Anime


Per le strade della mia città
e sotto il cielo terso d'Africa
quanta gente chiede ancora perché...
Al di là dell'Adriatico
e lungo i margini di un secolo
quanta gente chiede ancora perché...
Sono anime che vagano
disperate in un oceano
come onde non riposano mai...
E tu mi chiedi cos'è che cos'è
questa mia malinconia
e fai l'amore con me su di me
ma non sai mandarla via...
Forse un giorno ci sarà
uno scambio naturale di energie
e invece ora tu nascondi i sogni tuoi
in un album vuoto di fotografie.
Ma questa rabbia che c'è in noi
diventa amore se lo vuoi
non fermarlo mai, oh mai.
Nelle giungle in Amazzonia
e nella fredda notte artica
quanta gente chiede ancora perché...
Sono anime che pregano
disperatamente credono
e nel buio cantano insieme a noi
E tu mi chiedi cos'è che cos'è
questo freddo dentro
e fai l'amore con me su di me
ma non sai che cosa sento...
Forse un giorno ci sarà
uno scambio naturale di energie
adesso che tu raccogli i sogni miei
in un album nuovo di fotografie.
E questa rabbia che c'è in noi
diventa amore se lo vuoi
non fermarlo mai, oh mai, oh...mai!

> Indice

© 1996-2003: Testi ospitati da TUTTOSCOUT.ORG
© Ogni testo appartiene ai rispettivi autori - Tutti i diritti sono riservati.