaria secondo me aiuta a dare una chiave di lettura: il CapoSq non è una "carica" che scende dall'altro, ma un servizio che viene richiesto "dal reparto", e parlare di capoReparto che sollevano e rinominano mi sembra alquanto pericoloso e anche se non esplicitamente contrario al metodo così come espresso in AGESCI p secondo me contrario allo spirito che dovrebbe animare tale servizio


Per quanto riguarda i genitori la mia posizione è sempre stata "massima disponibilità al confronto" e a dare spiegazioni ma senza tollerare nessuna interferenza... così come un capo non discute di come i genitori facciano svolgano il loro ruolo (se lo fanno, secondo me è sbagliato) un genitore non deve discutere del ruolo di capo...
chiedere e dare chiarimenti si, lasciare che siano loro a scegliere no


L'ultima modifica di Gerri il Mercoledì 07 Febbraio 2007, 21:48, modificato 1 volta
Top
rinoceronte caparbio
Moderatore


Età: 35
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 04/09/06 00:01
Messaggi: 3919

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 21:45    Oggetto: Rispondi citando

Bè, una cosa simile no, ma vicino, si.

In questo caso, prima di qualsiasi decisione messa in pratica, abbiamo ideato un percorso con il ragazzo sentendo prima i genitori e poi il parere della coca.

Coinvolgere i genitori è sempre una buona idea, per sapere cosa ne pensano.
Sono sempre loro i principali educatori dei nostri ragazzi.
Top
Orso Mite



Età: 33
Segno zodiacale: Bilancia
Registrato: 21/06/06 20:17
Messaggi: 156
Residenza: Gela ( CL ) - Mestre ( VE )

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 22:03    Oggetto: Rispondi citando

Gerri.. Ti faccio i miei complimenti... Mi hai fatto riflettere... Però ti dirò una cosa... Sinceramente nel mio gruppo questo famoso periodo di prova non si è mai adottato... Io, FSE come te, condivido le tue idee e so benissimo come funzionano le cose.. In effetti mettere il ragazzo in prova è un idea che non piace neanche me, lo proposta soltanto perchè in questo particolare caso mi sembrava una ipotetica soluzione... Solo in una cosa non sono d'acccordo... Tra capo e vice non ci deve essere per forza l'abisso... Tutto dipende dai casi...

Per rientrare in argomento posso dire che nel mio gruppo ci sono stati casi dove i genitori hanno contestato il metodo, la " maniera " con cui i capi educavano il ragazzo... Posso dire che dopo le prime incomprensioni alla fine i genitori stessi davano ragione ai capi, certo capita sempre quella mamma che difende a tutti i costi il figlio anche quando sbaglia palesemente.... Soluzione? Dialogo...
Top
paciock87



Età: 33
Segno zodiacale: Ariete
Registrato: 07/05/06 21:36
Messaggi: 1435
Residenza: Romano

MessaggioInviato: Mercoledì 07 Febbraio 2007, 23:18    Oggetto: Rispondi citando

Orso Mite ha scritto:
Per rientrare in argomento posso dire che nel mio gruppo ci sono stati casi dove i genitori hanno contestato il metodo, la " maniera " con cui i capi educavano il ragazzo... Posso dire che dopo le prime incomprensioni alla fine i genitori stessi davano ragione ai capi, certo capita sempre quella mamma che difende a tutti i costi il figlio anche quando sbaglia palesemente.... Soluzione? Dialogo...


Invece i genitori fanno bene a rompere... In quanto loro i primi educatori... Per esempio accadde che mio fratello non fu l'unico a non avere lupo anziano al suo ultimo campo, e la motivazione era per una sua bravata... Mia madre (maestra) s'incazzò di brutto con i capi e a mio parere fece benissimo...

L'unica cosa che posso dire è che certe volte misure eccezzionali ad personam sono necessarie... C'era un ragazzo di un gruppo qua vicino che ha menato il capo reparto e l'ha mandato all'ospedale perchè il capo gli aveva detto che non poteva fumare e gli aveva sequestrato le sigarette... Situazione Assurda, ragazzo decisamente disadattato, la misura della coca fu quell'anno di farlo passare al noviziato anche se era di terzo anno...

Ma si può sapere pubblicamente che ha fatto questo ragazzo di così grave?
Tanto finchè non dici il tuo gruppo io so solo che sei un caporeparto di vicenza, fan dei Ratti (lo sono pure io! Chi Arriva Prima Aspetta!)... Wink
Top
Il Conte



Età: 34
Segno zodiacale: Sagittario
Registrato: 14/11/06 18:18
Messaggi: 60
Residenza: VI & PD

MessaggioInviato: Giovedì 08 Febbraio 2007, 01:04    Oggetto: Rispondi citando

Beh, esistono casi in cui i genitori siano un po' troppo chioccie. Nel mio gruppo anni fa è capitato anche che dei genitori abbiano portato via la figlia dal campo durante la giornata genitori senza nemmeno provare a discutere coi capi.
Riguardo le misure eccezionali, ricordo che in un caso abbastanza grave (insulti pesanti all AE) un ragazzo è stato sospeso dall'incarico di caposq. La cosa è successa al campo ed durata un giorno o due soltanto. Se ricordo bene, è servita anche perchè spiegata a tutto il Reparto.
Top
tuitt



Età: 42
Segno zodiacale: Cancro
Registrato: 21/06/06 12:37
Messaggi: 281
Residenza: Canobbio (Lugano - Svizzera)

MessaggioInviato: Giovedì 08 Febbraio 2007, 08:23    Oggetto: Rispondi citando

Purtroppo mi rendo conto che sono proprio i genitori ex-scout ad essere problematici.

Nel caso specifico, i genitori (esterni alla sezione) non hanno nessun diritto di dirmi come gestire il mio reparto! esiste una CoCa appunto per evitare che le decisioni vengano prese da una persona sola!

Se gli va bene è così, altrimenti è così lo stesso...

E' chiaro che chi ci va di mezzo è il ragazzo, ma... non se l'è cercata? Inoltre il problema è all'origine, visto come la pensano i genitori, e visto il loro comportamento ecco spiegato perchè il ragazzo non era un buon capo, chi va con lo zoppo....

No? sono troppo secco?... così è la vita... Pensate voi, se io lavoro male e il mio capo mi licenzia, quale autorità hanno i genitori per non farmi licenziare?
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi   stampa senza grafica    Indice del forum -> Comunità Capi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3


 


Board Security


Powered by phpBB © 1996, 2008 TuttoScout.org